24Marzo.it
24marzo Onlus
Chi siamo
Statuto
Attività 2018
Attività 2017
Attività 2016
Attività 2015
Attività 2014
Attività 2013
Attività 2012
Attività 2011


Processi in corso
Appello CONDOR
Sentenza CONDOR
Processo CONDOR
Vittime, avvocati e imputati
Preliminari CONDOR
Processo MALATTO

Processi 1999-2011
Processo PODLECH
Processo MASSERA
Preliminari MASSERA
Comitato MASSERA
Cassazione ESMA
Appello ESMA
Processo ESMA
Processo RIVEROS
Padre TEDESCHI

Con "Abuelas de Plaza de Mayo"
Uffici, telefoni, indirizzi
Promotori ed aderenti
Film "La vida de Estela"

Arte e Memoria
"IDENTIDAD DESAPARECIDA"
"AUSENCIAS"
"DISEGNI SUI GIORNALI"
"AYOTZINAPA"

24marzo Edizioni
"ESTELA", biografia di E.Carlotto
"Note a margine..."
"I ragazzi dell'esilio"
"Una voce argentina..."
"Buscando a Manuel"
"Il silenzio sopra le parole"
Catalogo
E-book
Distribuzione
"Vite senza corpi"


Log In
Username

Password





19.6.2000 - José Luis García

Stato

Presidente: MARIO D'ANDRIA
Giudice a Latere: STEFANO PETITTI
Pubblico Ministero: FRANCESCO CAPORALE
Cancelleria: ORIETTA CALIANDRO

UDIENZA DEL 12.6.2000
Esame del teste: JOSE LUIS GARCIA



PRESIDENTE: Allora SUAREZ MASON, assente, d'Ufficio l'Avvocato Strillacci in sostituzione dell'Avvocato Scialla.

AVV.STRILLAC.: buongiorno.

PRESIDENTE: RIVEROS già contumace, stesso Difensore, per gli altri imputati tutti già contumaci e difesi d'Ufficio dall'Avvocato Antonio Strillacci. Le Parti Civili l'avete già segnate? Presenti. Quanti testi ci sono? Da chi iniziamo?

AVV.DE FIGUE.: (voce lontana dal microfono).

VOCI: (in sottofondo).

ESAME DEL TESTE GARCIA JOSE' LUIS.-

PRESIDENTE: non parla italiano vero?

INTERPRETE: no, non parla italiano.

PRESIDENTE: si deve impegnare a dire la verità, se vuol dare le sue generalità complete.

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: mi impegno.

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: sono Colonnello dell'Esercito in ritiro.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: sono nato ad ABRIGLIANERA (o simile) in provincia di BUENOS AIRES.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: il 26 aprile del 1925.

PRESIDENTE: può rispondere all'Avvocato.

INTERPRETE: (...).

AVV.DE FIGUE.: Avvocato De Figuereido della Presidenza del Consiglio costituita Parte Civile. Con il solito sistema Presidente, io darei lettura del capitolo...

PRESIDENTE: se se ne può fare a meno.

AVV.DE FIGUE.: bene, allora...

PRESIDENTE: passiamo direttamente alle domande.

AVV.DE FIGUE.: allora una prima cosa, io vorrei che il Colonnello ci dicesse se ha svolto incarichi di consulenza successivamente alla caduta delle Giunte Militari e per quali enti o autorità e su quale materia.

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: dopo la caduta del regime militare...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...nell'anno 1966.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...quando c'è stato... si è fatto il processo alle Giunte...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...mi sono presentato come testimone...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...per omicidio di un Dottore uruguaio...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...GOTTIERI LUIS.

PRESIDENTE: può precisare l'anno, forse ha detto 1966 non è esatto.

INTERPRETE: (...).

PRESIDENTE: '86.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: quando prende il potere ALFONSIN nel millenoceventottanta e qualcosa, non ricordo.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: '82.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: il Dottor GOTTIERI LUIS era stato Presidente della Camera dei Deputati dell'URUGUAY...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...era un mio amico personale...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...è stato assassinato a BUENOS AIRES.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: sono comparso come testimone in quel caso...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...e il Tribunale dopo la mia testimonianza...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...e poiché io in quel periodo ero Professore titolare della...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...della Casa della Difesa Nazionale...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...presso la Scuola di Difesa Nazionale dell'ARGENTINA.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ma anche se volevo fare una Perizia per il Tribunale per quel processo che era in corso...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...il Presidente ha parlato con gli Avvocati...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...con gli Avvocati della Difesa e quelli della Procura.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e all'unanimità è stata accettata la mia posizione come Perito.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ho fatto una Perizia sopra... su quello che è stato detto dagli accusati.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: facevo una comparazione con la dottrina di gente all'epoca dei fatti.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: in seguito a questo la compagnia di CUSUS (o simile)...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...e con il suo capo in centro AMERICA...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...mi ha chiesto se volevo fare una Perizia in un processo che si teneva...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...a SALVADOR...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...per l'omicidio dei sei Sacerdoti Gesuiti.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: mi sono recato a SALVADOR...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...ho fatto la Perizia davanti a un processo.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: i militari in questo processo sono stati poi in seguito condannati.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: in seguito a questo fatto, l'anno scorso...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: le Nazioni Unite della UEA...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...mi hanno chiesto di intervenire in un processo che si stava tenendo ad HAITI.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: anche in questa occasione come Perito Militare...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ..nei confronti dell'ultima dittatura militare che era accusata...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...di assassini in massa nella città di... (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: di ROVOTO' (o simile).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ad HAITI.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: mi sono recato ad HAITI...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...e ho lavorato per questo Tribunale facendo una Perizia.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: fino adesso questi sono stati i miei compiti, quello che ho fatto.

AVV.DE FIGUE.: Presidente, richiamo l'attenzione della Corte sui documenti prodotti da questa Difesa in allegato alla memoria del 12 ottobre '99 e ammessi e i documenti numero 6, 7, 8, 9 e cioè la direttiva, anzi le direttive del Capo di Stato Maggiore dell'Esercito 404/75, 405 parte, 405/76 rettifi... 504 del '77, rettificazioni alla direttiva 504 del '77 e l'ordine di operazioni numero 9 del '77, emesso dal Comandante della zona 1, Generale SUAREZ MASON, tutti provenienti con certificazione dall'Autorità Giudiziaria argentina.

INTERPRETE: (...).

AVV.DE FIGUE.: in generale... questi... sulla base... lei conosce, anzi per prima cosa le direttive e l'ordine di operazioni di cui ho parlato prima?

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: sì, conosco l'ultima direttiva del Comandante in capo dell'Esercito...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ..ai Comandanti di zona.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e conosco anche la direttiva 77...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...del Comandate della zona 1...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...per lo sviluppo... delle operazioni di quello che si chiamava lotta contro la sovversione.

AVV.DE FIGUE.: sulla base di questi documenti, cosa può dirci in generale sulla organizzazione del sistema repressivo derivante da questi ordini di operazione e da queste direttive.

