24Marzo.it
24marzo Onlus
Chi siamo
Statuto
Attività 2019
Attività 2018
Attività 2017
Attività 2016
Attività 2015
Attività 2014
Attività 2013
Attività 2012
Attività 2011


Processi in corso
Appello CONDOR
Sentenza CONDOR
Processo CONDOR
Vittime, avvocati e imputati
Preliminari CONDOR
Processo MALATTO

Processi 1999-2011
Processo PODLECH
Processo MASSERA
Preliminari MASSERA
Comitato MASSERA
Cassazione ESMA
Appello ESMA
Processo ESMA
Processo RIVEROS
Padre TEDESCHI

Con "Abuelas de Plaza de Mayo"
Uffici, telefoni, indirizzi
Promotori ed aderenti
Film "La vida de Estela"

Arte e Memoria
"IDENTIDAD DESAPARECIDA"
"AUSENCIAS"
"DISEGNI SUI GIORNALI"
"AYOTZINAPA"

24marzo Edizioni
"ESTELA", biografia di E.Carlotto
"Note a margine..."
"I ragazzi dell'esilio"
"Una voce argentina..."
"Buscando a Manuel"
"Il silenzio sopra le parole"
Catalogo
E-book
Distribuzione
"Vite senza corpi"


Log In
Username

Password





5.7.2000 - Pablo Diaz

Stato

Presidente: MARIO D'ANDRIA
Giudice a Latere: STEFANO PETITTI
Pubblico Ministero: FRANCESCO CAPORALE
Cancelleria: ORIETTA CALIANDRO

UDIENZA DEL 5.7.2000
Esame del teste: PABLO DIAZ




PRESIDENTE: Allora il primo imputato SUAREZ MASON assente lo difende l'Avvocato Masini, in sostituzione dell'Avvocato Scialla, gli altri imputati tutti già contumaci, RIVEROS difeso sempre da Masini e gli altri dall'Avvocato Strillacci. Per le Parti Civili Avvocato Gentili, l'Avvocato Maniga.

VOCI: (in sottofondo).

PRESIDENTE: sì, sono già assegnati i Difensori di Parte Civile.

AVV. CAMBA: Avvocato Camba per la Regione sarda.

PRESIDENTE: possiamo chiamare uno dei testi.

P.M.: sì, potremmo cominciare con PABLO DIAZ.

AVV. PARISE: scusate per la Regione Marche, Avvocato Parise.

VOCI: (in sottofondo).

ESAME DEL TESTE DIAZ PABLO ALEJANDRO.-

PRESIDENTE: buongiorno. Non parla italiano vero?

INTERPRETE: (...).

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: no, non parla l'italiano.

PRESIDENTE: gli dica che deve impegnarsi a dire la verità e ci deve dare le sue generalità.

INTERPRETE: (...).

DIAZ P. A.: si mi impegno.

INTERPRETE: (...).

DIAZ P. A.: DIAZ PABLO ALEJANDRO... (...).

INTERPRETE: sono nato a CITTA' DE LA PLATA, provincia di BUENOS AIRES, ARGENTINA.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: il 26 giugno del 1957.

PRESIDENTE: risiede?

INTERPRETE: (...).

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: abito a CITTA' DE LA PLATA provincia di BUENOS AIRES ARGENTINA.

PRESIDENTE: può rispondere al Pubblico Ministero?

INTERPRETE: (...).

P.M.: nel settembre del '76 lei aveva diciannove anni...

INTERPRETE: (...).

P.M.: e insieme a molti altri coetanei.

INTERPRETE: (...).

P.M.: fu fatto oggetto di un sequestro nell'ambito di un'operazione che si chiamava "la notte delle matite spezzate" o "la noce de lapis".

INTERPRETE: (...).

P.M.: vorrei intanto che ci dicesse, perché questo operativo con questo nome, "la noce de lapis" per quale ragione?

INTERPRETE: (...).

