24Marzo.it
24marzo Onlus
Chi siamo
Statuto
Attività 2018
Attività 2017
Attività 2016
Attività 2015
Attività 2014
Attività 2013
Attività 2012
Attività 2011


Processi in corso
Appello CONDOR
Sentenza CONDOR
Processo CONDOR
Vittime, avvocati e imputati
Preliminari CONDOR
Processo MALATTO

Processi 1999-2011
Processo PODLECH
Processo MASSERA
Preliminari MASSERA
Comitato MASSERA
Cassazione ESMA
Appello ESMA
Processo ESMA
Processo RIVEROS
Padre TEDESCHI

Con "Abuelas de Plaza de Mayo"
Uffici, telefoni, indirizzi
Promotori ed aderenti
Film "La vida de Estela"

Arte e Memoria
"IDENTIDAD DESAPARECIDA"
"AUSENCIAS"
"DISEGNI SUI GIORNALI"
"AYOTZINAPA"

24marzo Edizioni
"ESTELA", biografia di E.Carlotto
"Note a margine..."
"I ragazzi dell'esilio"
"Una voce argentina..."
"Buscando a Manuel"
"Il silenzio sopra le parole"
Catalogo
E-book
Distribuzione
"Vite senza corpi"


Log In
Username

Password





26.9.2000 - Raúl Carlos Paez

Stato

Presidente: MARIO D'ANDRIA
Giudice a Latere: STEFANO PETITTI
Pubblico Ministero: FRANCESCO CAPORALE
Cancelleria: ORIETTA CALIANDRO

UDIENZA DEL 26.9.2000
Esame del teste: RAUL CARLOS PAEZ



ALLA RIPRESA

PRESIDENTE: Allora, per quanto riguarda la richiesta dell'Avvocato De Figueiredo circa l'acquisizione delle cassette, delle videocassette, ritiene la Corte che sia fondata l'obiezione della Difesa degli imputati, nel senso che deve darsi la possibilità agli stessi Difensori degli imputati di prendere visione, prima di decidere sull'ammissibilità o meno. Quindi le cassette rimarranno a disposizione della Difesa e poi alla prossima udienza scioglieremo la riserva circa la loro ammissibilità. Non essendo ancora stata presa la decisione a riguardo, non possiamo mostrarle ai testi che verranno sentiti, quindi sentiremo i testi senza mostrare le cassette. Facciamo entrare chi?

AVV.DE FIGUE.: il teste PAEZ.

PRESIDENTE: prego!

ESAME DEL TESTE PAEZ RAUL CARLOS.-

INTERPRETE: parla italiano?

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: no.

PRESIDENTE: se può impegnarsi a dire la verità, a dare le sue generalità.

INTERPRETE: (...).

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: appunto si impegna a dire la verità.

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: buongiorno Signori, sono nato nella Repubblica Argentina.

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: mi chiamo RAUL CARLOS PAEZ.

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: cinquantuno anni di età.

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: sono nato nella provincia di BUENOS AIRES.

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: il 9 del giugno 1949.

PRESIDENTE: può rispondere all'Avvocato De Figueiredo.

INTERPRETE: (...).

AVV.DE FIGUE.: Signor PAEZ, lei ha fatto parte delle Forze Armate Argentine?

INTERPRETE: (...).

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: sì, in effetti.

AVV.DE FIGUE.: con quale delle Forze Armate e qual è stata la sua attività e che grado ha?

INTERPRETE: (...).

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: attualmente sono...

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: ...attualmente sono Sergente Principale dell'Armata Argentina in ritiro.

AVV.DE FIGUE.: lei è stato arrestato, perché? Quando?

INTERPRETE: (...).

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: sono stato imprigionato dall'Armata Argentina...

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: ...il 5 marzo 1975...

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: ...accusato...

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: ...contro il delitto...

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: ...per un reato contro l'ordine costituzionale.