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: in quel periodo le Forze Armate argentine...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...hanno adottato un sistema...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...particolare...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...frutto delle loro esperienze... le Consulenze che avevano avuto...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...soprattutto della missione militare francese...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...che aveva sviluppato nella guerra in ALGERIA...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...e che per la mentalità di questi Comandanti argentini aveva molta somiglianza...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...con quella che loro dovevano sviluppare all'interno del loro territorio.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: senza considerare che nell'ALGERIA era una guerra di indipendenza...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...e in ARGENTINA invece era una lotta contro i propri cittadini.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: in funzione di queste idee...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...il Paese è stato diviso in zone di difesa.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: questa...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...queste zone sono state assegnate ai Comandanti dell'Esercito. (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: sono stati assegnati ai Comandanti del corpo dell'Esercito.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: in funzione di questo fatto hanno smesso di chiamarsi Comandante del Primo Corpo eccetera.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e hanno cominciato a chiamarsi Comandante della zona 1, 2, 3, 4 e 5.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: questa organizzazione aveva una divisione territoriale, ogni zona comprendeva un territorio.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e l'Esercito aveva la responsabilità primaria di quella che si chiamava lotta contro la sovversione.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ognuna delle altre Forze, la Marina...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...e l'Aeronautica...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...assegnavano i loro membri, il loro personale all'Esercito...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...all'interno delle zone di difesa...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...e alcuni dell'organizzazione di queste Forze...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...occupavano livelli inferiori nelle zone...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...perché ogni zona a sua volta era divisa in subzona o sottozone...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...che avevano un ambito territoriale diverso.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ogni zona a sua volta...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...era divisa in aree.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e ogni area a sua volta...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...era divisa in subaree o sottoaree.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: il risultato era che tutto il territorio della Repubblica...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...era sottocontrollo militare...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...e avevano assegnati Forze delle tre Armi...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...zone nelle quali ognuno dei Comandanti...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...avevano praticamente tutto il potere politico...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...militare...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...giudiziario...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...sopra la vita e il futuro delle persone.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: questa era l'organizzazione in generale.

AVV.DE FIGUE.: vorrei che venisse mostrato al teste, io ne ho una copia e posso mostrarla se lei ritiene altrimenti...

INTERPRETE: (...).

AVV.DE FIGUE.: un organigramma contenuto nell'allegato 6 alla mia memoria e cioè la direttiva, un allegato alla direttiva del Comandante Generale dell'Esercito e vorrei che il teste ci dicesse se corrisponde questo documento ufficiale a quello che lui ha detto poc'anzi, aggiungendo naturalmente quello che dovesse ritenere necessario.

INTERPRETE: (...).

AVV.DE FIGUE.: questo è un organigramma che si trova approssimativamente perché non ha pagine a metà del...

VOCI: (in sottofondo).

AVV.DE FIGUE.: vorrei sapere se corrisponde a quello che ha detto prima e sulla base di quel documento se ha alcune cose da aggiungere sull'organizzazione gerarchica e sulla catena di comando.

INTERPRETE: (...).

AVV.DE FIGUE.: con riferimento ai Comandanti di zone.

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: sì, questo ordine...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...è il 404 del 75...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: l'e... deve avere vigenza...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...con la direttiva 504 del '77, è stata annullata...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...perché corrisponde al momento di transizione...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...quando le Forze Armate fanno il colpo di Stato...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...eliminano il Governo costituzionale...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...e assumono il potere assoluto della nazione.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: per cui questo ordine di battaglia...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...che è presente qui, è stato in seguito modificato...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...con il 504...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...del '75.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: no, chiedo scusa, con la 404 del settanta... '75.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: chiedo scusa mi sono sbagliato con i numeri, mi correggo.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: è stata annullata la 504 del '77.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: più o meno ha le stesse direttive tranne qualche modifica...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...perché aggiunge delle unità alla zona 4...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...che porta via dalla zona 1.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: la zona 1 è quella che corrispondeva alla provincia di BUENOS AIRES e alla PAMPA.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e la zona 4 del comando degli istituti militari che prende "CAMPO DI MAYO"...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...e tutti i distretti...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...nella provincia di BUENOS AIRES...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...collocati al nord della capitale federale.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: quindi si assegnano le unità corrispondi dell'Esercito...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ..della Marina e dell'Areonautica...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...che avevano delle guarnigioni in quelle... (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: forse è un po' complesso...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...ma si fa una ristrutturazione...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...si prelevano delle unità dalla zona 1...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...per aggiungere alla zona 4...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...che ha il comando degli istituti militari...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...per la loro responsabilità territoriale verso il nord.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: questo è il concetto generale.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: nei dettagli potrei guardare tutte le unità se lei vuole.

AVV.DE FIGUE.: Presidente, vorrei che venisse mostrato al teste, prima al Presidente, una pagina dell'allegato 7, cioè della direttiva 504 del '77 e se può confermare che quel documento agli atti corrisponde alle precisazioni che lui ora ci ha dato.

INTERPRETE: (...).

AVV.DE FIGUE.: poiché nel documento che ha il teste non c'è la zona 4, ma figurano gli istituti militari, mentre qui questo documento prova l'esistenza della zona 4.

PRESIDENTE: se i Difensori hanno interesse a prenderne visione, mi pare che sia limitata la rilevanza.

AVV.DE FIGUE.: c'è anche quello precedente se vuole.

VOCI: (in sottofondo).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: sì, la prova dell'esistenza della zona 4 è nell'ordine... nell'ultima pagina, perché il numero 15 di questo ordine...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...dice per il Comandante della zona, la numero 16.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: per cui si distribuisce quest'ordine perché esiste la zona 4.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: qual è la domanda esatta?

AVV.DE FIGUE.: sì, la... quell'organigramma che le è stato mostrato dalla 504 è quello che corrisponde a quello che lei ci ha detto prima sulle modifiche integrazioni alla 404...

INTERPRETE: (...).

AVV.DE FIGUE.: ...in ordine alla corrispondenza tra istituti militari e zona 4.

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: sì, in generale sono qui inclusi.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: mancherebbe di guardare... nei dettagli più tardi.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: l'organizzazione di ognuno degli elementi corrispondono alla grande unità di battaglia...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...che si sviluppa...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...in grande unità di combattimento...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...e l'unità di combattimento delle sottounità.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: è una tecnica militare molto comune.

AVV.DE FIGUE.: vorrei che venisse mostrato al teste il documento numero 9, ordine di operazioni numero 9 del '77, emesso dal Comandante della zona 1, Generale CARLOS GUILLERMO SUAREZ MASON, se lo conosce e che cosa può dirci di quel documento...

INTERPRETE: (...).

AVV.DE FIGUE.: ...che adesso le verrà mostrato, Colonnello.

GARCIA J. L.: (...).

PRESIDENTE: così superiamo il fatto che sono tutti in spagnolo e quindi non utilizzabili questi documenti, se non tradotti.

AVV.DE FIGUE.: io intanto lo mostro, poi farò una richiesta Presidente.

PRESIDENTE: sì, ma cerchiamo di semplificare, di attenerci poi sempre alle...

AVV.DE FIGUE.: ma sa... Presidente...

PRESIDENTE: perché non è che possiamo scendere nel dettaglio.

AVV.DE FIGUE.: io non amo nascondermi, qui dobbiamo provare la responsabilità di alcune persone.

PRESIDENTE: eh, perciò facciamo riferimento a queste persone.

AVV.DE FIGUE.: abbiamo dei documenti in spagnolo, quindi probabilmente sarà necessario, se vogliamo... visto che questa è una...

PRESIDENTE: no, è giusto...

AVV.DE FIGUE.: ...Istruttoria dibattime...

PRESIDENTE: ...per semplificare...

AVV.DE FIGUE.: altrimenti...

PRESIDENTE: farci riferire le notizie dal teste sarebbe appunto più semplice, però senza andare troppo nel particolare...

AVV.DE FIGUE.: sì, ma è doppia la...

PRESIDENTE: ...perché tutta l'organizzazione non è che ci interessa.

AVV.DE FIGUE.: perché lei sa meglio di me che il Processo penale non è solo documentale, quindi è anche ascoltare, è tutte e due insieme.

PRESIDENTE: sì, ma ascoltare le cose che servono per arrivare alla decisione sui capi d'imputazione che abbiamo, non su tutta la storia dell'ARGENTINA, su tutta...

AVV.DE FIGUE.: no, infatti...