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: a partire dall'anno 1975.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: quando avevo diciassette anni.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ero allievo alle scuole medie in ARGENTINA.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: e attraverso un movimento che si è chiamato, si... indicava uno sconto per i trasporti pubblici.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: abbiamo fatto una coordinatrice di studenti secondarie.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: che comprendeva distinti... diversi centri di studenti di diversi centri delle secondarie...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: per aver un quadro della situazione si trattava di manifestazioni che avevano come partecipanti diecimila studenti circa.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: tra i quattordici e i diciotto anni.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: io ero leader della mia propria scuola delle medie.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: perché ero Presidente del centro studentesco.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: dopo essere riusciti ad avere uno sconto tramite l'attesa che si presentava quando si saliva sull'autobus.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: è avvenuto nel colpo di Stato del 24 marzo del 1976.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: durante il mese di marzo, fino al mese di agosto.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: sono arrivati presso le scuole dei decreti emanati dal Ministero dell'educazione.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: in qui si vietava l'organizzazione di centri studenteschi.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: e l'annullamento nell'agosto del 1976 dello sconto per gli autobus.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: sulla base di questa misura noi attraverso...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...ci siamo riuniti diversi studenti delle secondaria.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: abbiamo fatto di nuovo richiesta di quella rivendicazione che avevamo ottenuto.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: pertanto verso la fine del mese di agosto del 1976.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: esiste un documento...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...dove il Commissario Generale ALFREDO FERNANDEZ.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: coordinatore della direzione dell'"INTELLIGENCE" della provincia di BUENOS AIRES.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: a carico del Colonnello RAMON CAMPS.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: che a sua volta dipendeva dal primo corpo dell'esercito argentino.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: nel quale si dice che in base a delle informazioni dell'"INTELLIGENCE".

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: la repressione al movimento studentesco delle secondarie.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: perché si riteneva...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...che alcuni adolescenti che si erano ribellati...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...erano dei potenziali sovversivi.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: e costituivano un pericolo per l'Esercito Argentino.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: lui stesso in questo documento propone l'operazione "la notte della matite".

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: che avrebbe consistito nel sequestro sistematico.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: di adolescenti delle secondarie.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: nel periodo della fine di agosto inizi... (...).

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: dall'inizio dell'ottobre del 1976.

P.M.: adesso scusi...

DIAZ P. A.: (...).

PRESIDENTE: cerchiamo di fare domande...

P.M.: le farò domande...

PRESIDENTE: ...su fatti specifici.

P.M.: ...brevi e...

INTERPRETE: (...).

P.M.: ...spero in risposte brevi.

INTERPRETE: (...).

P.M.: quanti eravate i ragazzi tra i sedici, diciassette e diciotto anni che siete stati sequestrati in questa operazione?

INTERPRETE: (...).

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: in quello che è stato chiamato la "notte delle matite" siamo stati sequestrati circa sessanta adolescenti.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: in quel periodo.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: sette ragazzi sono stati separati.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: tra di loro si trovavano MARIA CLAUDIA FALCONE.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: discendente dei cittadini italiani.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: di sedici anni di età.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: FRANCISCO LOPEZ MONTANER (o simile).

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: di quindici anni.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: DANIEL RASERO (o simile).

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: di diciassette anni di età.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: CLAUDIO DEACIA (o simile).

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: di diciassette anni.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: MARIA CLARA... (...).

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: SIOCCINI.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: discendente di italiani.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: di diciassette anni.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: in quello che è stato, che si conosce come il trasferimento finale...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...che consiste nella scomparsa permanente.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: per tanto si indicava essere assassinati.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: se posso raccontare i fatti che ho vissuto.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: siamo stati sequestrati.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: tra il 16 settembre 1996.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: e il 21 settembre del 1996.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: siamo stati portati in un campo di concentramento.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: chiamato "CAMPO DE ARANA".

P.M.: dove si trova il "CAMPO DI ARANA", in che zona si trova?

INTERPRETE: (...).

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: aveva il codice qua... (...).

