24Marzo.it
24marzo Onlus
Chi siamo
Statuto
Attività 2018
Attività 2017
Attività 2016
Attività 2015
Attività 2014
Attività 2013
Attività 2012
Attività 2011


Processi in corso
Appello CONDOR
Sentenza CONDOR
Processo CONDOR
Vittime, avvocati e imputati
Preliminari CONDOR
Processo MALATTO

Processi 1999-2011
Processo PODLECH
Processo MASSERA
Preliminari MASSERA
Comitato MASSERA
Cassazione ESMA
Appello ESMA
Processo ESMA
Processo RIVEROS
Padre TEDESCHI

Con "Abuelas de Plaza de Mayo"
Uffici, telefoni, indirizzi
Promotori ed aderenti
Film "La vida de Estela"

Arte e Memoria
"IDENTIDAD DESAPARECIDA"
"AUSENCIAS"
"DISEGNI SUI GIORNALI"
"AYOTZINAPA"

24marzo Edizioni
"ESTELA", biografia di E.Carlotto
"Note a margine..."
"I ragazzi dell'esilio"
"Una voce argentina..."
"Buscando a Manuel"
"Il silenzio sopra le parole"
Catalogo
E-book
Distribuzione
"Vite senza corpi"


Log In
Username

Password





20.6.2000 - Marta Francese Bettini

Stato

Presidente: MARIO D'ANDRIA
Giudice a Latere: STEFANO PETITTI
Pubblico Ministero: FRANCESCO CAPORALE
Cancelleria: ORIETTA CALIANDRO

UDIENZA DEL 12.6.2000
Esame del teste: MARTA FRANCESE BETTINI



ALLA RIPRESA

PRESIDENTE: Allora, con il prossimo teste cerchiamo di rivolgere domande precise su fatti specifici e non sulla storia eh? Possibilmente.

VOCI: (in sottofondo).

PRESIDENTE: se vogliamo dare la precedenza a quelli che non possono tornare...

P.M.: sì, no ma infatti adesso sarà sentita la Signora BETTINI che è un teste della Parte Civile, della Presidenza del Consiglio.

VOCI: (in sottofondo).

ESAME DEL TESTE FRANCESE MARTA (vedova BETTINI).-

PRESIDENTE: buongiorno, si può accomodare. Non parla italiano lei, vero?

INTERPRETE: (...).

PRESIDENTE: allora si vede impegnare a dire la verità e deve dare le sue generalità.

INTERPRETE: non parla l'italiano.

PRESIDENTE: sì.

INTERPRETE: (...).

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: sì, giuro di dire la verità, giuro in nome di Dio e dei "Desaparecidos".

PRESIDENTE: come si chiama?

INTERPRETE: (...).

BETTINI M.: MARTA DEL CARMEN FRANCESE DE BETTINI.

INTERPRETE: (...).

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: sono nata il 17 luglio del 1924. (...).

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: nata a CITTA' DE LA PLATA, nella provincia della capitale dell'ARGENTINA, BUENOS AIRES.

PRESIDENTE: sì, può rispondere all'Avvocato De Figueiredo.

AVV.DE FIGUE.: signora nel 1976 come era composta la sua famiglia?

INTERPRETE: può ripetere la domanda per cortesia.

AVV.DE FIGUE.: nel 1976 come era come composta la sua famiglia.

INTERPRETE: (...).

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: nell'anno 1976...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...la mia famiglia era una famiglia normale.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: era composta da mio marito...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...ANTONIO BETTINI SPINOLA...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...di cinquantanove anni di età...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...Dottore in Diritto...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...Avvocato, Procuratore Generale...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...Cattedratico di Diritto Civile e famiglia e successione...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...e Filosofia del Diritto...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...presso diverse Università de LA PLATA e di BUENOS AIRES...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...sia pubbliche che private.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: come per esempio di SALVADOR del gesuita... che si trova a BUENOS AIRES.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: era Presidente dell'Azione Cattolica Universitaria...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...del Movimento Familiare Cristiano...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...ossia di mis... e comunione di area.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: i miei figli ne avevo quattro...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...due maschi e due femmine...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...la più grande...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...era un'Avvocatessa...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...era sposata con l'Ufficiale della Marina di guerra JORGE DEVOTO.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: che si ritirò nel 1975...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...conservava il grado e l'utilizzo della divisa.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: i due figli maschi, CARLOS e MARCELO...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...erano studenti della Facoltà di Diritto CARLOS.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: e MARCELO era studente di Ingegneria Agronoma.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: la più piccola TERESITA e non TERESA ma TERESITA...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...studente delle medie perché aveva sedici anni all'epoca.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: così era composta la mia famiglia.