PRESIDENTE: ...la storia dell'Esercito...

AVV.DE FIGUE.: ...io non ho chiesto questo.

PRESIDENTE: ...della Marina e dell'Areonautica, ha capito?

AVV.DE FIGUE.: lei può dare atto a questa Difesa che non ha mai fatto fare discussioni o esposizioni su fatti storici.

PRESIDENTE: comunque la invito per il futuro.

AVV.DE FIGUE.: la ringrazio, Presidente, ne terrò conto. Vorrei che lei ci dicesse quello che sa di quest'ordine di operazione, in particolare con riferimento alle responsabilità e alle autonomie di chi ha emesso quell'ordine di operazione.

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: questo ordine che mi è stato adesso mostrato...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...è l'ordine che impartisce il Comandante della zona 1...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...il Generale SUAREZ MASON...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...allo scopo di organizzare il sistema di repressione nella sua giurisdizione.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e circa il particolare, vorrei dire qualcosa in generale, in seguito...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...di mostrare con numeri di questo ordine e con paragrafi ben precisi...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...quello che cercherò di dire poi in generale.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: per la maggior parte delle persone nel nostro Paese in ARGENTINA...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...il funzionamento della repressione ad opera delle Forze Armate...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...fu un atto congiunto, ben pensato.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e a quella hanno partecipato attivamente...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...tutte le unità dell'Esercito...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...della Marina e dell'Aeronautica.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: senza nessun tipo di distinzione.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: tuttavia...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...la realtà è stata un po' diversa.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: hanno assistito quelli che sono stati chiamati e quindi gli ordini lo vedremo in seguito, viene ben precisato...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...operazioni militari...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...che sono esistite anche...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...quelle che venivano chiamate operazioni...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...coperte...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...che non erano regolamentari diciamo.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: che si trattano in questo ordine che mi è stata presentata, mi è stata mostrata...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...per le operazioni regolamentari, quelle militari...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...si faceva quello che veniva stabilito dai regolamenti esistenti...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...che si chiamavano operazioni contro Forze irregolari...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...che indicavano la forma legale di agire, delle Forze Militari.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: in mattinata le unità uscivano a fare dei pattugliamenti...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...per dare sicurezza alle strutture...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...per tentare di localizzare i nuclei di quelli che venivano chiamati sovversivi...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...combattere con loro. (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: se c'era occasione di combattere.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ma in realtà è successo in pochissime occasioni.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: nella provincia di TUCUMAN dove la guerriglia...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...e in poche azioni qualche altro posto... luogo del territorio.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: quando questa attività si concludeva verso la fine del pomeriggio...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...le unità ritornavano nelle loro caserme...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...e mentre...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...queste unità riposavano, formavano sul loro operato abituale...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...iniziavano quelle che venivano chiamate operazioni di sicurezza...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...che stanno esplicitamente trattate in quest'ordine '77.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e se il Tribunale vuole io posso in seguito dire esattamente in quale foglio e paragrafo se ne parla...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...che aveva una metodologia molto speciale.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: in pratica erano comandanti dai servizi dell'"INTELLIGENCE"...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...dai servizi di "INTELLIGENCE" dello Stato...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...da ognuno delle Forze Armate...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...delle Polizie federali provinciali...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...e anche dei servizi di "INTELLIGENCE" de...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: (...). Dei carcerieri.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: della Prefettura Navale e della Gendarmeria.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: nel mio Paese tutte queste organizzazioni hanno un servizio di "INTELLIGENCE" proprio.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e in occasione di questa lotta che è stata chiamata contro la sovversione.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: si sono unite.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: per sviluppare queste operazioni di sicurezza.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: queste operazioni di sicurezza si creavano con alcuni elementi...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...scelti delle Forze Armate.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: con paramilitari.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ai quali perfino venivano concesse dei gradi clandestini.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e alcuni altri elementi del...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: dei bassifondi, delinquenti.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: entravano a formare parte di questa attività.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: perché il premio finale.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: era il saccheggio e la distribuzione.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: dei beni.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: delle persone che erano sequestrate.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e portate via.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ai centri di detenzioni che non sono...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...quelli che figurano in modo regolamentare.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ma bensì sono quelli che sono stati chiamati Centri di Detenzioni Clandestini.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: la coesistenza fu scoperta anche e dimostrata.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: in un numero di novanta centri clandestini.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: all'interno di tutto il territorio.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: in questi centri.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: questi gruppi.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: illegali.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: uscivano di notte.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: entravano nelle case che erano state segnate come quelli degli oppositori al regime.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e questi oppositori al regime non è che facessero parte di quelli chiamati sovversivi o guerriglieri.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: o integranti di movimenti.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: militari incontro de... dell'Esercito.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ma erano persone che avevano un'ideologia sociale.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: aiutavano i poveri.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: volevano finire con un regime che era completamente abusivo, che si metteva la popolazione alla miseria.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: che si lamentava degli eccessi del regime militare.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e che non compartivano una metodologia così orribile come quella che stiamo trattando.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: perciò questi gruppi entravano di notte nelle case delle persone che erano state... precedentemente indicate.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: sequestravano i loro abitanti.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: li portavano in luoghi di detenzione clandestina.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: lì venivano torturati.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: le donne venivano violentate.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: si faceva ogni tipo di abuso a...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...alle loro condizioni di essere umani.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: cercando che... confessassero dei crimini che non avevano comunque commesso.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: di confessare i collegamenti con la guerriglia.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: o con organizzazioni che erano...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: incontro ai metodi militari.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ogni Comandante di zona così risponde alla domanda.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: organizzava all'interno della propria giurisdizione.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: queste Forze di Sicurezza, così come vengono chiamati negli ordini.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: per sviluppare tutte le operazioni di sequestro...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...che loro ritenevano convenienti.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e infine erano padroni della disposizione finale, così come loro la chiamavano.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: di queste persone sequestrate.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: erano padroni della vita e della morte delle persone.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: decidevano e dicevano chi doveva morire.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e chi poteva continuare in vita.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e in quale condizioni.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: determinavano la forma della morte.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: molti morivano...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...perché venivano fucilati.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: altri con un tipo... alla nuca.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: altri in luoghi pubblici, dove venivano legati insieme a dell'esplosivo.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e venivano fatti saltare in aria.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e lui come l'obelisco.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: che forse è il più noto, e lì sono accaduti fatti di questo genere.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: o in altri luoghi del territorio.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: dove venivano commessi questi fatti terribili.

PRESIDENTE: chiedo scusa, se può precisare come è venuta a conoscenza di questi fatti che ci sta riferendo.

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: questi fatti venivano pubblicati sui giornali dell'epoca.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: gran parte di questi assassinati, come quelli che sto descrivendo, si faceva saltare le persone insieme all'esplosivo in... in posti molto pubblici, come l'obelisco.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: o in altri luoghi del paese.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e la conoscenza della popolazione...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...e le stesse autorità militari...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...dicevano che questi fatti che io ho descritto...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...erano stati effettuati dalle organizzazioni di guerriglia.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: questi fatti che io ho raccontato li conosce qualunque abitante, qualunque persona che abbia vissuto il periodo dell'epoca contro la sovversione.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: molti delle persone fucilate o che sono morte con uno sparo alla nuca.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: li hanno sotterrati in tombe clandestine nei cimiteri.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: molte di esse sono state già scoperte.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e ogni giorno se ne scopre qualcuna in più.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e grazie ai lavori della scienza moderna.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: si scopre a che corrispondono.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: i resti che si rinvengono.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: altri sono stati fatti salire, ancora quando erano in vita in aerei.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: aerei dell'Areonautica e dell'Esercito.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: o della Forza Aerea.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e sono stati portati in mezzo al RIO DE LA PLATA in un primo momento.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e gettati al fiume quando erano ancora in vita.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ma siccome il fium... il RIO DE LA PLATA portava questi resti verso la costa dell'URUGUAY.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: in questo senso c'erano state... c'erano molte lamentele.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e i voli che... si sono cominciati a fare direttamente in mezzo all'oceano.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: perché l'oceano non restituiva nulla.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ma quello che sto raccontando non finiva qui.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ma bensì i bambini, i figli, quelli che sono nati durante... in cattività.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: erano... venivano rubati.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e assegnati a famiglie di militari o non militari.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ed è per questo motivo che oggi nel mio Paese.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: per questi reati che non hanno una prescrizione legale.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: si trova già in carcere un gruppo numeroso...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...gli assassini responsabili.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: come per esempio il Generale VIDELA, SUAREZ MASON.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: l'ex Ammiraglio MASSERA.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: c'è già un gruppo di responsabili accusati e processati per questi crimini che non possono essere prescritti.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e che si portano avanti attualmente presso la Repubblica Argentina.

