24Marzo.it
24marzo Onlus
Chi siamo
Statuto
Attività 2019
Attività 2018
Attività 2017
Attività 2016
Attività 2015
Attività 2014
Attività 2013
Attività 2012
Attività 2011


Processi in corso
Appello CONDOR
Sentenza CONDOR
Processo CONDOR
Vittime, avvocati e imputati
Preliminari CONDOR
Processo MALATTO

Processi 1999-2011
Processo PODLECH
Processo MASSERA
Preliminari MASSERA
Comitato MASSERA
Cassazione ESMA
Appello ESMA
Processo ESMA
Processo RIVEROS
Padre TEDESCHI

Con "Abuelas de Plaza de Mayo"
Uffici, telefoni, indirizzi
Promotori ed aderenti
Film "La vida de Estela"

Arte e Memoria
"IDENTIDAD DESAPARECIDA"
"AUSENCIAS"
"DISEGNI SUI GIORNALI"
"AYOTZINAPA"

24marzo Edizioni
"ESTELA", biografia di E.Carlotto
"Note a margine..."
"I ragazzi dell'esilio"
"Una voce argentina..."
"Buscando a Manuel"
"Il silenzio sopra le parole"
Catalogo
E-book
Distribuzione
"Vite senza corpi"


Log In
Username

Password





26.9.2000 - Andrés D'Alessio

Stato

Presidente: MARIO D'ANDRIA
Giudice a Latere: STEFANO PETITTI
Pubblico Ministero: FRANCESCO CAPORALE
Cancelleria: ORIETTA CALIANDRO

UDIENZA DEL 26.9.2000
Esame del teste: ANDRES D'ALESSIO




PRESIDENTE: non parla italiano, ha bisogno dell'Interprete?

D'ALESSIO A.: parlo male... (...).

PRESIDENTE: preferisce l'Interprete.

INTERPRETE: parla male, è meglio che abbia un Interprete.

PRESIDENTE: sì, si può accomodare, allora si deve impegnare a dire la verità.

INTERPRETE: (...).

PRESIDENTE: se ci può dare le sue generalità.

D'ALESSIO A.: mi impegno.

INTERPRETE: (...).

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: il mio nome è ANDRES JOSE' D'ALESSIO. (...).

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: sono nato il 17 aprile del 1940.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: nella città di BUENOS AIRES.

PRESIDENTE: può rispondere alle domande dell'Avvocato De Figueiredo.

AVV.DE FIGUE.: Professore, può dire alla Corte qual è stato il suo curriculum.

INTERPRETE: (...).

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: in un primo momento ho esercitato la professione di Avvocato...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...nell'anno... (...).

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: nell'anno 1974 sono stato Segretario della Procura...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...che a quell'epoca ci aveva come... al comando del Ministero Pubblico... no.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: il Pubblico Ministero.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: e successivamente sono di nuovo ritornato a esercitare la professione di Avvocato nell'anno 1977.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: nel 1980 sono stato designato a qualche Segretario della Corte Suprema.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: nell'anno 1982 sono ritornato di nuovo a esercitare la professione di Avvocato.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: e nel mese di febbraio del 1984.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: sono stato Giudice...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...della Corte d'Appello Federale...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...a BUENOS AIRES.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: e nell'anno 1987 sono stato promosso a Procuratore Generale della Nazione.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: nell'anno 1987 al 1983... (...).

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: '93, chiedo scusa.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ho esercitato di nuovo come Avvocato.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: e dal mese di marzo del 1994...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...sono Decano della Facoltà di Diritto di BUENOS AIRES.

D'ALESSIO A.: (...).

AVV.DE FIGUE.: che parte ha avuto nella causa in quel processo che è noto in ARGENTINA come "CAUSA 13".

INTERPRETE: (...).

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: sono stato Giudice durante tutto sviluppo del processo.

AVV.DE FIGUE.: io vorrei che lei riferisse alla Corte, sulla base di quello che è a sua diretta conoscenza, primo, ciò che era o quali erano le organizzazioni a livello teorico, quindi l'insieme dei provvedimenti organizzativi posti in essere dalle Giunte per realizzare la repressione della cosiddetta opposizione; due, cosa può dire in relazione a quella che è la sua conoscenza di ciò che era nel sistema organizzato della repressione la... cosa erano le figure dei Generali, Comandanti di zona e dei loro poteri; terzo...