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: 444.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: dipendente del reggimento sette di Fanteria.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: dell'area 113 operativa.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: che dipendeva dal primo corpo dell'esercito.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: e in questo campo che è noto per le continue torture.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: come quello che... è noto come una passata di corrente elettrica.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: colpi.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ci si sommergeva la testa in contenitori di acqua, vasche di acqua.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: anche di... violazione.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: e negli interrogatori...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...erano preceduti...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...presieduti...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...dal Tenente Colonnello...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...RICCARDO CAMPOMOR.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: capo dell'area 113.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: e dipendente del primo corpo dell'Esercito.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: gli ordini di arresto...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...voglio produrre una copia al Tribunale...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...sono firmate dal Tenente Colonnello RICCARDO CAMPOMOR...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...e un documento che ha il timbro e la firma dell'Esercito Argentino.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: nel quale viene riportato il giorno, il mese e l'anno.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: l'obbiettivo primario MARIA CLAUDIA FALCONE di sedici anni.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: grado di pericolosità è minimo.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: area 113.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: zona 1.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: con diverse sigle che corrispondo...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...al primo corpo dell'Esercito.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: dipendente del Generale SUAREZ MASON.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: questi ordini che hanno una riga nera...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...rappresenta l'assassinato della persona...

P.M.: cioè, la decisione della eliminazione fisica, lei come ha avuto questi documenti che sono riservati?

PRESIDENTE: chiedo scusa un attimo, si dovrebbe allontanare da lì abbia pazienza, durante il corso della testimonianza cerchiamo di evitare di fare fotografie, dopo c'è tutto il tempo, poi se si mette davanti agli Avvocati non riescono a seguire, andiamo avanti.

INTERPRETE: (...).

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: questi documenti sono stati consegnati da un Ufficiale del servizio "INTELLIGENCE" del primo corpo dell'Esercito.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: poiché l'operazione "della notte delle matite", era un'operazione pubblica.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: qui si fa riferimento...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...che vengono consegnati...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...perché avevano la colpa...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...di aver provocato crudeltà...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...nei confronti di un gruppo di adolescenti...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: (...).

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: nel quale diciamo si scarica dicendo...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...che la decisione era stata presa...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...dallo Stato Maggiore del primo corpo dell'Esercito.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: e in quell'assemblea erano presenti...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...il Tenente Colonnello...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...RAUL GADICA (o simile).

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...il Tenente Colonnello RICCARDO CAMPOMOR.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: il Tenente Colonnello RUALDES ROBERTO (o simile).

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: e il Tenente Colonnello ENRIQUE ROSPIRE (o simile).

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: e il Generale del primo corpo dell'Esercito.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: SUAREZ MASON.

P.M.: senta, quanti, lei ha parlato di questo operativo, eseguito tra il 16 settembre e il 21 settembre '76, ha detto prima che complessivamente eravate una sessantina gli studenti oggetto di questa operazione.

INTERPRETE: (...).

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: sì, è così.

P.M.: lei sa quanti di questi sessanta studenti, sono sopravvissuti?

INTERPRETE: (...).

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: la maggior parte...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...in una percentuale dell'ottanta percento.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ha sopravvissuto.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: però c'è questo altro gruppo di sette ragazzi il cui io ero componente.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ci sono anche altri ragazzi in qualità di scomparsi, come per esempio...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...VICTOR TREVIGNO (o simile).

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: di diciassette anni di età.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: assassinato...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...durante una sessione di torture.

P.M.: lei è stato sequestrato il 21 settembre '76 e poi è passato a disposizione del PEN del Potere Esecutivo Nazionale, fino a che data?

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: sono rimasto dal 21 settembre...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...con un decreto del Potere Esecutivo Nazionale del... (...).

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...del 28 dicembre...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...del 1976.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: fino al 19 novembre...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...del 1981.

P.M.: quindi è stato cinque anni ristretto.

DIAZ P. A.: esatto.

P.M.: nel periodo in cui è stato...

INTERPRETE: (...).

DIAZ P. A.: (...).

P.M.: ...a disposizione del PEN, è stato mai interrogato da qualche Giudice, le è stata mai mossa un'accusa formale da cui difendersi?