AVV.DE FIGUE.: Presidente, scusi.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: c'è un gruppo numeroso di bambini che sono stati trovati attraverso l'organizzazione...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...delle nonne e mamme di PLAZA DE MAYO.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: la Presidentessa delle nonne si trova qui e mi emoziono...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...nel vederla in questa struttura.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: sicuramente lei potrà dare notizie...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...del recente rinvenimento due giorni fa...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...di questi bambini che erano stati derubati... rubati.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ma non finiva qui con il sequestro di bambini.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ma continuava con il saccheggio...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...di tutti gli averi...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...delle case che erano violate nel modo in cui ho già raccontato.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e si organizzavano centri di ricezione dei beni rubati.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: che in seguito venivano distribuiti.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: dai Comandanti fino all'ultimo dei partecipanti.

AVV.DE FIGUE.: Presidente, scusi, vorrei interrompere un attimo il teste, quello che ha narrato fino adesso, che ovviamente conosce per come le conoscono tutti gli argentini...

INTERPRETE: (...).

AVV.DE FIGUE.: ...ha trovato... è stato diciamo esaminato nel corso della causa 13, chiusasi con la Sentenza 30 dicembre '86 contro VIDELA e anche negli atti della CONADEP, Comision Nacional Sobre La Desaparicion De Persona.

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

AVV.DE FIGUE.: hanno trovato riscontro ufficiale questi, quello che lei ha detto in questi due atti ufficiali?

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: lei mi chiede se questi argomenti che sto trattando...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...si trovano anche nella rapporto della CONADEP... sono stati trattati nel Processo?

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: sì, il rapporto della CONADEP e... conoscenza... tutti lo conoscono.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: racconta atrocità ancora molto maggiori...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...di quello che io sto raccontando dinanzi questo Tribunale.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: che sono stati confermate dalle vittime.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: in questo terrorismo di Stato.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: per quel che riguardo il processo dei Comandanti in capo.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: nei quali come ho già detto ho fatto una Perizia.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: su richiesta della Camera Federale.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ho raccontato più o meno quello che ho raccontato adesso.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: dinanzi questo Tribunale.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: dinanzi ai propri imputati che erano presenti...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...durante il processo.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e che oggi mi sarebbe piaciuto vederlo dietro a quelle sbarre.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: perché hanno degradato la condizione militare del nostro Paese.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ed io come militare.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: che mi sento orgoglioso di esserlo.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: mi sento anch'io una vittima di una simile barbaria.

AVV.DE FIGUE.: una domanda al teste, di tutto quello che lei ha riferito che avveniva in ARGENTINA poc'anzi, poteva avvenire al di fuori della pianificazione contenuta negli ordini di operazioni e nelle direttive di cui abbiamo parlato prima?

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: sì, come ho detto inizialmente espressamente contenuto...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...il sistema di repressione.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: soprattutto nell'ordine del comando della zona 1 di SUAREZ MASON.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e se il Tribunale ha interesse io posso indicare punto per punto e pagina per pagina.

AVV.DE FIGUE.: no, no, per ora si limiti a quello che ho chiesto.

INTERPRETE: (...).

AVV.DE FIGUE.: la domanda è questa: allora cambio un attimo la domanda. Quello che veniva realizzato dai gruppi operativi e che lei ha descritto prima, poteva avvenire al di fuori dell'organizzazione designata in quei documenti e sotto le responsabilità operative dei Comandanti di zona?

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: adesso ho capito.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: no, in nessun modo.

GARCIA J. L.: (...).

AVV.DE FIGUE.: scusi, scusi no, un'altra domanda, nel raggiungimento degli obiettivi pianificati sia in via generale negli ordini di operazioni, sia caso per caso, Prefettura Navale e Armada, il personale della Prefettura Navale e dell'Armada operavano agli ordini secondo la catena di comando dei Comandanti di zona o erano autonomi?

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: no, no, operavano sotto gli ordini de... il Comandante della zona ai quali erano assegnati...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...nonostante...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...ognuno degli integranti di questa catena come lei ha detto.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: all'interno dell'area e della subarea.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: dove loro agivano.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: avevano un enorme grado di libertà di azione.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e di discrezionalità.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: all'interno delle norme generali.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: il procedimento, come quelli che abbiamo raccontati, che il Comandante della zona poi determinava.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: non so se ho risposto in questo modo alla domanda.

AVV.DE FIGUE.: sì, grazie. Un'ultima domanda, le risulta che siano stati... che si siano verificati atti di ribellioni dopo o immediatamente prima della presa del potere da parte della Giunta Militare?

INTERPRETE: (...).

AVV.DE FIGUE.: da parte di corpi militari, eh, personale militare.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: (...).

AVV.DE FIGUE.: prima o dopo?

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: no.

AVV.DE FIGUE.: ci sono stati militari, forse non ho... non mi sono espresso bene.

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

AVV.DE FIGUE.: ci sono stati militari che si sono sollevati avendo avvertito che c'era in via di formazione un... un movimento dittatoriale nella Repubblica Argentina?

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: mi dice per favore in quale periodo?

AVV.DE FIGUE.: intorno alla fine della... del Governo PERON, intorno... tra il 1971 e il 1975.

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: sì.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: durante le dittature previe al '76 ci sono stati.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e la mia uscita dall'Esercito Argentino, della mia attività.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: è un esempio.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: perché io essendo Colonnello.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: nell'anno 1972.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: insieme ad un gruppo di Ufficiali.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e Capi di unità.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: abbiamo deciso di ribellarci contro la dittatura.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: del Generale LANUS a quell'epoca.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: che voleva avere il potere per sempre.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e con un gruppo di unità di blindati ci siamo ribellati.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: nella località di ASUGLIO LA BARRIA (come da pronuncia).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: erano guarnigioni delle Forze...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: siamo stati sconfitti.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: io sono stato fatto prigioniero per questo motivo.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: è da poco che ho recuperato il mio grado... della mia situazione di pensione.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: quando è ritornata la democrazia nel mio Paese.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: questo è un esempio, ce ne sono stati altri.

AVV.DE FIGUE.: Presidente, io avrei finito ma in relazione a quello che avevo detto prima, questa Difesa chiede che venga disposta la traduzione dei documenti 6, 7, 8 e 9 in quanto particolarmente rilevanti ai fini del decidere in ordine alle responsabilità degli imputati, in particolare del Generale SUAREZ MASON e del Generale RIVEROS.

PRESIDENTE: ci riserviamo nel decidere su questo punto.

AVV.DE FIGUE.: sì, chiedo anche che venga, cortesemente termino, chiedo anche che venga tradotto il documento 10 che è copia di atti della CONADEP, cioè di quella Commissione Nazionale sulle Sparizioni, contenente anch'esso documento, elementi rilevanti ai fini del decidere, grazie Presidente.