AVV.DE FIGUE.: signora la sua famiglia, qual era il livello economico, avevate proprietà, terreni, altri possedimenti, averi?

INTERPRETE: (...).

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: sì Dottore...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...avevamo un livello sociale e culturale ed economico alto.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: avevamo molte proprietà...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...dei terreni, degli appartamenti...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...avevamo molto bestiame anche...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...e avevamo un'azienda agricola... (...).

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: di allevamento.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: avevamo anche degli alberghi a MAR DE PLATA, una catena di alberghi...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...avevamo anche una banca.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: non so cosa altro dire, avevamo molte proprietà.

AVV.DE FIGUE.: grazie. Signora, ci può... può raccontare alla Corte delle vicissitudini dei sequestri e di quant'altro la sua famiglia fu vittima e farlo in ordine cronologico per piacere.

INTERPRETE: (...).

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: va bene.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: nell'anno 1976...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...eravamo ritornati da un viaggio in EUROPA...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...insieme a mia madre e mio marito e la minore delle mie figlie.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: cercavamo in EUROPA di solito...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...ci siamo trattenuti durante tre mesi e al nostro ritorno...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...è iniziata la tragedia della nostra famiglia.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: e il giorno 9 novembre del 1976...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...è scomparso mio figlio MARCELO BETTINI.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: sia mio figlio CARLOS come mio figlio MARCELO appartenevano alla huentù... nelle Università Peroniste, le "huentù Universitarie Peroniste".

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: era il periodo degli esami...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...lui studiava, preparava gli esami...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...e un giorno non fece ritorno.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: abbiamo iniziato a cercarlo...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...a cercarlo presso l'abitazione degli amici...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...nei luoghi dove lui poteva essere rimasto a studiare...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...ma non l'abbiamo trovato.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: sono state delle giornate terribili.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: e della base Navale di RIO SANTIAGO...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...è un'isola vicino LA PLATA, dove c'è la Scuola Navale.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: un Ufficiale chiamò mio genero, il Tenente DEVOTO...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...e gli spiegò quando lui ci si è recato...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...e gli ha fatto vedere un telegramma interno delle Forze Congiunte...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...dove spiegavano che mio figlio era stato ucciso...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...e che dovevamo recarci in un Commissariato ben preciso nella CITTA' DE LA PLATA.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: presso questo Commissariato...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...in effetti lì ci confermarono, la Polizia aveva notizie che era stato ucciso con colpi di arma da fuoco per strada...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...sapevano che era lui perché aveva con sé i documenti regolari...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...ed inoltre non era armato.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: e che era seppellito con la dicitura "nn", che vale a dire senza nome...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...presso il Cimitero de LA PLATA in una fossa comune.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: prima di arrivare a questo punto a mio marito era stato concesso, vista la qualità di Magistrato, la sua qualità di Magistrato...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...non soltanto di fare ricerche presso gli ospedali, i Commissariati, ma anche all'obitorio.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: alla "morghe" lui trovò qualcosa di patetico...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...c'erano tantissime salme...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ....gente assassinata...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...con un cartello con cui veniva indicata la data in cui questi cadaveri dovevano essere presentati, apparire come tali.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: abbiamo dovuto aspettare qualche giorno per far sapere che eravamo a conoscenza della notizia che era pervenuta a mio genero.

BETTINI M.: (...)

