24Marzo.it
24marzo Onlus
Chi siamo
Statuto
Attività 2017
Attività 2016
Attività 2015
Attività 2014
Attività 2013
Attività 2012
Attività 2011


Processi in corso
Processo CONDOR
Vittime, avvocati e imputati
Preliminari CONDOR
Processo MALATTO

Processi 1999-2011
Processo PODLECH
Processo MASSERA
Preliminari MASSERA
Comitato MASSERA
Cassazione ESMA
Appello ESMA
Processo ESMA
Processo RIVEROS
Padre TEDESCHI

Con "Abuelas de Plaza de Mayo"
Uffici, telefoni, indirizzi
Promotori ed aderenti
Film "La vida de Estela"

Arte e Memoria
"IDENTIDAD DESAPARECIDA"
"AUSENCIAS"
"DISEGNI SUI GIORNALI"
"AYOTZINAPA"

24marzo Edizioni
"ESTELA", biografia di E.Carlotto
"Note a margine..."
"I ragazzi dell'esilio"
"Una voce argentina..."
"Buscando a Manuel"
"Il silenzio sopra le parole"
Catalogo
E-book
Distribuzione
"Vite senza corpi"


Log In
Username

Password





Udienze preliminari MASSERA (già ESMA)

Stato
Processo MASSERA
Tribunale di Roma

Piazzale Clodio - ROMA

GUP: Dott. Marco Mancinetti
PM: Dott. Francesco Caporale

Difensori di parte civile: Avv. Marcello Gentili e Avv. Giancarlo Maniga

Udienze svoltesi tra il 25.5.2005 ed il 6.4.2009

Info >>>

Udienza del 6.4.2009

Il GUP Dott. Marco Mancinetti, accogliendo le richieste del PM Francesco Caporale, ha rinviato a giudizio Emilio Eduardo Massera davanti alla I° Corte di Asise di Roma per l'omicidio di Angela Maria Aieta e di Giovanni e Susana Pegoraro.
Verbale PDF >>>

Udienza del 26.3.2009

Il GUP Dott. Mario Frigenti ha rinviato l’udienza a lunedì 6.4.2009 alle ore 10.30 in Aula 10 per la discussione finale.
Verbale PDF >>>

Udienza del 4.3.2009

Il GUP Dott. Marco Mancinetti ha informato che è pervenuta una nota della nostra Ambasciata a Buenos Aires dove s’ informa che “non esistono misure cautelari emesse dall’Autorità giudiziaria argentina nei confronti dell’imputato”. Tenuto conto di questo, e rilevato che nell’udienza precedente il perito Dr. Rochini aveva stabilito che Massera è “pienamente in grado di stare in giudizio", e il GUP Mancinetti, non rilevando alcuna causa di leggittimo impedimento, ha tolto la sospensione del procedimento e dicharato “libero contumace” l’imputato. Di seguito si sono costituite le Parti civili: Dante Gullo, Ernesto Gullo e Inocencia Pegoraro (vedova) con l’avvocato Marcello Gentili, mentre Emiliano Gullo, Carlos Gullo e Inocencia Pegoraro (madre) l'hanno fatto tramite l’avvocato Giancarlo Maniga e la Presidenza del Consiglio dei Ministri con l’avvocato Giovanni Pietro de Figueiredo. Infine il Dott. Mancinetti ha rinviato l’udienza al 26.3.2009 alle ore 9.00 per la discussione finale.
Verbale PDF >>>

Udienza del 4.2.2009

Il Dott. Rocchini ha illustrato il risultato della perizia sull'imputato Emilio Massera svoltasi a Buenos Aires il passato 3.12.2008 rispondendo alle domande poste dal PM Dott. Francesco Caporale, dal difensore di Massera Avv. Luciana Inga Canonico, e dal legale di parte civile Avv. Marcello Gentili, in merito agli accertamenti clinici fatti, in particolare sul “test di Bender”, e sulle domande a scacchiera durante le più di due ore che ha durato la perizia svoltasi in lingua spagnola (parlata fluentemente da Rocchini) e interrotta più volte dal figlio dell’imputato che chiedeva di smettere di “torturarlo”. In conclusione: l’imputato presenta un “decadimento psichico e fisico leggero” ed è molto migliorato rispetto agli accertamenti fatti anni addietro, ma comunque ha simulato un deterioramento psichico molto marcato che è stato contraddetto dagli accertamenti clinici. Massera è “pienamente in grado di stare in giudizio".

Di seguito è intervenuto il Prof. Luigi Cancrini, perito di parte civile, che ha confermato come il “test di Bender” sia stato decisivo e risolutivo per stabilire l’effettivo stato psichico del Massera.