PRESIDENTE: Pubblico Ministero deve rivolgere...

P.M.: sì, ho due domande molto brevi Presidente, la prima è questa: il Colonnello GARCIA ha parlato della divisione dell'ARGENTINA in 5 zone militari, io volevo chiedere qual era il grado dei rispettivi Comandanti di zona e quale livello di autonomia avevano i rispettivi Comandanti di zona rispetto ai vertici della Giunta Militare.

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: il Comandante delle così chiamate zone di difesa.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: tutti quanti avevano il grado di Generale di divisione.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: che è il grado più alto che esiste nel mio Paese, eccetto...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...il Capo di Stato Maggiore Generale.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: che è uno soltanto è un Tenente Generale.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: cioè la massima gerarchia dell'Esercito.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: a questi Generali divisioni dell'Esercito, Comandanti di zona.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: erano subordinati tutti Comandanti di brigata.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e capi di unità della Marina e della Forza Aerea che erano Ammiragli e Brigadieri.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: questi Comandanti di zona...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...all'interno di quella giurisdizione avevano il massimo potere.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e dipendevano da un membro della Giunta in modo diretto.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: il Comandante dell'Esercito.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: in quel caso VIDELA.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: poiché all'Esercito era stato incaricato il compito della repressione.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e il grado di libertà di azione...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...di questi Comandanti di azione...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...era quasi totale.

P.M.: un'altra domanda e l'ultima, lei ci ha raccontato prima di essersi ribellato insieme ad altri suoi commilitoni, volevo chiederle: è a conoscenza di forma di addestramento particolare nella cosiddetta "LUCIA" antisovversiva riguardante anche l'Esercito.

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: lei mi chiede che tipo di istruzione...

P.M.: sì.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...e addestramento si...

P.M.: sì.

INTERPRETE: ...proporzionava.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: all'epoca in cui io ero in attività questo non esisteva nell'Esercito.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: erano compiti quasi ed esclusivamente di Polizia.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e al massimo intervenivano...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...quando la Polizia veniva sopraffatta.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: le... chiamate Forze di Sicurezza che nel mio Paese...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...sono la Gendarmeria Nazionale e la Prefettura Navale.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e l'Esercito aveva praticamente vietato.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: agire in operazioni di questo tipo.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: perché la sua missione così come lo stabilisce la costituzione e la difesa nazionale.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e hanno espressamente vietato dalla legge di difesa.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: di intervenire in conflitti interni.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: a causa di questa diciamo debolezza.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: nell'organizzazione per combattere la così chiamata sovversione.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e all'interno delle norme di una dottrina che è stata chiamata di Sicurezza Nazionale.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: nella quale gli STATI UNITI voleva che ogni Forza Armata si integrasse nella lotta interna.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: in cont... di quello che loro chiamavano il nemico, che era il Comunismo internazionale.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: bisognò inviare delle unità intere ad addestrarsi.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: alla zona di FUORTE AMADOR (come da pronuncia) che si trova in PANAMA.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e in pratica Ufficiali e Sottufficiali, tutte le gerarchie.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: sia FUORTE AMADOR.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: sia FORT ULI (come da pronuncia) in territorio...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...degli STATI UNITI D'AMERICA del Nord.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: decidono un'istruzione speciale.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: in questo tipo di lotta.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: membri della Polizia, della Gendarmeria della Prefettura.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: si recavano a queste scuole speciali, dove gli STATI UNITI a PANAMA.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: addestravano alla chiamata lotta contro la sovversione.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: nelle tecniche per gli interrogatori.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: tra virgolette dico "interrogatori".

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e il trattamento dei prigionieri.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: torture.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: di ogni tipo.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: allo scopo di riuscire ad avere quello che loro chiamava obiettivo principale.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ossia l'informazione circa il nemico.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: voglio dire che si è dovuto improvvisare.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: tutta una organizzazione per la lotta interna.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: che è finita nel modo disastroso in cui è finito tutto.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: perché questa incursione delle Forze Armate in un territorio per il quale non erano state preparate.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: le ha portate a una sconfitta.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e a una prostituzione totale di suoi componenti.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e alla fine sono stati tentati dalla facilità di appropriarsi di beni che non erano i propri.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: di arricchirsi velocemente.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: con beni illeciti.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e finiscono come disgraziatamente sono finiti tanti membri delle Forze Armate nel mio Paese.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e in questa situazione di disprezzo totale della popolazione.

P.M.: non ho altre domande, grazie.

PRESIDENTE: i Difensori di Parte Civile.

AVV. MANIGA: Avvocato Maniga di Parte Civile. Lei ha detto se ho ben capito prima che in questa organizzazione militare e nelle direttive connesse erano coinvolti corpi speciali.

INTERPRETE: (...).

AVV. MANIGA: a me interessano, interessano credo, alcune precisazioni, integrazioni relativamente alla Prefettura Navale.

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

AVV. MANIGA: chiedo scusa, arrivano le domande, vorrei che chiarisse, la Prefettura Navale com'è inquadrata in via ordinaria indipendentemente da questo, lo vedremo dopo, in via ordinaria nell'ambito dell'ordinamento militare.

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: lei mi chiede...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...in situazione del quale la Prefettura attua per quanto proprio nell'adempimento delle sue funzioni?

AVV. MANIGA: nell'adempimento delle sue funzioni istituzionali com'è in via ordinaria inquadrata alla Prefettura Navale.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: nell'epoca della cui... ci occupiamo, perché oggi è cambiato.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: la Prefettura Navale era una organizzazione dipendente dal comando in capo della Marina.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e aveva come compito...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...proteggere le frontiere nelle zone...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...marittime.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: nei limiti fluviali della Repubblica.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: così come portare a termine la lotta contro il contrabbando.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: all'interno delle acque territoriali del paese.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: sia di fiume che di mare.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: questo in generale la missione normale della Prefettura.

AVV. MANIGA: queste erano le... i compiti istituzionali della Prefettura Navale. Cosa avvenne a seguito di quelle speciali direttive.

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: durante la dittatura che ha inizio nell'anno 1976.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: la Prefettura continua ad avere le sue funzioni normali.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: tuttavia parte importante dei suoi membri.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: sono passati a dipendere sottocontrollo operazionale è questa la denominazione.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ossia a chi è assegnato passa al controllo delle operazioni della Prefettura.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: pertanto quella parte importante di sei membri che io calco in un cinquanta, sessanta per cento.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: sono stati addestrati alla lotta...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...contro la chiamata sovversione.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: in base a questo devono acquisire la capacità...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...di realizzare queste operazioni, che venivano chiamate di Sicurezza, poi siccome è scritto negli ordini.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e così... quello che veniva chiamato e conosciuto come PATOTA, veniva chiamato PATOTA.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: nello "slengo" argentino...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...vuol dire...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...gente delinquente, gente che commetteva atti criminali.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: pertanto...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...questi membri della Prefettura e della Gendarmeria che è una missione simile sono dovuti essere addestrati in questi compiti che non erano gli abituali.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e hanno partecipato soprattutto attraverso un grande gruppo che è stato chiamato "ALBATROS"...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...nell'Organizzazione Addestramento per la Lotta...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...Contro la Sovversione.

AVV. MANIGA: sì, le Prefetture Navali erano comunque divise in circoscrizioni di competenza?

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: sì, loro non hanno smesso di avere...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...le loro guarnigioni abituali...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...ma siccome quelle... (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...ma siccome queste guarnigioni abituali...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...erano nell'ambito territoriale.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: di Comandanti di zona.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: sono passati a dipendere quindi...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...di questi Comandanti di zona...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...in forma diretta e qualche volta anche indirettamente.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: da parte dei Comandanti di subzone.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: di aree o di subaree.