PRESIDENTE: una domanda per volta, se no...

AVV.DE FIGUE.: ...erano collegati, se...

PRESIDENTE: sì, ma...

AVV.DE FIGUE.: ...ha avuto...

PRESIDENTE: ...diventa difficile sia tradurre che...

AVV.DE FIGUE.: va bene.

PRESIDENTE: ...che rispondere poi.

AVV.DE FIGUE.: va bene, Presidente, mi fermo qui per ora.

INTERPRETE: (...).

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: in primo luogo gran parte dell'informazioni che posso portare...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...ne viene fuori dalle prove che sono avute durante la "CAUSA 13", che è quella alla quale fa riferimento l'Avvocato.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: lì abbiamo avuto come accreditato...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...che si era venuto a creare un sistema...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...mediante il quale era stato ordinato ai subalterni...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...il sequestro di tutte le persone che fossero sospettate...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...di avere vincoli con l'organizzazione terroristica...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...sottoporle alle torture.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: e secondo le conclusioni che avrebbero tratto da quel sistema...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...avrebbero deciso la morte della persona sequestrata, la sua permanenza all'interno dei centri clandestini di detenzione.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: o altrimenti essere passati a una... a un carcere pubblico, riconosciuto...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...o altrimenti essere rimessi in libertà.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: persino quelli che erano stati rinchiusi all'interno dei centri clandestini di detenzioni potevano anche essere uccisi in un secondo momento.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: nella documentazione che è stata portata dal Ministero della Difesa...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...si stabilì che il Paese era stato diviso in quello che venne denominato zone di difesa...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...o anche di sicurezza...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...che normalmente coincidevano con quello che erano i corpi dell'Esercito.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ossia uno che comprendeva la Capitale Federale e gran parte della provincia di BUENOS AIRES.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: altri che comprendevano zone all'interno del Paese...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...con sede a ROSARIO...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...CORDOBA...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...e BAIA BLANCA.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: e una quarta zon...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...una quinta zona, chiedo scusa...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...che si formò su quello che non era un corpo dell'Esercito...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...ma bensì quello che viene denominato la guarnizione militare...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...di "CAMPO DE MAYO"...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...dove avevano sede le scuole delle diverse Armi.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ad esempio la scuola di Cavalleria...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...la Squadra Artiglieria, la Squadra di Fanteria ed altre.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: il Comandante di quella regione che fu anche il capo della zona che venne costituita in essa...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...e che presa una parte della provincia di BUENOS AIRES...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...era il Comandante degli Istituti Militari.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: non so se ho risposto alla domanda.

AVV.DE FIGUE.: sì, Professore, io adesso come specificazione vorrei sapere: qual era il rapporto tra le Giunte Militari e i Comandanti di zona.

INTERPRETE: (...).

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: i Comandanti di zona data la loro gerarchia militare...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...erano i secondi in ordine gerarchico...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...e hanno sottomesso soltanto il Comandante in capo...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...che durante i fatti di cui stiamo facendo riferimento...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...furono il Generale VIDELA e il Generale VIOLA.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: e durante il resto il Governo Militare...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...fu il Generale GALTIERI.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: e in fine il Generale NICOLAIDES.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: la testa diciamo così di questi corpi ai quali sto facendo riferimento...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...avevano di conseguenza...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...la massima responsabilità esecutiva...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...perché il Comandante in capo...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...perché certamente era superiore a tutti quanti, però proprio per questo motivo lo allontanava dalle azioni concrete.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: anzi le dirò di più...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...soprattutto due dei Comandanti di zona...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...SUAREZ MASON Comandante della zona 1...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...e MENENDEZ della zona 3...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...furono molto noti per il loro coinvolgimento personale...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...in alcune operazioni alle quali sto facendo riferimento.

AVV.DE FIGUE.: gli Ufficiali Capi di Stato Maggiore dell'Esercito che lei... di cui lei prima ha parlato, il Generale GALTIERI, NICOLAIDES, VIOLA eccetera, erano tutti membri della Giunta?

INTERPRETE: (...).

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: fu... in un secondo momento sono stati membri della Giunta Militare...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...perché la Giunta Militare era composta dai tre Comandanti in capo...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...delle Forze Armate.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: la Forza Aerea, Marina...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...e l'Esercito.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: soltanto verso la fine del Governo Militare...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...dopo la guerra delle FALKLAND...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...l'Areonautica decise di ritirarsi dalla Giunta.