INTERPRETE: (...).

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: mai...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...non ho avuto nessun processo giudiziario...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...sono stato soltanto interrogato...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...da alte cariche ufficiali...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...del primo corpo dell'Esercito...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...all'interno del carcere dal Tenente Colonnello RICCARDO CAMPOMOR.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: dal Tenente Colonnello SANCEZ... (...).

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...TORANSO...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...dura...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...durante l'interrogatorio nel carcere nell'anno 1978...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...quando io ho domandato dei miei compagni...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...di scuola...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...lui mi ha riferito che quando sono stato separato da loro nel dicembre del 1976...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...dopo quattro giorni...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...sono stati fucilati...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...per ordine del Generale...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...lui riferisce di non essere d'accordo...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...e nomina...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...e riferisce perché sono stato separato...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...in una decisione finale...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...del gruppo...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...in un processo che si è portato avanti nella Corte Federale...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...e durante i Processi della Verità.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...circa un anno fa nell'aprile del 1999...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...e ho partecipato su mia richiesta...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...ad un confronto...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...con il Tenente Colonnello SANCEZ TORANSO...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...e nel quale lui riconosce...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...di avermi...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...di avermi interrogato lui personalmente...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...con l'intento...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...di fare un rapporto ambientale...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...su richiesta del Comandante del primo corpo dell'Esercito...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...SUAREZ MASON.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...determina la formalità del procedimento...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...nel quale lui riferisce...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...che nel primo corpo dell'Esercito...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...si facevano le assemblee...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...comandante dal Generale SUAREZ MASON...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...i capi delle aree.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...i capi delle subzone...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...i capi dell'"INTELLIGENCE" delle aree operative.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: e il loro Stato Maggiore...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...che era composta dai Tenenti Colonnelli...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...e lui dice che durante queste assemblee, riunioni...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...c'erano due formalità...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...lui doveva...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...lui doveva trasmettere i rapporti ambientali di coloro...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...degli arrestati del primo corpo dell'esercito...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...in forma legale...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...che erano già all'interno delle carceri in qualità di prigionieri politici...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...e l'"INTELLIGENCE" dell'Esercito...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...trasmetteva i rapporti ambientali...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...dei detenuti illegali...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...nei centri clandestini...

DIAZ P. A.: (...).

P.M.: senta...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...del rapporto ambientale trasmesso...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...ammette...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...che da quel rapporto dipendeva la libertà...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...o meno...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...del detenuto...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...e voglio produrre al Tribunale...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...la dichiarazione del Tenente Colonello SANCEZ TORANSO...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...e anche la dichiarazione del confronto...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...tra me stesso e lui...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: e dopo... il Tenente Colonello SANCEZ TORANSO...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...mi visitò il maggiore pena...

PRESIDENTE: cerchiamo di rispondere però alle domande del Pubblico Ministero di non andare oltre con la risposta...

INTERPRETE: (...).

PRESIDENTE: ...il Pubblico Ministero ha pregato di fare domande su fatti precisi?

P.M.: sì, io volevo chiedere questo: lei dopo il centro clandestino di ARANA è stato trasferito al posto di CHIMMESCH e quindi dal momento in cui passato a disposizione del potere esecutivo nazionale all'"UNITA' DE NUEVA DI LA PLATA" la domanda è questa: lei è a conoscenza di passi fatti da sua madre, per cercare di ottenere la sua liberazione?

INTERPRETE: (...).

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: sì.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: dal contesto sociale della mia famiglia...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...appartenevamo alla classe medio/alta della CITTA' DE LA PLATA...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...e i rapporti di mio padre...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...loro hanno avuto sempre una risposta...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...e in un certo senso sono stati anche presi in considerazione...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...da Ufficiali dell'Esercito...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...come per esempio dal Generale SUAREZ MASON...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...che ha... si è incontrato con mia madre...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...il quale gli fece sapere...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...che sapeva esattamente la mia situazione...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: e perfino...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...ha avuto nelle sue mani...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...le stesse cartelle...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...con le quali tutte le persone che dipendevano dal primo corpo dell'Esercito che mi hanno intervistato...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...e l'avevano con se al momento della mia int... del mio incontro...