INTERPRETE: in seguito nel cimitero...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...volevamo recuperare i resti per poterlo riportare alla tomba di famiglia...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...per far sì che questo potesse avvenire hanno dovuto scoprire presso la fosse comune moltissimi cadaveri.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: fra essi c'era il cadavere di un amico di mio figlio, un Medico...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...i cui genitori lo cercavano credendo che lui fosse in vita.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: il riconoscimento del cadavere di mio figlio...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...come quello del suo amico...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...lo ha realizzato mio genero, il Tenente DEVOTO.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: in fine lo hanno passato in un'altra bara...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...e l'hanno portato alla tomba di famiglia.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: era agli inizio dell'estate '76/'77...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...periodo in cui noi passavamo tre mesi al MAR DEL PLATA, dove avevamo la nostra residenza estiva.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: prima che siamo andati via gran parte della città è venuta a trovarci, a farci visita.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: e in quel momento ancora avevamo degli amici.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: dopo l'estate...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...ossia dicembre, gennaio, febbraio dell'anno successivo...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...mio marito il Dottor ANTONIO BETTINI SPINOLA...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...doveva ritornare a... (...).

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: a BUENOS AIRES...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...sì, per fare gli esami che lì si chiamano "di marzo", però lui essendo Docente era lui che doveva...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: quando siamo ritornati a BUENOS AIRES...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...mia madre ci ha avvertiti che avevano sequestrato...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...l'Autista della nostra famiglia...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...che avevano perquisito, avevano derubato presso una specie di garage dove si affittavano i posti macchina che erano di nostra proprietà.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: in quel momento noi ci trovavamo a BUENOS AIRES, anche se abitavamo a LA PLATA.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: avevamo una casa a BUENOS AIRES...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...e dall'attività delle cattedre di mio marito abitavamo in un periodo in una casa e un periodo in un'altra.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: abbiamo chiesto alla Polizia Federale, abbiamo fatto molte pratiche...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...c'è stato detto di recarci a LA PLATA...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...però di non andarci io...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...di andare mio marito e di essere accompagnato da qualche persone, però che non fossi io.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: a LA PLATA lo accompagnò mio genero, il Tenente DEVOTO...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...presso la Polizia Federale lui è stato ricevuto da persone che erano molto armate, avevano molte armi.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ed è arrivato un Ufficiale Superiore della Marina...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...che veniva da RIO SANTIAGO per incontrarsi con mio genero.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: gli ha chiesto se era armato...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...e gli disse: "lei non avrà dei problemi..."...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ..."...non posso dire la stessa cosa riguardo a suo suocero"...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...lì apparentemente non avevano delle notizie...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...dell'Autista.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: e gli hanno detto di recarsi presso diversi Commissariati della città.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: mentre si stavano recando a uno di questi Commissariato...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...li seguiva una macchina, con all'interno della gente armata...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...si mise per traverso davanti alla macchina nostra...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...sono saliti in macchina con delle armi.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: e sia marito che il mio genero puntando... puntandogli in testa quella pistola dalla parte di dietro...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...gli hanno fatto guidare fino al bosco de LA PLATA.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: nel bosco hanno fatto scendere mio marito dalla macchina, erano molto nervosi...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...gli hanno messo un cappuccio in testa...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...con mali modi, con brutte parole, molto nervosi...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...e l'hanno fatto salire in una macchina loro e mio marito è stato portato via.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: a mio genero l'hanno minacciato, gli hanno detto di non muoversi e gli hanno tolto le chiavi della macchina.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ha atteso per un po' di tempo, successivamente ha chiesto dell'aiuto.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ci chiama a BUENOS AIRES per telefono...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...e chi spiega che mio marito è stato sequestrato.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: mio genero disse che lui sarebbe rimasto a LA PLATA a fare delle pratiche...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...lui fece di fatto...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...lui fece delle pratiche a LA PLATA, noi abbiamo fatto delle pratiche, delle indagini BUENOS AIRES...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...DEVOTO JORGE firmò una "habeas corpus" in favore di mio marito.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: JORGE non ha mai saputo che... in quella notte mentre lui era a LA PLATA...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...Ufficiali della Marina di guerra...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...hanno perquisito l'appartamento del Tenente DEVOTO e di mia figlia...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...e lo hanno praticamente derubato di tutto.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: lui non lo seppe e adesso spiegherò qual è il motivo.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: non fu una perquisizione e un'irruzione, cioè... in cui rubarono in modo comune...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...rubarono tutto quello che c'era di valore...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...la porcellana...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...l'argenteria...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...i quadri.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ed inoltre una cosa molto specifica...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...che erano le divise da Marinaio...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...la spada di JORGE...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...e gli scudi delle navi alle cui lui ha appartenuto in dotazione.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: d'altra parte nel frattempo io a BUENOS AIRES ho fatto molte indagini...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...il Decano della Facoltà di SALVADOR, il Dottor...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...LEVENE (come da pronuncia).