AVV. MANIGA: ma continuando a conservare le loro circoscrizioni?

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: sì, esatto.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ci sono stati dei casi.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: in cui è stato necessario...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...che questi gruppi speciali.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...agissero in altra zona.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: negli ordini che mi sono stati mostrati.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: lei troverà negli allegati.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: istruzioni di coordinamento per agire, membri di una zona in un'altra zona.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: questo è accaduto sopratutto tra la zona 1, di SUAREZ MASON.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: con il Comandante della zona della 4.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: RIVEROS.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: che stavano limitando e che molte volte...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...data la densità di popolazione di questi posti.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: avevano bisogno di molto aiuto e potevano agire sia in una zona che nell'altra.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: tutto questo è molto chiaro negli allegati.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e c'è tutta una metodologia d'altronde.

GARCIA J. L.: (...).

AVV. MANIGA: benissimo e allora più specificamente in ordine alla Prefettura Navale di TIGRE, lei sa, ricorda, sa dirci qualcosa?

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: no, quello che è successo specificamente a TIGRE non lo so...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: perché è un problema molto particolare della guarnigione, sono accadute tante cose in tante guarnigioni e sono state trattate nel processo contro le Giunte Militari e in particolare sono state esaminante nel libro "NUNCA MAS".

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ma io in particolar non potrei fare nessun tipo di testimonianza...

AVV. MANIGA: d'accordo...

INTERPRETE: ...in questo senso.

AVV. MANIGA: ...d'accordo, più genericamente le singole Prefetture Navali, quindi anche il TIGRE, avevano a capo un Ufficiale di Marina?

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: l'unità della Prefettura non aveva un Ufficiale di Marina...

AVV. MANIGA: non aveva un Ufficiale di Marina...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: i Capi dell'unità avevano un Ufficiale di Prefettura.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ma rispondevano all'organizzazione della Marina e il capo della Prefettura dipendeva dal Capo della Marina, ma la Prefettura in sé costituiva e tutt'oggi costituisce una forza...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...con il suo capo in testa.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...e tutti la Prefettura che si subordina.

AVV. MANIGA: d'accordo grazie.

AVV. GENTILI: Avvocato Gentili, Difensore di Parte Civile. A numerose domande che avevo immaginato il teste ha risposto, altre domande più specifiche, conosceva il Generale SUAREZ MASON?

INTERPRETE: (...).

AVV. GENTILI: se lo conosceva personalmente.

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: sì.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: in Generale SUAREZ MASON...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...è un Ufficiale di Cavalleria come lo sono io.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: lui era a tre promozioni prima di me.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: entrambi avevamo il grado di Tenente.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: durante un anno abbiamo fatto un corso di equitazione alla scuola.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e lì quando aveva questo grado di Tenente.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: abbiamo sviluppato come compagni di corso un'amicizia personale.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: con il tempo e con diversi gradi e in diverse unità ci siamo incontrati.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: perché la Cavalleria nel mio Paese non è molto grande, è ridotta.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: per cui ho vissuto in molte guarnigioni insieme a lui.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e anzi mi è toccato avere un rapporto particolare con lui, perché lui è un Comandante...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...a BAIA BLANCA.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: del corpo dell'Esercito quinto, prima dell'anno '76, è stato lì fino al '75.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: in quel periodo io ero in ritiro.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: il Governo Costituzionale di quell'epoca, un Governo Peronista.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e mi è... Commissario... (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: dove è stato Amministratore dello Stato per un'impresa.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: che aveva anche i compiti di direzione.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: una grande impresa argentina che si chiamava...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...Corporazione Argentina di Produttori di Carne.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: che degli impresari della carne dell'ARGENTINA.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: che facevano dei reati di truffa.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: questa organizzazione...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...aveva... frigoriferi in tutto il territorio della Repubblica.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: uno di loro a BAIA BLANCA.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: luogo dove SUAREZ MASON in qualità di Generale di Divisione, nell'anno '75 era Comandante.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: l'Amministratore di questo frigorifero di BAIA BLANCA.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: era un ladro.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e in funzione di quell'attività di ladro.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: lo... destituito e lo ho mandato alla Giustizia.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: dopo che è successo questo fatto...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...SUAREZ chiamò il mio ufficio al telefono, parliamo.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e mi dice all'incirca non è esattamente, ma più o meno.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: che hai fatto con il mio amico, tizio, caio.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: questo è veramente un amico delle Forze Armate.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ogni volta che noi usciamo cercando di sovversive... perché all'epoca lo facevano, però all'interno delle norme.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e c'era ogni ben di tutto... senza farci pagare nulla.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e non è possibile che lo hai destituito...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: allora io gli ho detto ti ringrazio dell'informazione, perché non la conoscevo...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...perché io conoscevo altri... altri furti ma non questo e questo sarà aggiunto a quelli che già gli devo... accusa.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: questa è stata la mia risposta, molto tempo dopo avviene il processo del '76...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...come lei può bene immaginare io non ho durato niente, neanche un minuto nel mio... carico di Amministratore dell'Impresa.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: erano i primi atti dei militari al potere.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: è stato reintegrare il frigorifero... il ladro nel suo carico, come lo era... in precedenza.

GARCIA J. L.: (...).

AVV. GENTILI: può dire...

INTERPRETE: per cui lo conosco abbastanza.

AVV. GENTILI: può dire per cortesia con una frase sufficentemente breve cosa intendeva SUAREZ MASON per lotta ai cosiddetti sovversivi?

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: io penso che lo ha fatto con un'ansia di... arricchimento personale.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: perché è un uomo di pochi valori morali.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e gli piace molto giocare soprattutto ai cavalli...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...è intervenuto sia in un posto che in un altro...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...durante le lotte dell'Esercito non soltanto in un indirizzo... una direzione chiara.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e anche in ultima fase della sua permanenza nelle file.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: lo stesso, lo stesso Esercito lo ha... lo ha fatto uscire... lo ha fatto dimettere, istituito...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...perché era fuggito dalle sue responsabilità.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e aver detto quella famosa frase...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...che è apparsa su tutti i giornali dell'ARGENTINA?

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: io non rimarrò in ARGENTINA per essere l'ultimo della fila, no, no, mi scusi chiedo scusa, forse ho interpretato male. (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ah, la persona che poi si è fatto carico di tutte le colpe.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: tutti quanti se lo mangiano.


AVV. GENTILI: nella gerarchia militare argentina, SUAREZ MASON era Generale di Divisione, sotto di lui cosa c'è il Generale di Brigata e poi il Colonnello, è esatto?

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: sì, esatto.

AVV. GENTILI: i centri di clandestini di detenzione della zona 1, erano dieci, venti, meno di dieci?

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: erano quaranta.

AVV. GENTILI: può dire, può confermare che erano dipendenti dalla zona 1 questi centri?

INTERPRETE: (...).

AVV. GENTILI: il "BANCO"...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: dovrei consultare i miei appunti, perché a memoria non lo ricordo.

AVV. GENTILI: se può Signor Presidente...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: se mi è concesso lo posso consultare. (...).

AVV. GENTILI: il "BANCO", "OLIMPO", "IL CLUB ATLETICO", "LA CACCIA", "IL VESUVIO", questi cinque.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: me lo vuole ripetere per cortesia?

VOCI: (in sottofondo).

AVV. GENTILI: il "BANCO" è il primo.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: se mi dice il luogo fisico, dove si trovano...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...in che luogo funzionavano glielo dico subito, altrimenti dovrò cercare il nome.