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: in quanto mi sono opposto...

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: ...in quanto mi sono opposto alla rottura dell'ordine costituzionale che loro stavano preparando.

AVV.DE FIGUE.: vuole spiegare meglio a quali fatti si riferisce e quale era in realtà la sua... l'attività per la quale venne arrestato.

INTERPRETE: (...).

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: e noi attraverso le istruzioni che ci venivano impartite...

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: ...un anno precedente al colpo di stato nel 1976...

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: ...un gruppo composto da Ufficiali e Sottufficiali...

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: ...venuto a conoscenza di quello che si stava per realizzare...

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: ...e cercammo di trovare un consenso nell'ambito delle persone che non era d'accordo con quello che sarebbe accaduto...

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: ...e facevamo delle riunioni periodiche con il fine di ottenere il consenso...

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: ...quando venimmo scoperti...

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: ...venimmo arrestati...

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: ...venimmo torturati...

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: ...arrestati ed inseguito giudicati dal Tribunale Militare...

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: ...questo processo venne effettuato...

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: ...un anno dopo il golpe ossia nel 1977...

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: ...per due anni venimmo privati della libertà...

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: ...e fummo in carcere preventivo...

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: ...e dopo il giudizio...

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: ...e mi vennero imposti altri cinque anni di carcere...

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: ...che finirono alla fine del 1981 anno in cui ho recuperato la libertà...

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: ...durante tutto questo periodo sono stato detenuto presso un carcere militare...

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: ...il Carcere Militare di LA MADDALENA...

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: ...e insieme al Dottor MENEM che in seguito venne eletto Presidente della Nazione.

AVV.DE FIGUE.: lei ha detto che avevate scoperto o vi eravate resi conto che i vertici militari stavano operando contro l'ordine costituzionale a loro esistenze, loro, che cosa avevate avuto occasione di constatare?

INTERPRETE: (...).

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: ricevemmo delle conferenze...

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: ...allora, vennero fatte delle conferenze nelle quali veniva preparato tutto il personale composto sia da Ufficiali che da Sottufficiali...

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: ...con i propositi che loro pretendevano e tentando di vedere quale fosse l'impatto che questi propositi causavano...

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: ...presso il personale stesso...

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: ...e in questo modo cominciare ad iniziare la formazione dei gruppi operativi.

AVV.DE FIGUE.: che cosa erano questi gruppi operativi di cui si parlava nelle conferenze?

INTERPRETE: (...).

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: erano appunto dei gruppi operativi...

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: ...che si iniziavano ad addestrare...

AVV.DE FIGUE.: per che cosa?

INTERPRETE: (...).

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: perché potessero appunto...

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: ...perché detenessero le persone, addestramenti armati...

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: ...addestramenti di... appunto per sparo...

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: ...eccetera.

AVV.DE FIGUE.: ha avuto notizie di sollevamenti di reparti della Marina nel periodo di cui ci sta parlando? Ribellioni intendo.

INTERPRETE: (...).

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: sì...

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: ...già precedentemente a partire dal 1972...

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: ...ci furono dei piccoli movimenti conformi a quello che si stava poi prospettando.

AVV.DE FIGUE.: non ho capito che vuol dire dei movimenti conformi a quello che...

INTERPRETE: (...).

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: già dal 1972 come ho detto, ci stavano già dei movimenti che cominciavano ad opporsi a quello che poi si sarebbe prospettato.

AVV.DE FIGUE.: lei ha preso parte a queste... ad alcune di questi sollevamenti, di questi ribellioni di reparti della Marina?

INTERPRETE: (...).

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: no.

AVV.DE FIGUE.: e allora perché è stato arrestato?

INTERPRETE: (...).

AVV.DE FIGUE.: che cosa, ci racconti che cosa faceva lei e cosa facevano i suoi colleghi.

INTERPRETE: (...).

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: noi ci riunivamo soltanto...

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: ...e attraverso...