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: con l'Arcivescovo de LA PLATA...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...il potere giudiziario, l'Università...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...l'Episcopato Argentino...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...collegi di Avvocati, ma nulla.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: tutti dicevano che si trattava di un errore...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...e che mio marito sarebbe comparso da lì a poche ore.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: mio marito non... non ricompariva.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: e il mio genero attraverso la sua famiglia...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...ho già detto che JORGE era Ufficiale della Marina di Guerra...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...e conservava il grado e la divisa.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: era uno specialista nel controllo di armi sottomarine.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: si era ritirato nel 1975...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...ed era un Ufficiale della Flotta IPF...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...giacimenti...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...petroliferi fiscali.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: il più... il maggior organismo di combustibili dell'ARGENTINA.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: che essi aiuta i suoi familiari...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: e compagni...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...tutta la famiglia apparteneva alla Marina, ci aveva lo zio...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...che era Ammiraglio...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...l'Ammiraglio LARINIO (come da pronuncia).

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: suo cugino...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...era MARCO GIOVATO (come da pronuncia), era Capitano di fregata.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: suo fratello era un Ufficiale della Polizia Federale.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: tutti quanti dissero che l'avrebbero aiutato...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...e fissarono un incontro con i capi della Marina, nel SIM (o simile).

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: e questo comando... (...).

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: il comando in capo dell'armata, presso l'edificio Libertà di BUENOS AIRES...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...allora alcuni dei suoi familiari disse che l'avrebbe accompagnato.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: però né gli Ufficiali del servizio dell'"INTELLIGENCE"...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...navale...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...né i compagni, né i familiari...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...nessuno lo accompagnò.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: entrò nell'edificio Libertà..

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...il 21 marzo del 1977...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...e non è mai più uscito.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: poiché non faceva ritorno abbiamo ritenuto che era stato sequestrato.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: abbiamo chiesto tramite telefono a suo cugino LOBATO (come da pronuncia)...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...ci dissero che la Marina lo teneva con sé perché lo proteggeva.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: mai abbiamo saputo perché, da cosa lo volevano proteggere.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: però ci hanno detto comunque che ci aveva chiesto un riscatto.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: siccome non succedeva nulla, né ci veniva chiesto un riscatto, né compariva nessuno dei nostri sequestrati...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...abbiamo deciso di andare via dal Paese...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...con la parte restante della famiglia.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ci siamo recati a MONTEVIDEO, URUGUAY...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...perché siamo andati a MONTEVIDEO, perché io avevo i familiari e anche molti amici a MONTEVIDEO.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: il Ministro degli Interni era coniugato con una mia cugina, era URUGUAY, Ministro dell'URUGUAY.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: e cosicché non ricomparendo né mio marito e né mio genero, le persone con le quali parlavamo continuavano ad insistere...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...ci dicevano sempre che era un errore e che sicuramente da lì a pochi giorni sarebbero ricomparsi.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: presi contatto con l'Episcopato brasiliano, il quale ci consigliò...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...che comunque si è comportato molto bene con noi...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...è curioso che sia molto diverso dall'Episcopato argentino...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...che erano tutti amici di mio marito...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...si recavano presso le nostre residenze estive e venivano anche di solito a mangiare presso la nostra casa.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ma non hanno voluto né ascoltare, né sapere, né fare nulla per noi.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: mi piacerebbe che rimanesse chiara la complicità dell'episcopato argentino...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...con la dittatura militare...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...con la dittatura dei militari.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: l'epi... mi scusi...