AVV. GENTILI: se è già scritto nei documenti prodotti e acquisiti forse possiamo risparmiare al teste la ricerca.

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: mi ha chiesto anche dell'"OLIMPO"?

AVV. GENTILI: "OLIMPO".

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: "OLIMPO" campo di concentramento e appartiene alla zona 1.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ho persino una fotografia dove si trova esattamente.

AVV. GENTILI: "IL CLUB ATLETICO"?

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: sì, il "IL CLUB ATLETICO" anche.

AVV. GENTILI: "LA CACCIA"?

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

AVV. GENTILI: si tratta tutti di campi dove sono stati internate le vittime di questo Processo.

INTERPRETE: sì, anche "LA CACCIA".

AVV. GENTILI: "IL VESUVIO"?

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: anche "IL VESUVIO".

AVV. GENTILI: scusi "IL BANCO" lo ha detto, era il primo che ho chiesto.

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: bisogna avere un attimino di pazienza che sto cercando, sì, anche esso apparteneva, sì.

AVV. GENTILI: il controllo del campo della zona 1, nella specie il Generale SUAREZ MASON, su questi centri clandestini di detenzione era costante, con visite, con... disposizioni, regolandone i metodi...

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: i metodi erano generali...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...e c'era un'ampia libertà di azione.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: da parte degli operanti di questi campi.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: per applicare ogni sorta di tortura.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e per... riuscire nei loro scopi.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e il Comandante di zona era a conoscenza...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...e autorizzava o chiudeva o apriva nuovi campi.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: perché in tutto sono stati quarantaquattro.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: alcuni di loro sono... molto poco.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: alcuni mesi e altri... e altri hanno funzionato durante tutto il processo come per esempio...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...la squadra meccanica della Marina che dipendeva dal Comando della zona 1 l'ESMA che è molto nota.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: che ha funzionato fino alla fine della dittatura.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e gli altri che... detto funzionavano di meno, però... sotto controllo del Comandante di zona...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...e i suoi Ufficiali dell"INTELLIGENCE".

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: che erano coloro che cos...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...che inviano le "PATOTAS".

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ed erano quelli che avevano a loro carico la responsabilità del funzionamento...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...di tutto quell'orribile sistema.

GARCIA J. L.: (...).

AVV. GENTILI: analogamente il capo zona autorizzava e controllava i singoli bersag... cioè le singole operazioni?

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: sì.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ogni Comandante di subzona, area o subarea.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: doveva passare un rapporto...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...dell'operazione che aveva svolto e anche i risultati.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: i prigionieri che si facevano...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...e della destinazione che finale che era stata assegnata a ognuno di loro, c'erano norme generali che determinavano chi si poteva recuperare...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...chi era irrecuperabile...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...di quelli che si potevano recuperare quali sarebbero andati in prigione.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e sarebbero stati presentati come delinquenti sovversivi.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: sotto l'azione della Giustizia normale.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e mai rimessi in libertà.

AVV. GENTILI: sì, può parlare di potere egemonico, senza deleghe di tutto il potere del Capo zona?

INTERPRETE: (...).

PRESIDENTE: cerchiamo di evitare risposte che implicano dei giudizi soltanto...

AVV. GENTILI: l'ultima domanda Presidente...

PRESIDENTE: ...dei giudizi soltanto, non è, non possiamo chiedergli giudizi...

AVV. GENTILI: vi rinunzio. Rinunzio alla domanda, io ho finito grazie.

PRESIDENTE: domande da parte dei Difensori, degli altri Difensori, Difensore dell'imputato?

AVV.STRILLAC.: ho due domande velocissime Presidente, di cui la prima è solo una chiarificazione.

INTERPRETE: (...).

AVV.STRILLAC.: i cinque Comandanti delle cinque zone territoriali.

INTERPRETE: (...).

AVV.STRILLAC.: lei all'inizio ha riferito che avevano una dipendenza gerarchica dal Comandante Supremo dell'Esercito che se non erro era il Generale VIDELA.

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: c'era una dipendenza gerarchica sì.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: in tempi di pace.

AVV.STRILLAC.: cioè, non ho capito, dopo il golpe, questa gerarchia esisteva, c'era?

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: no, per le operazioni militari...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...in ultima istanza...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...chi dirigeva le operazioni militari...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...era la Giunta Militare.

AVV.STRILLAC.: sì, no, forse mi sono spiegato male, ripeto...

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: le Forze Armate in epoca di pace...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...hanno una catena di comando normale, Comandante dell'Esercito, i Comandanti dei Corpi...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...per le operazioni militari...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...passano a dipendere... tutti i membri militari...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...dal Presidente della Repubblica o dal potere esecutivo, in questo caso era la Giunta...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...quindi l'Esercito in proporzione ai mezzi, la Marina e l'Aeronautica...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...a questa organizzazione di... per le operazioni, non so se mi sono spiegato.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...e quindi la dipendenza di ogni comando di zona che si organizza...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...che coincide con la giurisdizione di corpi, ma potrebbe anche non avere coinciso.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: tanto è vero che in seguito c'era una rettificazione.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: della zona 1 alla zona 4, che si attribuiscono nuovi compiti, che erano diversi a quella dei tempi di pace.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: perciò dipende dal potere esecutivo, dalla Giunta, alla quale devono rispondere l'ultima istanza...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...dell'operazione militare in corso.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: in quello che loro chiamavano la lotta contro la sovversione.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: che è la stessa cosa che accade in qualunque Esercito del mondo per l'operazione di guerra.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: c'è un'autorità di pace e un'autorità di guerra.

GARCIA J. L.: (...).

AVV.STRILLAC.: quindi in quel periodo cioè, nel '76 dopo il golpe questa attività era considerata un'attività di guerra? O ho capito male io?

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ci sono stati vari criteri.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: inizialmente non si è voluto ammettere.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: che era una guerra.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: anzi al contrario...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...c'era l'obbligazione di dire che si lottava contro delinquenti sovversivi.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: perché non si poteva dare all'oppositore uno status militare...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...perché il fatto stesso di dargli uno status militare obbliga...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...a una Forza Armata...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...ad adempiere con le leggi della guerra che vengono fuori dagli accordi di NORIMBERG.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e gli accordi di GINEVRA a... quattro.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: attraverso il quale... il trattamento che bisogna offrire ai prigionieri, all'oppositore...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...ai prigionieri di guerra eccetera...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...si deve adeguare a questa norma giuridica, ma siccome non si voleva fare questo, c'è una prima fase in cui vengono chiamati delinquenti sovversivi.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: successivamente...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...quando cercano di giustificare...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...l'impegno totale dei membri non...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...nella lotto contro una forza di opposizione armata che in pratica non esisteva.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ma bensì contro tutta quella parte della popolazione civile che pensava in un modo diverso.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: a tutto quel... a tutto quell'insieme della società che non pensava allo stesso modo dei militari...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...se da...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...il grado di combattente...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...e per difendersi dinanzi i Tribunali...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...iniziano a dire che stavano sviluppando una guerra che in realtà non è mai esista.

AVV.STRILLAC.: quindi le ripeto la domanda iniziale.

INTERPRETE: (...).

AVV.STRILLAC.: l'autonomia che avevano i Comandanti di zona come lei ha detto prima autonomia di comando, era comunque all'interno di un comando generale superiore?

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

AVV.STRILLAC.: sì, prego! L'autonomia di comando...

INTERPRETE: non ho capito bene.

AVV.STRILLAC.: ...che aveva il Comandante di zona.

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

PRESIDENTE: lo ha spiegato non è che possiamo rifargli...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: lui vuole sapere come era? L'autonomia era...

AVV.STRILLAC.: no, no, quello che voglio sapere io è questo in sintesi, cioè il Comandante di zona doveva comunque rispettare degli ordini superiori dal suo Comandante diretto?