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: ...e attraverso piccole pubblicazioni cercavamo di informare gli altri quadri di quello che stava succedendo.

AVV.DE FIGUE.: questo cioè, attr... avendo avuto conoscenza di quelli che erano gli ordini emanati dagli Stati Maggiori?

INTERPRETE: (...).

AVV.DE FIGUE.: e li diffondevate all'interno della Forza Armata?

INTERPRETE: (...).

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: sì, sì, erano... sì, lo facevamo sapere alle Forze Armate ed erano confidenziali.

AVV.DE FIGUE.: e questo è stato il motivo del suo arresto?

INTERPRETE: (...).

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: sì, effettivamente.

AVV.DE FIGUE.: in epoca precedente il 1976, ha detto?

INTERPRETE: (...).

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: sì...

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: ...sì, nel 1975.

AVV.DE FIGUE.: quando ha cominciato se può specificare, quando ha cominciato, anzi, quando avete cominciato a rendervi conto che gli Stati Maggiori avevano allo studio delle attività volte a instaurare la dittatura?

INTERPRETE: (...).

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: nel 1973 con il ritorno del Governo costituzionale... (...).

AVV.DE FIGUE.: ho finito Presidente, grazie.

P.M.: sì, io volevo chiederle una cosa lei è un ex militare quindi forse ci può aiutare, non so se vi viene data una definizione del concetto di guerra durante i vostri studi militari, le faccio questa domanda un po' strana...

INTERPRETE: (...).

P.M.: ...le faccio questa domanda che può sembrare un po' curiosa, perché gli stessi Militari Argentini, parlo del regime militare della dittatura sentì il bisogno di coniare un neologismo e cioè "gherra susia" (guerra sporca).

INTERPRETE: (...).

P.M.: io le chiedo per le modalità che poi si è universalmente appresso essere state quelle con cui i militari sequestravano e facevano sparire dei giovani, queste condotte possono rientrare eticamente nel concetto di guerra, ammesso che la guerra abbia un'etica?

INTERPRETE: (...).

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: qualunque Ufficiale navale o Sottufficiale navale che, di Marina scusate, qualunque Ufficiale di Marina o Sottufficiale di Marina di carriera...

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: ...è perfettamente addestrato rispetto a quelle che sono i regolamenti...

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: ...e sa esattamente quali siano gli ordini di servizio e quali non siano tali.

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: tutte quelle che si riferiscono e costituiscono...

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: ...un reato non sono ordini di servizio.

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: e nessuno Ufficiale di...

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: ...Marina o Sottufficiale di Marina è obbligato ad adempiere ad essi.

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: non è obbligato.

P.M.: ma la mia domanda specifica, forse non ha risposto, voglio dire queste modalità, sequestrare di notte qualcuno che dorme nella propria casa, incappucciarlo, portarlo in stato di clandestinità e sottoporlo a torture, può rientrare correttamente in un concetto di guerra a seconda delle definizioni anche militari che ne vengono date?

INTERPRETE: (...).

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: assolutamente no.

P.M.: lei ha detto di essersi ribellato a partecipare a questo tipo di operazioni e questo le è costato un arresto e un processo, lei è a conoscenza di casi di militari che disobbedendo a questi ordini di sequestrare e torturare siano stati uccisi a loro volta?

INTERPRETE: (...).

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: non... non lo so, non mi consta.

P.M.: nessun'altra domanda, grazie.

PRESIDENTE: Avvocato Gentili!

AVV. GENTILI: Avvocato Gentili, Difensore di Parte Civile. Una sola domanda che in qualche modo integra quella del Pubblico Ministero, se è a conoscenza di casi o anche di un solo caso in cui il rifiuto a torturare o a uccidere dei detenuti sia stato punito con il carcere o con la morte.

INTERPRETE: (...).

AVV. GENTILI: se è a conoscenza di atti o anche di un solo caso.