BETTINI M.: più

INTERPRETE: l'Episcopato brasiliano ci disse...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...ci chiese "avete bisogno di denaro, avete bisogno di documenti?"...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...ma mi disse: "per favore signora, vada via dal continente".

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: questo l'avevamo già sentito attraverso il Tenente DEVOTO...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...la complicità che c'era tra i diversi eserciti dei diversi Paesi latino americani...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...BRASILE, URUGUAY, CILE,...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...PARAGUAY e ARGENTINA...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...il famoso "Operativo CONDOR", "Operazione CONDOR".

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: grazie a Dio avevamo dei documenti...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...non ci occorreva aiuto economico...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...però abbiamo fatto i biglietti aerei per venire in EUROPA.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: in SPAGNA in concreto...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...perché avevamo degli amici, mio marito era stato invitato in varie occasioni a congressi, a conferenze...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...e anche l'aiuto della lingua che era la stessa...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...era importante per poter continuare le gestioni dall'EUROPA.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: di fatto non arrivammo a MADRID...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: chiedo scusa. Di fatto non appena siamo arrivati a MADRID siamo usciti con mia figlia...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: con mio figlio.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: abbiamo girato per l'ITALIA, abbiamo visto il Vaticano...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...la SVIZZERA...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...la FRANCIA...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...SPAGNA.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: tutti quanti hanno voluto aiutarci e di fatto hanno fatto molte pratiche.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: perfino il Re di SPAGNA...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...i Governi, tutti quanti...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...ma nessuno riuscì a sapere qualcosa.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: durante tutti questi mesi in cui abbiamo fatto delle pratiche...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...abbiamo saputo...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...che una specie di villino che avevamo, insomma uno chalet per il fine settimana, una villa...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...molto vicino a LA PLATA...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...si chiamava LOS AROMOS...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...a marzo del 1977...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...era stata saccheggiata dall'Esercito.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: avevano allontanato le persone che la custodivano, i custodi...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: portarono due uomini e una donna...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...li hanno fucilati praticamente...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...e con le mitragliette hanno mitragliato in pratica tutta la villa.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: li hanno uccisi all'interno della villa.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: successivamente portarono via le salme nelle ambulanze...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...e hanno derubato tutto, i mobili, il mobilio...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...e addirittura hanno dissotterrato i motori della forza motrice della piscina.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: tutto quanto è stato documentato dalle persone... (...).

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: dai custodi che avevano assistito.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: è stato documentato in un film che è stato girato, che prima l'ha trasmesso la GERMANIA e poi la televisione spagnola...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...intitolato "TOIS ALSENTIA" (come da pronuncia) "TUTTO E' ASSENZA".

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: l'hanno girato nella nostra casa a MADRID.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: in seguito si sono recati in ARGENTINA...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...e hanno girato nella nostra villa.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: si vedono persino i custodi che raccontano tutto ciò che io sto adesso raccontando.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: per continuare cronologicamente con tutto quanto...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...devo dire...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...che nel mese di novembre del 1977...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...mia madre che all'epoca aveva settantasei anni...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...era vedova...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...figlia di francesi...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...coniugata con un italiano.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: era nella società di... nell'alta società argentina.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: si dedicava alle opere di carità...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...e amministrava anche tutte le nostre proprietà.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: il giorno 3 novembre del 1977...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...verso mezzogiorno...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...persone armate...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...hanno fatto irruzione nella sua abitazione.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: viveva da sola con il personale di servizio.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: l'autista che inizialmente era stato sequestrato... (...).

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...era stato rilasciato in libertà.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: aveva visto mio marito con un cappuccio in testa...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...ossia, lui col cappuccio in testa e anche mio marito col cappuccio in testa.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: li hanno messi insieme...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...e gli hanno detto: "TEMPERONE..." che era il cognome del custode...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ..."...parli tranquillo, che il Dottor BETTINI è accanto a lei".