AVV.DE FIGUE.: quale rapporto sia sostanziale, quindi come compimento di attività, che gerarchico, quindi di esercizio del comandando, c'era tra i Comandanti di zona e i centri di detenzione clandestina che erano situati nella zona sotto il loro comando.

INTERPRETE: (...).

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: tutto il sistema si passava su una... una marcata autonomia dei subalterni...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...perché in quale modo cercavano di imitare...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...il sistema diviso in cellule delle... dell'organizzazioni terroristiche.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: però ovviamente questo non aveva importanza...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...non implicava...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...che il Comandante...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: che il Comandante di zona, soprattutto quelli che hanno avuto una partecipazione...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...intensa non fossero... non fosse scollegato, potevano non conoscere i dettagli...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...di molti casi...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...di altri invece ne erano a conoscenza.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: però erano a conoscenza di come funzionava tutto il sistema.

AVV.DE FIGUE.: gli ordini di operazione emanati e le direttive generali emanate dalle Giunte o dagli Stati Maggiori di Forza Armata per l'esecuzione passavano necessariamente attraverso i Comandanti di zona?

INTERPRETE: (...).

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: gli ordini dei quali noi abbiamo avuto delle prove...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...non uscivano... non venivano mai dalle Giunte... dalla Giunta.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: venivano fuori dai loro membri...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...in qualità di Comandanti di ogni Forza...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...o dai Comandanti zona.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ricordo perché è stato molto sorprendente, poiché il Ministero della Difesa...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...non aveva inviato questo testo.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: un ordine di operazione che risaliva all'anno 1977...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...firmata dal Generale SUAREZ MASON.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: che quando noi l'abbiamo avuta allegata alla causa...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...che si esaminava nei confronti... (...).

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: del Comandante della provincia di...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...del Capo della Polizia della provincia di BUENOS AIRES.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: non avevamo la certificazione della sua autenticità, poiché si trattava di una fotocopia.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: però l'abbiamo allegata nell'anno 1987...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...epoca nella quale io presiedevo il Tribunale...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...alla richiesta di estradizione che formulata dagli STATI UNITI.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: e in questa occasione...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...SUAREZ MASON riconobbe questo testo come autentico.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: anche se... indico che mancavano degli allegati.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: c'erano anche degli ordini...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...più verbali che scritte, di Ufficiali che erano una gerarchia inferiore.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: come per esempio il Comandante delle subzone...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...che facevano parte, così come il nome lo indica della zona.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: erano Generali di brigata.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: così come erano Generali di divisione, i Comandanti di zona....

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...e Tenente Generale o comunque un grado equivalente alle altre Forze, il Comandante in capo.

AVV.DE FIGUE.: ha avuto occasione, come per il Generale SUAREZ MASON, di fare diciamo così lo stesso tipo di conoscenza col Generale RIVEROS?

INTERPRETE: (...).

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: sì...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...anche se in una proporzione minore.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: perché la competenza per giudicare i fatti...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...avvenuti nella zona che il Generale RIVEROS comandava...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...la Corte d'Appello di SAN MARTINO... di SAN MARTIN.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: e di conseguenza non...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...non c'è stata una indagine così approfondita come quella che abbiamo fatto noi... riguardante la zona della Capitale Federale.

AVV.DE FIGUE.: domando: il tipo di potere gerarchico, concreto, che era nelle mani del Generale RIVEROS sulla base delle suddivisioni in zone e sulla base delle direttive degli Stati Maggiori, aveva lo stesso valore e la stessa forza del Generale SUAREZ MASON?

INTERPRETE: (...).

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: non ho dubbi che sia così.

AVV.DE FIGUE.: Professore ha altre cose relative alla "CAUSA 13" o alla organizzazione e esecuzione della repressione ad opera dei due Comandanti di zona che può ancora riferire?

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: no, forse soltanto indicare che persino Ufficiali inferiori...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...a quelli che venivano denominati Comandanti di subzona, ossia i Generali di brigata...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...come Colonnelli...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...avevano anche in assoluto...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...nonostante erano sotto... sottomessi...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...ai gradi ai quali mi sono... ho riferimento poc'anzi...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...avevano, come ha detto in passato uno di loro, la frase è diventata famoso a BUENOS AIRES.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: il Colonnello RUALDES...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ..."io sono il padrone della vita e della morte della città di BUENOS AIRES".