P.M.: dell'appuntamento. E carpetta nel senso di fascicolo personale.

INTERPRETE: (...).

P.M.: e sua madre le riferì poi quale fu l'andamento di questo colloquio con SUAREZ MASON?

INTERPRETE: (...).

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: quando sono riuscito ad uscire in libertà lei mi ha raccontato...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...e non lo aveva fatto prima, perché aveva sempre avuto paura...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...perché più di un colloquio con un buon esito...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...e si era trattato di un litigio diretto...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...con il Generale SUAREZ MASON...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...e adesso spiego per far capire...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...nello stesso fascicolo c'era un documento...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...nel quale si diceva che ero stato sequestrato...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...il 28 dicembre...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...in via...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...sulla strada mentre distribuivo dei volantini sovversivi...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...e questa affermazioni erano firmate...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...riportavano la firma del Generale SUAREZ MASON...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...nel primo corpo dell'Esercito...

DIAZ P. A.: (...).

P.M.: e mi scusi, l'interrompo un attimo, perché non l'abbiamo detto prima, lei è stato invece sequestrato il 21 settembre '76 e non il 28 dicembre, ma con che modalità, dove si trovava?

INTERPRETE: (...).

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: il 21 settembre, di notte, ero a casa che dormivo...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...e verso le 4:00 del mattino...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...perché abbiamo le finestre che danno vicino... le finestre della stanza che danno sulla strada, abbiamo sentito...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...che varie autovetture si erano fermate.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: e hanno cominciato a colpire la porta e a cercare di buttarla giù.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ci riescono...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...e circa quindici persone...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...vestite con dei passamontagna...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...divise, vestiti con abbigliamento dell'Esercito Argentino.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: e in famiglia siamo sette fratelli...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...e pertanto mentre loro cominciavano a scendere dal secondo piano, i miei fratelli...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...li buttavano a terra col viso verso il pavimento...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...così come i miei genitori.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: e iniziano ad urlare "e il più piccolo?".

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: e quando io scendo...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...mi buttano sul pavimento, mi coprono la testa.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: in questa situazione dura il tempo che loro ci impiegano a rubare tutto quello che era nella nostra casa.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: e mi portano su un'autovettura...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...e siamo... ci siamo diretti direttamente verso quello che è noto come...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...il "CAMPO DI AVANA".

P.M.: che lei sappia anche tutti gli altri suoi compagni di scuola furono privati della libertà personale nello stesso modo?

INTERPRETE: (...).

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: sì, allo stesso modo.

P.M.: e adesso torniamo a quello che stava dicendo prima, cioè diceva sostanzialmente sua madre ebbe un litigio verbale con SUAREZ MASON, perché SUAREZ MASON leggendo il fascicolo personale, sosteneva che lei non sarebbe stato arrestato il 21 settembre con le modalità che ha raccontato adesso, bensì il 28 dicembre del '76, per strada.

INTERPRETE: (...).

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: esatto.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: sia negli interrogatori e anche nella udienza con mia madre...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...mi affermavano...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...che dovevo dire oramai per sempre...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...che ero stato sequestrato per strada...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...il 28 dicembre del 1976.

P.M.: questo per quale ragione? Forse lo ha fatto capire prima, ma ce lo ripeta, c'era una ragione per cui tendeva a nascondere la precedente detenzione fino al 28 dicembre?

INTERPRETE: (...).

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: perché il decreto del Potere Esecutivo Nazionale...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...che riportava la firma del Tenente Generale GHEORGHE VIDELA...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...Presidente della Giunta dei Comandanti...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...e anche la firma del Comandante del primo corpo dell'Esercito SUAREZ MASON...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...stabiliva la detenzione legale...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...il 28 dicembre del 1976.

VOCI: (in sottofondo).

P.M.: non ho altre domande, grazie.