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: mio marito spiegò che era un impiegato della nostra famiglia da molti anni...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...quasi cinquanta anni...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...che stava a casa nostra, nella famiglia.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: dopo questo l'autista viene rilasciato in libertà.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: però lui seppe e spiegò a mia madre...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...che mio marito era stato torturato.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ma fu l'unica cosa che disse...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...che era stato a "LA CACHA"...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...e che da lì fu portato via.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: successivamente fu sequestrato di nuovo e fu di nuovo rimesso in libertà.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: bene, adesso continuo con mia madre.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: questo l'ho detto per spiegare che l'autista quando mia madre viene sequestrata...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...era presente.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: gli fanno delle domande e se la signora risponde...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...ritorna a pranzare.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ma mia madre non fece ritorno.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: si sono fatte tantissime pratiche...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...noi dall'EUROPA.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: e alcuni amici che erano rimasti...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...fecero qualcosa per mia madre a CITTA' DE LA PLATA.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: lei viene sequestrata da gente che era agli ordini...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...del Generale CAMPS...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...che nella catena gerarchica veniva sotto cioè MASON.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: di mia madre non abbiamo più saputo nulla neanche.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: abbiamo saputo per esempio...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...nel 1984.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: il fatto di mia madre è avvenuto a novembre del 1977.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: abbiamo fatto migliaia di pratiche...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...in ogni parte del mondo.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: e nel 1984 la Commissione SABATO...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...un pentito...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...testimoniò dinanzi la Commissione SABATO e anche dinanzi il Tribunale...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...che aveva partecipato al sequestro di mio marito.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: e fornì nomi e cognomi.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: un commando che era composto da Sottufficiali dell'Esercito....

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...VAELIO (come da pronuncia)...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...dal Commissario PACECO...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...da CARLOS CASTIGLIO che veniva soprannominato "EL INDIO"...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...e avevano consegnato mio marito a "LA CACHA".

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: in quello stesso periodo...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...mio marito viene allontanato dalla cattedra della CITTA' DE LA PLATA...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...perché il Decano riferiva che mio marito non aveva giustificato le sue assenze.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: nell'anno 1987...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...dieci anni dopo il sequestro di mia madre...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...il Pubblico Ministero ESTRASERA...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...che fu il Pubblico Ministero nel processo ai Comandanti in capo...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...nell'anno 1985 a BUENOS AIRES...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...mi comunicò tramite telefono...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...da BUENOS AIRES a SPAGNA...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...che era stata trovata la salma di mia madre...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...in una fossa comune...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...con altre duecento salme...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...presso il cimitero di AVEIANERA (come da pronuncia) che è un sobborgo di BUENOS AIRES.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: e che i suoi resti erano stati identificati da da un'equipe di Medici, gli Antropologi forensi.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: mi disse che aveva in suo possesso i resti di mia madre.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: chiesi i resti, però mi dissero che ne avevano bisogno perché quelli erano dei motivi per cui avrebbero chiesto l'estradizione di SUAREZ MASON.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: passò il tempo e SUAREZ MASON non fu giudicato come noi aspettavamo.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: e quindi di nuovo chiesi i resti di mia madre.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: non c'era modo che mi fossero consegnati.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: mi recai a GINEVRA dove lui era stato designato Ambasciatore...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...fino a che finalmente mio figlio si recò a BUENOS AIRES...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...e con un ordine della Suprema Corte di BUENOS AIRES...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...gli furono consegnati i resti.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: però è curioso che nel cimitero de LA PLATA dove noi volevamo collocare i resti presso la tomba di famiglia...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...chiedevano... (...).

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...il certificato di morte.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: e erano passati dieci anni.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: nel mese di ottobre del 1997...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...un Ufficiale della Marina di guerra argentina, un pentito...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...di nome SCILINGO...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...dichiara dinanzi il Giudice GARSON (come da pronuncia) a MADRID...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...e anche in una trasmissione televisiva...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...che lui aveva partecipato ai "voli della morte".