INTERPRETE: (...).

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: no, non ne sono a conoscenza.

AVV. GENTILI: grazie, nessun'altra domanda.

PRESIDENTE: Difensori degli imputati?

AVV.STRILLAC.: una domanda: lei è stato arrestato, torturato, condannato e ha fatto diversi anni di carcere da quello che ho capito, mi corregga se sbaglio, perché si è rifiutato in prospettiva di essere addestrato e di eseguire degli ordini che riteneva illegittimi.

INTERPRETE: (...).

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: effettivamente.

AVV.STRILLAC.: quindi almeno un caso di un militare che rifiutandosi è andato in contro a problemi c'è stato, il suo.

INTERPRETE: (...).

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: sì, il mio... il mio è anche quello, in questo senso, il mio è anche quello delle persone che furono arrestate con me, il gruppo delle persone quattro, cinque persone, di cui era composto il gruppo.

AVV.STRILLAC.: quindi non seguire la politica che vi veniva impartita poteva creare dei problemi anche giudiziari?

INTERPRETE: (...).

AVV.STRILLAC.: o di carriera.

INTERPRETE: (...).

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: sì.

AVV.STRILLAC.: quindi non è vero come ha detto prima, che non ubbidire o non seguire le direttive non avrebbe portato nessun militare a nessun problema.

AVV. GENTILI: mi oppongo.

AVV.DE FIGUE.: opposizione anche di questa Parte Civile...

AVV. GENTILI: così la domanda è suggestiva.

AVV.DE FIGUE.: ...non è stato detto questo.

AVV. GENTILI: non ha detto così.

AVV.DE FIGUE.: non è questo quello che ha detto il teste prima, c'è l'opposizione...

PRESIDENTE: sì, comunque la domanda suggestiva è consentita a chi è in controesame, ma se vuole riformulare...

AVV.STRILLAC.: sì.

PRESIDENTE: ...meglio la domanda.

AVV.STRILLAC.: allora riformulo la domanda: all'inizio del suo interrogatorio, lei ha riferito che è stato arrestato e torturato, ci ripete il motivo del suo arresto e delle torture?

INTERPRETE: (...).

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: un gruppo di Ufficiali e Sottufficiali...

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: ...che si opponeva...

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: ...alla rottura di quello che era l'ordine costituzionale...

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: ...ha cercato di incontrare, di trovare altre persone che fossero in accordo con la nostra posizione. (...).

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: in quanto il nostro obiettivo era quello di evitare che si rompesse l'ordine costituzionale che si andasse contro l'ordine costituzionale.

AVV.STRILLAC.: quindi lei è stato condannato per questo e si è fatto anni di carcere giusto?

INTERPRETE: (...).

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: sì, in effetti.

AVV.STRILLAC.: e quindi gli anni di carcere sono stati scontati anche nel periodo del golpe militare, della Giunta Militare.

INTERPRETE: (...).

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: sì, in effetti.

AVV.STRILLAC.: quindi riassumendo lei è stato in carcere durante il periodo della Giunta Militare, perché non ha eseguito gli ordini indiretti della Giunta Militare?

AVV.DE FIGUE.: opposizione Presidente...

AVV. GENTILI: mi oppongo...

AVV.DE FIGUE.: ...nella domanda...

AVV. GENTILI: ...alle risposte questo...

AVV.DE FIGUE.: ...da...

PRESIDENTE: ogni volta non si può fare opposizioni parlando insieme, uno alla volta.

AVV.STRILLAC.: riformulo Presidente...

AVV.DE FIGUE.: prima però vorrei fare la...

AVV.STRILLAC.: sì, prego!