Il giudice Dott Marco Mancinetti ha rinviato l’Udienza preliminare al prossimo 4.3.2009 (Aula9, ore 12.00), avvertendo i legali che potrebbe essere quella la sede della discussione finale, e, infine ha disposto “che la nostra Ambasciata a Buenos Aires si informi se esistono altre misure cautelari -anche non custodiali- emesse dall’Autorità giudiziaria argentina nei confronti dell’imputato”.
Verbale PDF >>>

3.2.2009 - Perizia psichiatrica sull'imputato Emilio Massera

Il perito inviato dal Tribunale di Roma, Dott. Piero Rocchini, ha visitato l'imputato Emilio Massera a Buenos Aires il 3.12.2008 per stabilire: "le attuali condizioni di salute dell'imputato e la sua capacità di partecipare coscientemente al processo".

Il risultato della perizia del Dr. Piero Rocchini, che considera Massera "pienamente in grado di stare in giudizio", è stato depositato il 3.2.2009
Rocchini PDF >>>

Udienza del 27.11.2008

Il GUP Dott. Marco Mancinetti nell’udienza al 27.11.2008 ha dato incarico al perito Dott. Piero Rocchini perché: "sulla base della documentazione sanitaria successiva alla data del marzo 2007 eventualmente consultabile, previo esame clinico dell'imputato Massera Emilio Eduardo presso la sua abitazione a Buenos Aires (Argentina), valuti il perito le attuali condizioni di salute dell'imputato e la sua capacità di partecipare coscientemente al processo; riferisca quanto altro uitile ai fini di giustizia."
Da notare che l'Autorità giudiziaria argentina ha già notificato al cosulente di parte civile dott. Alfonso Carofile di partecipare alla perizia fissata per il 3 dicembre nel domcilio di Massera.
Il risultato della perizia verrà esposto nell'udienza fissata per il 4.2.2009 alle ore 12.00 (Aula 9).

Udienza del 2.7.2008

Il GUP Dott. Marco Mancinetti nell’udienza al 2.7.2008 ha osservato che: "non è pervenuta alcuna documentazione per le vie brevi, pertanto il Giudice dispone mediante rogatoria internazionale una perizia volta ad accertare le attuali condizini di salute dell’imputato ai fini dell’accertamento della capacità processuale, ovvero in subordine l’acquisizione di documentazione sanitaria relativa al Massera per il periodo successivo al marzo 2007, rinviando l'udienza al 26.11.2008 alle ore 9.30 in Aula 8 GUP".

Udienza del 23.4.2008

Il GUP Dott. Marco Mancinetti nell’udienza al 23.4.2008 ha osservato che: "il 16.2.2008 si è dato corso alla richiesta di assistenza giudiziaria internazionale rivolta all'Autorità giudiziaria argentina con traduzione degli atti trasmessa in data 14.3.2008. Si è dato atto che nessuna risposta è ancora intervenuta."
L'Avv. Marcello Gentili, legale di parte civile, chiede che venga ordinata una nuova perizia da espletarsi per rogatoria, onde non pervengano risposte. Il P.M. Francesco Caporale si associa alle richieste della parte civile. Il difensore di Massera, Avv. Romana Francesca Nanni, non si oppone. Il Giudice "si riserva all'esito del trascorrere di congruo termine sino alla prossima udienza onde verificare l'eventuale trasmissione di documenti e rinvia l'udienza al 2.7.2008 alle ore 9.30 in Aula 8".

Udienza del 23.1.2008

Il GUP Dott. Marco Mancinetti nell’udienza al 23.1.2008 ha disposto che: "attraverso l'Ambasciata d'Italia in Argentina venga acquisita documentazione recente in ordine alle condizioni di salute dell'imputato MASSERA così come accertato dalle Autorità sanitarie argentine rinviando l'udienza al 23.4.2008 alle ore 9.30".

Udienza del 26.9.2007

Il GUP Dott. Marco Mancinetti ha rinviato l’udienza al 23.1.2008 in attesa di notizie sullo stato di salute del Massera che verranno richieste alle competenti Autorità giurisdizionali argentine tramite la nostra rappresentanza diplomatica a Buenos Aires.