PRESIDENTE: i Difensori di Parte Civile?

AVV. GENTILI: Avvocato Gentili, Difensore di Parte Civile. Il 21 settembre, quando è scattata questa operazione era qualche anniversario, qualche festa, quale?

INTERPRETE: (...).

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: era il giorno dello studente delle secondarie?

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...in ARGENTINA.

AVV. GENTILI: ci sarebbe stata quindi una manifestazione studentesca?

INTERPRETE: (...).

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: no, eravamo pronti...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...per andare a un picnic a festeggiare...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...perché era appunto il giorno dello studente delle secondarie.

AVV. GENTILI: fra le persone che lei ha citato prima, sequestrate come lei, c'erano anche delle ragazze di sedici anni definite di minima pericolosità? Può fare qualche nome?

INTERPRETE: (...).

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: no, nessuno, non c'era nessuno.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: le schede che gli Ufficiali dell'Esercito Argentino hanno consegnato all'"INTELLIGENCE"...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...per esempio c'è MARIA CLAUDIA FALCONE di sedici anni...

AVV. GENTILI: sedici anni.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: pericolosità minima.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: FRANCISCO LOPEZ MONTANER...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...di sedici anni...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...pericolosità minima.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: DANIEL RASERO di diciassette anni...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...pericolosità minima.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ORAZIO HANCHER UNGARO (o simile) di diciassette anni...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...pericolosità minima.

DIAZ P. A.: (...).

AVV. GENTILI: queste schede tramite le Parti possono essere a disposizione dei Giudici?

INTERPRETE: (...). Ma che cosa, mi scusi? Forse non ho capito io la domanda, le schede?

AVV. GENTILI: se tramite lui possono essere viste dai Giudici.

INTERPRETE: (...).

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: sì, certo.

AVV. GENTILI: Signor Presidente, vuole che poi provvediamo a una richiesta di acquisizione o le vogliono vedere subito?

PRESIDENTE: completiamo l'esame e poi per la richiesta decideremo.

P.M.: sì, io intendevo richiederlo Presidente, la produzione di...

AVV. GENTILI: lei ha dato molti elementi storici, vuole per cortesia con estrema brevità riassumere i punti che fanno ritenere il Generale SUAREZ MASON, Comandante della prima zona, partecipe primo: alla programmazione, secondo: alla sua liberazione? Con estrema brevità.

INTERPRETE: (...).

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: il fatto che adesso racconterò ha a che fare con tre giorni prima della mia liberazione...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...e mi vennero a visitare per l'ultima volta...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...il Maggiore PENNA della decima brigata di Fanteria...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...nel primo corpo dell'Esercito...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...e lì mi chiese scuse...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...a nome del Comandante del primo corpo dell'Esercito...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...poiché era certo della mia innocenza.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: mi chiese di cercare di dimenticare...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...tutte le sofferenze che avevo vissuto.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: e poi la responsabilità di SUAREZ MASON...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...e appare in tutti i documenti...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...alcuni riportano la sua firma...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...e altri che portano la firma di altri Generali...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...Colonnelli, Tenenti Colonnelli...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...e Capi della Polizia della Provincia...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...che dipendevano dal primo corpo dell'Esercito.

AVV. GENTILI: grazie. Forse lo ha già detto, è l'ultima domanda, può ripetere perché ipotizza che lei solo sia scampato, sia superstite...

INTERPRETE: (...).

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: sì.

AVV. GENTILI: ...con rispetto per lei e per la sua famiglia e per gli eventuali rapporti familiari?

INTERPRETE: (...).

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: faccio adesso una... mi ins... in un contesto che stava sempre... (...).