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: credo che questo rende l'idea...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...di quale era il grado di dispersione...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...del potere di decidere.

AVV.DE FIGUE.: questa Difesa ha finito con il teste.

PRESIDENTE: Pubblico Ministero!

P.M.: sì, volevo chiedere questo: dietro questo processo alle Giunta, la "CAUSA 13" di cui parlava l'Avvocato, c'era stato un lavoro di raccolto di materiale probatorio, di assunzione di testimonianze di sopravvissuti che era stato svolto dalla CONADEP.

INTERPRETE: (...).

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: sì, la CONADEP si costituì praticamente allo stesso tempo che... che ci fu il Governo democratico.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: nel mese di dicembre dell'anno 1983...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...ed ebbe una funzione molto importante...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...raccolse tutti...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...raccolse tanti dati e interrogatori di persone...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...che furono raccolti in un rapporto...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...che la Camera poté visionare.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: e alla quale le Sentenze fanno riferimento come una base importante...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...per orientare le prove che avevano ottenuto nel corso delle udienze.

P.M.: ovviamente poi nei mesi, perché il processo alle Giunte mi pare andò avanti più meno da marzo/aprile fino a dicembre dell'85, no?

INTERPRETE: (...).

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: il processo alle Giunte ebbe inizio...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...la Camera prese la causa del Tribunale Supremo delle Forze Armate...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...nel mese di ottobre dell'anno 1984.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: potrei dire il 4 ma non ne sono molto sicuro.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ha fatto dei lavori preliminari fino al mese di aprile...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: (...). Dell'anno 1985.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: in data nella quale ebbe inizio l'udienza.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: e pronunciò, emise la Sentenza...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...il 9 di dicembre dello stesso anno, ossia il 1985.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: successivamente...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...durante l'anno 1986...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...si svolse il processo che ho nominato precedentemente...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...sui fatti che riguardavano la provincia di BUENOS AIRES...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...e del quale furono considerati responsabili il Generale CAMPS...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...il Generale RICCE' (o simile) che avevano entrambi occupato quel comando.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: e una serie di Ufficiali della Polizia della stessa provincia.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: nel contempo nel mese di giugno del 1986...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...la Camera si avocò il processo contro il primo corpo...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...e nel mese di gennaio del 1987...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...la causa faceva riferimento alla Scuola di Meccanica della Marina.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: e persino nell'anno 1987 ebbe inizio un'udienza...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...nei confronti dei gradini inferiori della Polizia della provincia....

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...che non fu portato a termine...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...perché venne emanata la Legge di "OBEDENCIA DEBIDA"...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...e a tutti quelli che erano stati processati durante quella causa...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...li proteggeva.

P.M.: sì, volevo chiedere, ricorda quanti centri clandestini di detenzione siano emersi dalle testimonianze dei sopravvissuti?

INTERPRETE: (...).

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: dopo quindici anni di udienza non me la sento di dare una cifra precisa...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...so che viene riportato nella Sentenza, in un capitolo speciale...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...che riguarda i centri di attenzione...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...quello che posso dire adesso con certezza...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...si tratta di centri più importanti...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...ad esempio...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...la Scuola di Meccanica della Marina...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...che è stato sempre il centro più importante che ha avuto la Marina...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...che si trova nella zona nord della Capitale Federale, ossia di BUENOS AIRES.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: poi ci furono una serie di centri che si sostituivano gli uni agli altri.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: che aveva personale della Polizia Federale.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: "L'ATLETICO" e "EL BANCO" e "L'OLIMPO"...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...in questo ordine...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...dei quali "EL BANCO" non si trovava all'interno del limite della capitale, però si trovava nei pressi.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: "EL VESUVIO" che si trovava relativamente vicino a "EL BANCO"...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...che durante un tempo che adesso riterremo più o meno certo...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...che all'interno del quale si trovava personale di diversi servizi.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: e finalmente durante il tempo più lungo, per il Servizio Penitenziario... (...).

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...Federale.

P.M.: tra i vari centri, mi perdoni, ricorda anche l'esistenza del centro de "LA CACHA"?

INTERPRETE: (...).

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: sì, "LA CACHA" se non sbaglio era la vecchia sede... provincia...

P.M.: in quale zona...

INTERPRETE: ...che si trovava vicino a LA PLATA.

P.M.: in quale zona militare insisteva "LA CACHA"?