Udienza del 16.5.2007

All'udienza era presente il Prof. Roberto Tatarelli che ha riferito sulle difficoltà incontrate in Argentina per poter visitare l'imputato Massera, difficoltà in parte inattese perché provenienti organi istituzionali che avrebbero dovuto offrire una maggiore assistenza al perito italiano. Nonnostante il magistrato argentino, Guillermo Montenegro, non abbia fornito copia dei riscontri clinici richiesti, si è potuto arrivare ad una diagnosi -peraltro condivisa dai periti di parte civile Luigi Cancrini ed Alfonso Carofile- dopo una visita di meno di un'ora. In seguito il GUP Mancinetti ha dichiarato sospeso il processo contro Emilio Massera per riscontrata incapacità dell'imputato, nominando di seguito la Dott.ssa Stefania Cataldo quale "curatore" dell'incapace.
L'udienza è stata rinviata al 26.9.2007 alle ore 11.00 in Aula 8 e sarà onere del difensore dell'imputato di produrre la documentazione relativa al permanere dello stato d'incapacità perché rimanga in vigore la misura sospensiva.

Produzioni

La perizia del Prof. Roberto TatarelliIl parere del Prof. Luigi CancriniIl parere del Dr. Alfonso Carofile

Udienza del 14.3.2007

L'udienza è stata rinviata al 16.5.2007 alle ore 10.00 in Aula 10, perché il Prof. Roberto Tatarelli ha chiesto un termine di 60 giorni per presentare il risultato della perizia fatta all'imputato Emilio Massera a Buenos Aires il 5.3.2007.

Udienza del 10.1.2007

Il GUP Dott. Marco Mancinetti ha dato atto della mancanza di risposta argentina nonnostante il sollecito fatto dall'Ambasciata d'Italia a Buenos Aires il 15.11.2006, e pertanto a rinviato l'udienza al 14.3.2007 alle ore 10.00 riservandosi di sentire direttamente le competetenti autorità.

Udienza del 25.10.2006

Non essendo pervenuta risposta alla rogatoria predisposta in Argentina, il GUP Dott. Marco Mancinetti ha rinviato l'udienza alle ore 10.00 del mercoledì 10 gennaio 2007.

Udienza del 7.6.2006

Il Dott. Mancinetti ha nominato come perito del Tribunale il Prof. Roberto Tattarelli (docente all'Università "La Sapienza" di Roma e Diretore del dipartimento di Psichiatria dell'Ospedale S.Andrea). Il PM, Dott. Caporale, ha dato incarico per conto della Procura al Dott. Luigi Cancrini (già consulente di parte civile). L'Avv. Marcello Gentili si è riservato di far pervenire al Giudice i nominativi dei periti argentini di parte civile. Il Dott. Mancinetti disporrà una rogatoria alle Autorità argentine, ai sensi degli accordi bilaterali vigenti, perché i periti italiani, affiancati dai collghi argentini di parte civile, possano visitare Emilio Massera ed "accertare se è attualmente capace d'intendere e di volere e di partecipare coscientemente al giudizio".
L'udienza è stata rinviata al 25 ottobre 2006, data in cui dovrebbe essere pervenuta la risposta delle Autorità argentine.

Udienza del 17.5.2006

Il GUP Mancinetti ha rinviato l'udienza per consentire la presenza del perito del Tribunale.

Udienza del 5.4.2006

Nell'udienza del processo ACOSTA ed altri si è presentato l'Avv. Tita Madia per fare un intervento adesivo in nome e per conto della Regione Calabria. Di seguito vi è stata la discussione tra le parti ed il GUP Mancinetti a rinviato a giudizio Antonio Vañek, Jorge Eduardo Acosta, Alfredo Ignacio Astiz ed Héctor Antonio Febres davanti alla II° Corte d'Asisse di Roma per il giorno 8 giugno 2006 alle ore 9.00.
La successiva udienza del processo MASSERA è stata rinviata al prossimo 17 maggio alle 13.00.

Udienza del 8.2.2006

Sentiti i pareri dei professori Maurizio Marasco e Giorgio Bolino sulla salute psichica del Massera che, pur criticando alcuni dei passaggi delle perizie eseguite in Argentina, ne condividono i risultati, e quello espresso, in totale dissidenza, dal perito di parte Dott. Luigi Cancrini, il GUP Dott. Marco Mancinetti, ha deciso di stralciare la posizione dell'imputato Emilio Massera, riservandosi di decidere in merito ad una eventuale perizia da farsi con la collaborazione dell'Autorità giudiziaria argentina il 5.4.2006 alle ore 15.00.

Per gli altri imputati è stata fissata l'udienza per la discussione nella stessa data, il 5.4.2006, alle ore 15.30.