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...è stato sempre contestato...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...che non corrispondeva alla regola generale di altri detenuti...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...come per esempio una lettera che produco...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...del Generale di brigata...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...JUAN BATTISTA SASSIAN (come da pronuncia)...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...Comandante della decima brigata di Fanteria del primo corpo dell'Esercito...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...datata novembre 1977.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: vi raccontò un fatto che mi ha riferito mio padre...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...quando presi contatti...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...per i suoi rapporti...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...con l'Arcivescovo de LA PLATA, Monsignor PLAZA...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...che era stavolta cappellano...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...della Polizia della provincia di BUENOS AIRES...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: (...) ...rappresentata dal primo corpo dell'Esercito...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...nella quale afferma...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...che il Colonnello RAMON CAMPS...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...e il suo capo...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...ossia il Generale SUAREZ MASON...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...gli avevano garantito la mia vita...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...però aveva bisogno...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...di un periodo di recuperazione...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...e una pena...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...prima di ritornare a casa mia.

AVV. GENTILI: nessun'altra domanda, grazie.

PRESIDENTE: gli altri Difensori di Parte Civile nessuna domanda? I Difensori degli imputati? Nessuna domanda. Senta chieda, il movimento studentesco al quale lui apparteneva se era orientato politicamente e in che modo?

INTERPRETE: (...).

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: no, non aveva un orientamento politico...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...era una associazione...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...di studenti...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...delle secondarie...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...che appartenevano a diverse organizzazioni di centri di studenti...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...nei quali il meccanismo di essere delegati di quei centri di studenti...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...ogni allievo di una classe...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...votava i migliori allievi...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...per essere dei delegati dinanzi il centro di studenti.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: il centro degli studenti votava due delegati...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...per recarsi alla coordinatrice di studenti secondari.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: questo non significava...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...che gli studenti delle secondarie in modo personale e individuale...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...potessero partecipare politicamente...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...nelle organizzazioni che ritenevano opportuno.

PRESIDENTE: ma non c'era un collegamento con il movimento studentesco universitario?

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: no.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: non avevamo nessun tipo di contatto, né di riferimento...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...con il movimento universitario.

PRESIDENTE: quindi non c'era stato un appoggio a gruppi politici orientati in un certo modo, non erano state professate idee a favore di questi gruppi politici che poi erano considerati effettivamente sovversivi?

INTERPRETE: (...).

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: no.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: coloro che prendevano la decisione di militare politicamente...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...lo facevano in organizzazioni come per esempio...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...unione di studenti secondarie...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...del Movimento Peronista...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...e il Movimento Radicale Secondario...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...nelle gioventù ghevariste.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...e anche del Partito Socialista Secondario.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: però questi avevano un'altra determinazione...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...delle politiche del movimento secondario...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...con riferimento ai loro partiti.

PRESIDENTE: quali accuse allora erano mosse nei vostri confronti, da quello che avete potuto capire nell'interrogatorio che avete... cui siete stati sottoposti?

INTERPRETE: (...).

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: durante gli interrogatori...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...le domande erano il nome di un altro ragazzo...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...a che centro di studenti appartenevamo...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...perché...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...chi ci utilizzava per questo biglietto studentesco delle secondarie...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...che fini avevamo...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...e nel caso in cui avessi avuto una militanza politica...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...il nome di un altro ragazzo...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...che partecipasse anche lui.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: in ogni momento...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...loro ci qualificavano...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...come dei prezzemoli...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...proprio per fare... per rimarcare l'innocenza stessa...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...e perfino durante una visita...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...di un Colonnello.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: si trattava del Colonnello RAMON CAMPS che era il capo della Polizia, che visitò il campo di concentramento.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ci diceva...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...perché facevamo il gioco...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...alle organizzazioni...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...di guerriglieri.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ma mai...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...avevamo lo stesso trattamento...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...nelle parole...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...degli Ufficiali dell'"INTELLIGENCE", dell'Esercito...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...come si rivolgevano a noi.

PRESIDENTE: senta, prima ha detto che l'ottanta per cento di questi studenti sono sopravvissuti. Questo è in contrasto con una domanda che invece le è stata rivolta da un Difensore di Parte Civile, che ha dato per scontato che lei fosse l'unico sopravvissuto di un gruppo più ristretto di studenti che sono stati sequestrati insieme a lei.

INTERPRETE: (...).