AVV.DE FIGUE.: ...spiegare l'opposizione, riprendendo ciò che ha detto il teste, il quale ha riferito di essersi reso conto nel 1973 che gli Stati Maggiori delle Forze Armate o quanto meno della sua Forza Armata stavano mettendo in atto uno studio e delle attività conseguenti per assumere il potere, prima del 1976 questo è quello che ha riferito, lui e i suoi commilitoni si riunivano per passarsi informazioni per capire che cosa stava avvenendo a causa di questa attività prima del 1976 fu arrestato, prima del 1976 fu processato in una Corte Marziale, prima del 1976 questo è quello che lui ha riferito poc'anzi fu imprigionato e detenuto per un periodo che è andato a terminare durante più o meno il periodo della Giunta, una domanda che chieda all'imputato che siccome lui è stato imprigionato durante il periodo della dittatura militare ciò sarebbe avvenuto, perché si opponeva agli ordini della Giunta Militare a me sembra che sia non solo una domanda suggestiva, ma una domanda contro la logica e contro quanto è stato affermato, perché l'imputato non poteva opporsi a ciò che avveniva ad opera della Giunta per il semplice motivo che lui era stato arrestato sin da prima che la Giunta andasse al potere, quindi non capisco il senso della domanda, e comunque è suggestiva, grazie Presidente.

PRESIDENTE: sì, ma l'Avvocato stava riformulando la domanda, per venire in contro alle sue obiezioni se può riformulare la domanda Avvocato.

AVV.STRILLAC.: allora solo una domanda, lei è stato giudicato se non ho capito male da un Tribunale Militare?

INTERPRETE: (...).

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: sì, in effetti.

AVV.STRILLAC.: in che anno è stata emessa la Sentenza?

INTERPRETE: (...).

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: 1977.

AVV.STRILLAC.: grazie.

PRESIDENTE: l'altro Difensore!

AVV. MASINI: una domanda, io volevo sapere lei è stato in carcere per sei anni giusto?

INTERPRETE: (...).

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: sei anni e sette mesi.

AVV. MASINI: in questo periodo di tempo, in cella con lei, ci sono stati altri militari che erano contrari al regime della Giunta Militare?

INTERPRETE: (...).

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: quelli del mio gruppo e non altri.

AVV. MASINI: successivamente queste persone che venivano in cella, perché erano state arrestate?

INTERPRETE: eh, mi scusi Avvocato...

AVV. MASINI: i suoi compagni di cella...

INTERPRETE: (...).

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: per la stessa causa, per lo stesso motivo per il quale io ero stato incarcerato.

AVV. MASINI: lei ha detto prima che ha conosciuto in carcere il Presidente MENEM anche lui subiva la stessa sorte?

INTERPRETE: (...).

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: lui è entrato dopo il golpe.

AVV. MASINI: eh, appunto dopo il golpe, perché fu arrestato?

INTERPRETE: (...).

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: per la sua qualità di Dirigente politico importante.

AVV. MASINI: e conobbe dei militari che passavano per... diciamo nel carcere dove lei fu ristretto che si erano rifiutati di partecipare a degli ordini a delle iniziative della Giunta Militare?

AVV. GENTILI: Avvocato Gentili, Difensore di Parte Civile. Ha già risposto...

INTERPRETE: ha detto di no.

AVV. GENTILI: ...che ha conosciuto i soli militari del suo gruppo.

PRESIDENTE: sì, ma non è vietato riformulare una domanda alla quale il teste ha già risposto, se serve per chiarire meglio il fatto.

INTERPRETE: ha risposto di no.

PRESIDENTE: altre domande?

AVV. MASINI: sì, una sola, lei ha detto che percepì insomma, venne a conoscenza che i militari stavano preparando un golpe, lei appurò pure chi lo favoriva chi lo agevolava questo golpe, cioè se vi erano dei settori della... diciamo, non solo dell'Esercito Argentino ma anche di altri settori per esempio economici dell'ARGENTINA che lo favorivano questo golpe?

INTERPRETE: (...).

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: (...).

PRESIDENTE: la traduzione può avvenire anche ad alta voce in modo...