INTERPRETE: (...).

AVV.STRILLAC.: e in quell'ambito gestire come meglio credeva?

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: sì, le faccio un esempio, perché rimanga più chiaro.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: nel caso di una guerra contro un paese straniero...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...il Presidente della Repubblica...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...dà delle istruzioni al Comandante delle Forze Armate che agiranno lì...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...in termini molto generali.

AVV.STRILLAC.: certo.

INTERPRETE: non può controllare oltre a questa norma generale...

AVV.STRILLAC.: a me basta questo.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: il Comandante delle truppe che operano in questa lotta...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...ha la più ampia libertà di azione ed è l'unico responsabile...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...di quello che accade o non accade all'interno della sua area.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: questa è la situazione dei Comandanti di zona.

GARCIA J. L.: (...).

AVV.STRILLAC.: perfetto ha risposto a quello che volevo sapere, un'ultima cosa le volevo chiedere, se ha notizia, dopo il colpo di Stato, quindi dopo il marzo 1976, se un militare o un paramilitare avesse rifiutato un ordine diretto a che cosa poteva andare in contro?

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

AVV.STRILLAC.: un ordine contro i sovversivi chiaramente, un'attività di antisovversione.

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: in realtà ci sono stati molti casi di capi di unità e di Ufficiali.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: che si sono rifiutati a compiere ordini che aspettavano i diritti umani.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: quello che gli è accaduto è che sono stati ritirati dall'attività.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: o gli stessi dinanzi a questa situazione si sono dimessi, per non essere coinvolti...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...per cui la cosa peggiore che gli è successo, è stato per il loro grado militare, lo stipendio, la carriera.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: però sono rimasti in pace con la propria coscienza.

AVV.STRILLAC.: potevano anche avere un processo, essere arrestati a loro volta, sottoposti a tortura oppure sparire?

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: no, non potevano essere accusati di insubordinazione, perché il codice di Giustizia è molto chiaro, quando dice che bisogna ubidire soltanto...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...gli ordini di servizio...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...in adempimento alle leggi e i regolamenti militari.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e questi non erano ordini di servizio, nei regolamenti militari.

AVV.STRILLAC.: quindi...

INTERPRETE: ...e la delinquenza comune.

AVV.STRILLAC.: ...il codice militare almeno quello veniva rispettato in quegli anni?

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: il codice di giustizia militare, sarebbe dovuto essere rispettato.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: per la maggior parte che è rimasta ed ha accettato questi procedimenti che non erano previsti dalla regolamentazione li ha comunque violati?

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: li ha violati impunemente...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...fino a che non ha avuto fine la dittatura.

AVV.STRILLAC.: grazie.

PRESIDENTE: senta, può chiedere da chi è stato nominato Perito e nell'ambito di quale processo?

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: quando in altri procedimenti sono stato nominato Perito?

PRESIDENTE: lui ha detto...

INTERPRETE: ...le chiede lei.

PRESIDENTE: ...all'inizio della sua testimonianza che è stato prima chiamato a testimoniare, e poi è stato nominato Consulente o Perito nell'ambito di un processo se vuole precisare qual è questo processo?

INTERPRETE: (...).

PRESIDENTE: nell'ambito del quale lui è stato...

GARCIA J. L.: (...).

PRESIDENTE: ...ha ricevuto l'incarico.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: sono stato nominato...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...Perito di causa inizialmente, nel procedimento...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...nei confronti della Giunta dei Comandanti in capo del processo.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e sono stato nominato dalla Camera Federale, che portava avanti questo processo.

PRESIDENTE: quindi...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: prima ho assistito come testimone di un caso...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...ho reso le mie dichiarazioni, la mia testimonianza...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...dell'assassinato di questo ex Presidente della Camera dei Deputati, ma siccome in quel periodo io ero...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...Professore Titolare di Difesa...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...nella maggiore scuola delle Forze Armate.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...quindi il Tribunale mi ha chiesto: poiché lei è un Professore ci piacerebbe che facesse una Consulenza per il Tribunale.

PRESIDENTE: e qual è stato l'oggetto dell'incarico che gli è stato affidato, che cosa doveva accertare e in che...

INTERPRETE: (...).

PRESIDENTE: che accertamenti poi in effetti ha svolto.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: dovevo vedere se i testimoni...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...se le testimonianze della Giunta Militare...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...delle Giunte Militari che sono state più di una...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...perché se scaricavano le accuse che le venivano rivolte...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...erano veramente conformi alle normi vigenti.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: nello Stato.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: circa la legge di difesa nazionale.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e il codice di giustizia militare.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ai loro procedimenti così come me l'ha chiesto l'Avvocato poco fa.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: quindi ognuno delle questioni degli che Comandanti...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...disponevano come loro difesa, mi sono state presentate.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e io dovevo opinare se quella era conforme alla legislazione vigente.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: o era una chiara violazione a quello che era ordinato.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: all'epoca...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...sono dovuto uscire su tutti i giornali, in televisione.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: perché sono veramente...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...la prima testimonianza che un Ufficiale superiore, come un Colonnello.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: che svolgeva un incarico ufficiale di Professore in una scuola...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...nella più alta gerarchia...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...presentava...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...e praticamente dimostrava le bugie.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: con le quali loro volevano mascherare i suoi delitti.

PRESIDENTE: in quale periodo lui è rimasto detenuto, da quando a quando?

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: sono stato sei mesi in prigione.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: e poi sono stato rilasciato in libertà.

PRESIDENTE: a partire da quando è iniziato il suo stato di detenzione, quando è stato fatto... è stato incarcerato.

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: dalla fine dell'anno 1971 agli inizi del 1972.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: era durante la dittatura del Generale LANUS.

PRESIDENTE: ma dopo il golpe dei militari, della Giunta Militare lui che cosa ha fatto, che attività ha svolto?

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: come ho detto prima al Tribunale...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...ero amministratore di un'impresa dello Stato...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...fino al giorno del colpo di Stato.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: il giorno del colpo di Stato...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...ho lasciato il posto.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: insieme ad altri...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...compagni che ho nella stessa situazione nostra.

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ho lavorato in attività private...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...abbiamo fatto... l'unica cosa che potevamo fare...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...abbiamo creato un'Agenzia di Vigilanza, di Sicurezza...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...e offrivamo alle banche, alle imprese della sicurezza con dei Vigilantes...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: ...e questo è durato durante tutto il processo e poi alla fine del processo...

GARCIA J. L.: (...).

INTERPRETE: il Governo di... ALFONSIN ci ha restituito i nostri gradi.

P.M.: chiedo scusa un attimo, vorrei precisare che quando parla di processo non parla di processo nostro o processo davanti ai Giudici, ma del processo di riorganizzazione nazionale...

PRESIDENTE: va bene.

P.M.: ...che è un termine che si sposa a quello della dottrina della sicurezza nazionale.

PRESIDENTE: va bene, se non ci sono altre domande possiamo licenziare il teste. Si può accomodare, può andare.

INTERPRETE: (...).

GARCIA J. L.: (...). Grazie.

PRESIDENTE: grazie a lei.

PRESIDENTE: facciamo entrare l'altro teste, chi...

P.M.: facciamo entrare il teste RAMON TORRES MOLINA.

AVV.DE FIGUE.: Presidente, se permette io per ragioni di servizio devo allontanarmi dall'Aula, la ringrazio.

VOCI: (in sottofondo).

 Versione stampabile


Diritti umani in Argentina
Organismi storici
- Madres
- Abuelas
- Familiares
- M.E.D.H.
- C.E.L.S.
- A.P.D.H.
- Liga
- Serpaj


Processo Mastinu in Argentina

Cerca