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: e che tra le migliaia di persone lui ricordava...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...il nome del Tenente DEVOTO...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...perché era l'unico che prima di essere stato gettato in mare non era stato drogato.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: questo uomo dopo smentisce quello che ha detto...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...però conferma quello che riguarda il Tenente DEVOTO.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: queste sono le ultime notizie che abbiamo avuto riguardo ai nostri "Desaparecidos".

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: devo aggiungere una cosa molto importante...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...per riportarmi all'"Operazione CONDOR".

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: quando eravamo a MONTEVIDEO abbiamo affittato un appartamento...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...a CARRASCO in spiaggia, in un balneario...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...per non essere notati e passare come turisti...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...però ci accorgevamo che tutti quanti avevamo paura...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...era troppo vicina BUENOS AIRES...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...e ci siamo recati in BRASILE.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: e ho già spiegato precedentemente dal BRASILE siamo andati via dal continente.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: quando siamo arrivati in EUROPA abbiamo chiamato telefonicamente mia madre, adesso sto tornando un po' indietro nel tempo...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...ci spiegarono che la Marina argentina...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...si era recata a MONTEVIDEO e insieme alla Marina uruguaiana...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...avevano sequestrato tutti i nostri familiari e avevano fatto irruzioni in tutte le nostre proprietà, anche nella nostra casa di... CARRASCO?

BETTINI M.: CARRASCO.

INTERPRETE: di CARRASCO.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: e erano stati torturati...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...e chiedevano in continuazione delle bambine del Tenente DEVOTO.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: quelle bambine avevano uno e tre anni quando sono andate via insieme a mia figlia, da BUENOS AIRES.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: hanno rilasciato i miei parenti uruguaiani grazie alle pratiche che ha fatto mio cugino, il Ministro uruguaiano. (...).

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: UALTER RAVENA (come da pronuncia).

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: tra tutte le pratiche che abbiamo fatto, c'è per esempio l'"habeas corpus"...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...in favore di mio marito, il Dottor ANTONIO BETTINI...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...in favore di mio genero e il Tenente DEVOTO...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...quelle penali...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...testimonianze dinanzi alla Commissione Sabato nell'anno 1984...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...sono stati testimoni nei processi, nei confronti delle Giunte Militari.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: il nostro caso è uno di quelli che sta incluso al processo ai militari nell'anno 1985.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ci siamo recati per la prima volta a BUENOS AIRES in un viaggio ufficiale che fece il Presidente spagnolo PHILIPE GONZALES...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...quando ALFONSIN prende il potere nel 1983...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...ossia quando inizia la Democrazia.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: in quel periodo breve della presa del potere, ALFONSIN, siamo stati invitati...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...per poter fare delle istanze dinanzi ai nuovi Ministri...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...perché ci garantivano che c'erano dei "Desaparecidos" in vita...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...che però non era vero.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: in SPAGNA ci siamo recati dinanzi il Giudice GARSON...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...nell'anno 1997...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...per le dichiarazioni di SCILINGO...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...che riguardavano anche mio genero, il Tenente DEVOTO.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ci siamo presentati anche, perché ci ha citato la Corte Federale di BUENOS AIRES...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...nei processi per la verità...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...e la destinazione finale degli scomparsi...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...che è avvenuta nell'anno 1998.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: nell'anno 1999...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...abbiamo deposto dinanzi alla Corte Federale de LA PLATA...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...nel processo per la verità che ancora oggi è in corso.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: in questo modo penso di aver raccontato in modo cronologico, più o meno.

PRESIDENTE: ci sono altre domande?

AVV.DE FIGUE.: una domanda soltanto, se ha conosciuto o conosce i Generali SUAREZ MASON e RIVEROS, e in che occasione.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: al Generale RIVEROS no.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: a SUAREZ MASON non personalmente.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ma una delle sorelle di mio marito...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...una suora salesiana...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...di BAHIA BLANCA...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...il luogo che fu zona di SUAREZ MASON...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...e l'Arcivescovo di BAHIA BLANCA...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...gli diede la denuncia...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...a mia cognata, alla suora...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...per SUAREZ MASON al quale chiedeva di indagare, per avere notizie di suo fratello.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: la ricevette...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...e le disse che lui non sapeva nulla...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ..."è la cosa migliore che può fare, sorella..."...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ..."...e ritornare rapidamente nel suo Convento".