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: perché i morti, quelli assassinati o quelli che sono a tutt'oggi in qualità di "Desaparecidos"...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...sono stati in circostanze diverse...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...come per esempio VICTOR TREVIGNO.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: possiamo dire anche così, egli era rimasto...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...durante le sessioni delle torture.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: e perché sono l'unico sopravvissuto...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...di un gruppo di sette ragazzi...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...che sono stati durante novanta giorni...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...in un campo di concentramento noto come "POZO DE BANFIELD" (come da pronuncia).

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: era un deposito...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...dove si lasciavano le persone praticamente appoggiate lì.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: uhm...

PRESIDENTE: prima di essere uccisi.

INTERPRETE: chiedo scusa, ma perché non capisco io bene. (...).

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: noi eravamo tenuti lì in attesa che si decidesse sulla nostra sorte o sulla nostra uccisione.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: chiedo il permesso al Tribunale...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...per raccontare le condizioni...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...di detenzioni nostre.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: durante i novanta giorni non siamo mai usciti da una cella...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...di un metro e cinquanta per un metro e cinquanta...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...dove ci trovavamo nudi...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...con gli occhi bendati...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...con cotone...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...con cotone e nastro adesivo.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: le nostre mani legate alla schiena...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...con una corda che ci passava dal collo e ci teneva le mani dietro alla schiena.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: dormivamo sul pavimento...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...facendo i nostri bisogni fisiologici nella cella stessa.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: pertanto dopo trenta giorni...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...non riuscivamo ad alzarci.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: e il fatto della decisione sulla mia vita, che io sarei ricomparso...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...arrivasse a quattro giorni...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...della decisione della fucilazione...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...ha fatto sì che mi portassero a una specie di recuperazione...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...durante i sessanta giorni prima che la mia famiglia venisse a sapere...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...che io ero vivo...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...in un carcere.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: voglio riferire inoltre al Tribunale...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...che noi, i sette ragazzi...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...in questo "POZO DE BANFIELD"...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...ci incaricavamo anche delle donne incinte...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...e nel momento in cui dovevano partorire i loro bambini...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...tranne...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...solo che loro erano nude e legate davanti...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...in un piccolo materasso.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: e quello che noi dovevamo fare...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...era slegarci se fosse stato necessario...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...per colpire le porte...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...nel momento stesso in cui le donne in stato di gravidanza avessero le contrazioni...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...che preparavano il parto.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: e i bambini erano trasferiti in un'altra stanza... (...).

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: le donne erano trasferite in un'altra stanza che era pronta per i parti.

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: sono testimone...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...di due nascite in queste condizioni...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...perché ho dovuto accudire...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...quando avevo diciassette anni di età...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...GABRIELA CARICHI DI BORDE (come da pronuncia).

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: e MARIA CLAUDIA FALCONE di sedici anni...

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: ...e a cura... di ESTELLA OGANDO DE MONTESANO (come da pronuncia).

PRESIDENTE: senta, dovrebbe chiedere se ha potuto capire come mai lui ha avuto un trattamento diverso rispetto a quegli altri che sono stati invece, che sono scomparsi, e di cui non si è avuta più notizia. Come mai lui è stato poi liberato, è stato condotto in carcere e non è stato ucciso, rispetto agli altri che invece hanno avuto una sorte diversa.

INTERPRETE: (...).

DIAZ P. A.: (...).

INTERPRETE: sì, penso per quello che ho già detto in precedenza...

PRESIDENTE: l'intervento di...

INTERPRETE: ...dovuta ai rapporti della mia famiglia.

PRESIDENTE: va bene. Ci sono altre domande da parte... Si può accomodare, può andare, grazie.

INTERPRETE: (...).

PRESIDENTE: facciamo entrare un altro teste.


 Versione stampabile


Diritti umani in Argentina
Organismi storici
- Madres
- Abuelas
- Familiares
- M.E.D.H.
- C.E.L.S.
- A.P.D.H.
- Liga
- Serpaj


Processo Mastinu in Argentina

Cerca