INTERPRETE: da quello che io so eravamo i militari.

AVV. MASINI: ma i militari di cosa avevano paura, cioè era un motivo solo per prendere il potere oppure vi era proprio il pericolo che loro avvertivano che ci fosse un contro golpe da parte dei terroristi?

INTERPRETE: (...).

PAEZ R. C.: (...).

PRESIDENTE: chiedo scusa Dottoressa Alimenti, dovrebbe parlare ad alta voce anche nel tradurre, perché...

INTERPRETE: sì, sì, scusatemi...

PRESIDENTE: ...deve dare la possibilità anche a chi conosce la lingua di capire...

INTERPRETE: sì, sì...

PRESIDENTE: ...se la traduzione viene fatta in modo esatto.

INTERPRETE: sì. E adesso non mi ricordo più la domanda.

AVV. MASINI: volevo sapere se i militare paventavano una rivoluzione da parte dei terroristi?

INTERPRETE: (...).

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: no, non credo.

AVV. MASINI: non c'erano assolutamente avvisaglie?

INTERPRETE: (...).

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: la superiorità militare era molto più grande.

AVV. MASINI: e come giustificavano allora il desiderio di questo golpe?

INTERPRETE: (...).

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: visto il caos politico che c'era in quel momento.

AVV. MASINI: ho capito, e questo era una... la giustificazione che davano ai subordinati quindi?

INTERPRETE: una giustificazione?

AVV. MASINI: ...che davano ai militari di grado inferiore?

INTERPRETE: (...).

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: sì.

AVV. MASINI: la ringrazio.

PRESIDENTE: senta, vediamo se io ho capito bene quello che ha voluto dire il teste, cioè è stato arrestato lui non per avere disubbidito ad un singolo ordine che gli era stato impartito, ma perché ha fatto parte di un gruppo di persone...

INTERPRETE: (...).

PRESIDENTE: ...che si sono organizzate in un qualche modo e hanno cercato anche di fare dei proseliti, cioè di fare unire a questo gruppo altre persone per opporsi a questo...

INTERPRETE: (...).

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: sì, alla...

PRESIDENTE: ...a questo...

INTERPRETE: ...proporsi alla rottura dell'ordine costituzionale.

PRESIDENTE: cioè, non è stata una semplice disobbedienza dei singoli ordini...

INTERPRETE: (...).

PRESIDENTE: ...ma c'è stata un'attività che ha implicato anche un'organizzazione, un'associazione tra più persone...

INTERPRETE: (...).

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: sì, è per questo motivo che sono stato giudicato...

PRESIDENTE: eh, se può...

INTERPRETE: ...contro l'ordine...

PRESIDENTE: ...precisare che cosa gli è stato contestato...

INTERPRETE: ...per il reato contro l'ordine costituzionale.

PRESIDENTE: che reato gli è stato contestato?

INTERPRETE: (...).

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: delitto, reato contro l'ordine costituzionale.

PRESIDENTE: quindi un reato associativo?

INTERPRETE: (...).

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: no.

PRESIDENTE: lei non sa forse che cosa significa reato associativo.

INTERPRETE: (...).

PRESIDENTE: cioè che implica la partecipazione di più persone a questo reato...

INTERPRETE: (...).

PAEZ R. C.: (...).

INTERPRETE: sì, c'è anche il delitto associativo.

PRESIDENTE: ci sono altre domande da parte dell'Avvocato di Parte Civile che aveva chiesto l'esame? Da parte del P.M., degli altri Difensori? Nessuna domanda. Si può accomodare.

INTERPRETE: (...).

AVV.DE FIGUE.: Professor D'ALESSIO.


 Versione stampabile


Diritti umani in Argentina
Organismi storici
- Madres
- Abuelas
- Familiares
- M.E.D.H.
- C.E.L.S.
- A.P.D.H.
- Liga
- Serpaj


Processo Mastinu in Argentina

Cerca