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: SUAREZ MASON è l'unico militare che fugge dall'ARGENTINA e l'altra versione che abbiamo avuto è quando viene chiesta la sua estradizione.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: negli STATI UNITI subisce un processo.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: uno dei processi che gli fanno lui lo perde.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: e il governo argentino chiede l'estradizione.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: agli STATI UNITI.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: fra i casi per i quali venne chiesta l'estradizione...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...figuravano il caso di mia madre e di mio marito.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: tutto questo è stato pubblicato...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: ...nel quotidiano "LA NAZION DE BUENOS AIRES".

AVV.DE FIGUE.: io avrei finito Presidente, faccio rispettosamente osservare che questo caso anzi, questi casi sono... risultano accertati come caso numero 164 e caso numero 165 nella Sentenza del 9 dicembre '85 ovvero i documenti 3 e 4, della nostra memoria dell'anno scorso e questo a dimostrazione di quello che è avvenuto a questa pericolosa famiglia di sovversivi, avrei finito Presidente.

PRESIDENTE: Pubblico Ministero domande?

P.M.: nessuna Presidente, grazie.

PRESIDENTE: Difensori di Parte Civile?

AVV. GENTILI: sì Avvocato Gentili, Difensore di Parte Civile. Solo due domande alla signora, la prima domanda è se sa il nome di quel collaboratore che davanti ala Commissione CONADEP di ERNESTO SABATO parlò del suo familiare.

INTERPRETE: (...).

BETTINI M.: (...).

AVV. GENTILI: io ho un nome ma non lo suggerisco, perché vorrei...

INTERPRETE: nel rapporto di SABATO. (...).

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: il pentito?

AVV. GENTILI: se conosce il nome di questo...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: è il Sottufficiale dell'Esercito VAELIO.

AVV. GENTILI: è anche un nostro teste per il caso CARLOTTO, esattamente.

INTERPRETE: (...).

BETTINI M.: (...).

AVV. GENTILI: la seconda domanda...

INTERPRETE: è vero, in effetti si tratta della stessa persona.

BETTINI M.: (...).

AVV. GENTILI: grazie.

INTERPRETE: fa anche il nome della figlia della Signora CARLOTTO, sì.

AVV. GENTILI: esatto. Un'altra domanda lei ha detto che SCILINGO ha parlato del Tenente DEVOTO?

INTERPRETE: (...).

AVV. GENTILI: della scomparsa nel volo del Tenente DEVOTO, può aggiungere qualche particolare, se lo ha appreso, sulla scomparsa del suo familiare?

INTERPRETE: (...).

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: no, perché lui si è chiuso intorno al nome delle persone che venivano gettati in mare nei "voli della morte", tranne che nel caso del Tenente DEVOTO.

AVV. GENTILI: lei disse prima però che la narcosi non funzionò se ho capito bene, se non ho capito male la dichiara... lo disse SCILINGO.

INTERPRETE: (...).

BETTINI M.: (...).

AVV. GENTILI: no, no, disse ripetendo...

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: no, non è stato in questo modo.

AVV. GENTILI: ...la testimonianza di SCILINGO.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: no, chiedo scusa.

BETTINI M.: (...).

INTERPRETE: no, il Tenente DEVOTO non fu drogato.

AVV. GENTILI: grazie, non avevo capito, grazie.

PRESIDENTE: altre domande da parte dei Difensori? Nessun'altra domanda, si può accomodare, può andare grazie.

VOCI: (in sottofondo).

BETTINI M.: grazie.

PRESIDENTE: grazie a lei. Facciamo entrare un altro teste.

P.M.: sì, NORMA BERTI, NORMA BERTI.

VOCI: (in sottofondo).


 Versione stampabile


Diritti umani in Argentina
Organismi storici
- Madres
- Abuelas
- Familiares
- M.E.D.H.
- C.E.L.S.
- A.P.D.H.
- Liga
- Serpaj


Processo Mastinu in Argentina

Cerca