Udienza del 25.1.2006

I professori Maurizio Marasco e Giorgio Bolino hanno presentato una perizia medico legale che, pur criticando alcuni dei passaggi delle perizie eseguite in Argentina, ne condividono i risultati. Il perito di parte Luigi Cancrini, che non era presente in Udienza, ha presentato tramite l’Avv. Marcello Gentili, una perizia in dissidenza, sia sui metodi che nelle conclusioni. Il GUP Dott. Marco Mancinetti, dietro richiesta delle parti civili, ha rinviato l’udienza all’8.2.2006 per consentire il contraddittorio tra i periti.

Udienza del 17.11.2005

Il GUP Dott. Marco Mancinetti nomina come periti il Prof. Maurizio Marasco, medico legale, e il Prof. Giorgio Bolino, medico psichiatra.
Con riferimento alla patologia di cui l’imputato risulterebbe affetto, secondo la giustizia argentina, si richiede che il Collegio dei periti determini se:

- l’imputato Emilio Massera è attualmente capace di partecipare coscientemente al processo e valutare;

- se l’eventuale patologia di cui è affetto è suscettibile di miglioramento o meno ed il grado di prevedibile reversibilità della stessa.

E’ stata consentita la partecipazione come perito di parte civile del Prof. Luigi Cancrini. Il Giudice ha rinviato l’udienza al 25.1.2006.

Udienza del 26.10.2005

Il Giudice ha considerato provata l’implicita volontà di non presenziare alle udienze da parte degli imputati Antonio Vañek, Jorge Eduardo Acosta, Alfredo Ignacio Astiz ed Héctor Antonio Febres; ed in particolare il totale rifiuto di riconoscere la legittimità del processo e la giurisdizione italiana. Per l’imputato Jorge Raúl Vildoza si conferma lo stato di latitanza, e per l’imputato Emilio Massera, invece, il PM Dott. Francesco Caporale, chiede che si proceda ai sensi dell’art. 70 c.p.p., ovvero che si accerti la capacità di stare in giudizio e sia verificata la patologia che affligge il Massera.

Per Angelamaria Aieta si sono costituiti parte civile, tramite l’Avv. Marcello Gentili, il figlio, Juan Carlos Dante Gullo, e il nipote Juan Ernesto Gullo, e tramite l’Avv. Giancarlo Maniga i nipoti Carlos Nicolas Gullo ed Emiliano Demian Gullo.

Per Giovanni Pegoraro si è costituita parte civile, tramite l’Avv. Marcello Gentili, la moglie Inocencia Luca, e per Susana Pegoraro sempre Inocencia Luca Pegoraro, tramite l’Avv. Giancarlo Maniga.

La Presidenza del Consiglio dei Ministri si è costituita parte civile tramite l'Avv. Giovanni Pietro de Figueiredo.

Si rinvia l’Udienza al 17.11.2005.

Udienza del 28.9.2005

Pervenuti gli atti chiesti all’Autorità Giudiziaria argentina il GUP Dott. Marco Mancinetti ha rinviato l’Udienza 26.10.2005 per consentire la completa traduzione dei medesimi.

Udienza del 31.5.2005

Il GUP ha dichiarato la contumacia del latitante Jorge Raul Vildoza. Si è data lettura delle relate di notifica ed in particolare della traduzione dell’atto che riguardava le condizioni di salute dell’imputato Emilio Massera che secondo quanto riferito dalle autorità argentine, non può partecipare coscientemente al processo. Il Pubblico Ministero Dott. Francesco Caporale ha chiesto tramite rogatoria internazionale all’Autorità Giudiziaria argentina, più complete informazioni mediche riguardanti l’imputato Emilio Massera.

All’Udienza erano presenti le costituende parti civili Inocencia Luca Pegoraro e Juan Carlos Dante Gullo e si è presentato per costituirsi parte civile a nome della Presidenza del Consiglio dei Ministri, l’Avvocato dello Stato Massimo Bachetti. Il Giudice per l’Udienza Preliminare ha rinviato questa al 28.9.2005.

Udienza del 25.5.2005

Il GUP Dott. Marco Mancinetti ha rinviato l’udienza al 31.5.2005 per consentire la traduzione delle relate di notifica che sono arrivate via fax, trasmesse al PM Dott. Francesco Caporale dall’Ambasciata d’Italia a Buenos Aires e all’Avv. Marcello Gentili dall’Ambasciata Argentina in Italia. All’Udienza erano presenti le costituende parti civili Inocencia Luca Pegoraro e Juan Carlos Dante Gullo.


 Versione stampabile


Diritti umani in Argentina
Organismi storici
- Madres
- Abuelas
- Familiares
- M.E.D.H.
- C.E.L.S.
- A.P.D.H.
- Liga
- Serpaj


Processo Mastinu in Argentina

Cerca