INTERPRETE: (...).

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: si trovava nella zona 1.

P.M.: senta dai racconti delle centinaia di testimoni che avete ascoltato, emergevano modalità comuni per quanto riguardava il sequestro di queste persone e le condizioni di vita che poi venivano riservate a queste persone.

INTERPRETE: (...).

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: questi sono stati uno degli indizi più chiari che il Tribunale ha avuto...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...per indicare la responsabilità dei Comandanti in capo...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...che sono quelli che abbiamo giudicato nella "CAUSA 13".

P.M.: volevo fare un'ultima domanda, che poi simile, uguale a quella che ho fatto prima al teste PAEZ, lei sa benissimo che nel documento "FINAL", del... credo che sia dell'aprile dell'83, l'ultima Giunta Militare praticamente si autoassolveva dalle accuse che ormai tutto il mondo cominciava a muovere sulla sparizione appunto di tanti... di migliaia e migliaia di giovani "Desaparecidos", sostanzialmente parlando di una guerra contro la sovversione che era stata combattuta e vinta dai militari. Io volevo chiederle, ho detto prima che gli stessi militari poi hanno avuto il pudore di chiamarla "gherra susia", cioè (guerra sporca), per le modalità che lei ha ascoltato direttamente dalle voci di tanti sopravvissuti, si potevano chiamare operazioni di guerra?

INTERPRETE: (...).

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: nella "CAUSA 13" abbiamo ritenuto che for... che questa era forse una... (...).

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...una interpretazione possibile...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...l'abbiamo presa come una ipotesi.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ed è stato fatto un lungo capitolo...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...dimostrando che nessuna delle leggi della guerra...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...proteggeva questo modo di agire.

P.M.: non ho altre domande, grazie.

PRESIDENTE: Avvocato Gentili.

AVV. GENTILI: Avvocato Gentili Difensore di Parte Civile. Professor D'ALESSIO, lei ha parlato di centri di detenzione, di eliminazione.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: un po' più alto per favore, perché si sente male.

AVV. GENTILI: sì. Ha parlato prima di centri di detenzione e di eliminazione di detenuti, volevo sapere se questo sia stato fatto con la modifica delle leggi vigenti oppure come ho letto nella Sentenza, se si trattasse di una generalizzata e segreta deroga alle norme vigenti.

INTERPRETE: (...).

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ovviamente lei ha letto la Sentenza che io ho sottoscritto...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...e di conseguenza la risposta si trova già nella domanda.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: però vorrei aggiungere una cosa, questa è una delle caratteristiche...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...che hanno più...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...indicato l'attività repressiva.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: che nonostante avessero simultaneamente il potere legislativo e quello esecutivo...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...i militari non emisero nessuna legge che proteggesse la loro condanna.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: anzi le dirò di più, in qualche discussione che ho dovuto sostenere...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...per circostanza che capitano nella vita, per incontri che ho fatto magari in un negozio...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...con qualche Ufficiale...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...vi è sempre stata questa domanda, perché se loro ritenevano di agire bene...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...non l'avevano reso pubblico...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...perché non avevano assunto pubblicamente la loro responsabilità.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: e generalmente le discussioni finivano a questo punto.

AVV. GENTILI: una seconda e ultima domanda, sulla identificazione delle Forze militari e dei centri, è vero che i centri erano situati per lo più in zone militari o dipendenti dalla pubblica amministrazione ed è vero che venivano usati veicoli, combustibili, mezzi logistici militari?

INTERPRETE: (...).

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: sì.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: questi sono stati anche elementi di giudizio che si sono presi in considerazione, per stabilire...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...la responsabilità degli imputati...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...in qualità di Comandanti di ogni Forza.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: voglio riferire una cosa che può essere utile...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...ossia tutte le zone avevano in qualità di Comandante...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...un Ufficiale dell'Esercito.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: per alcune di esse, come la Scuola Meccanica della Marina...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...anche un centro di detenzione...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...che esisteva nella zona D... (...).

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ITUSAINGO (come da pronuncia)... (...).

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...a BUENOS AIRES...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...che si trovavano all'interno della zona 1.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...e di conseguenza sotto il comando di SUAREZ MASON...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...aveva personale di queste Forze però agiva in modo un diciamo un po' indipendente.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: questo era così perché l'Esercito sosteneva che poiché si trattava di un combattimento...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...territoriale, aveva la responsabilità primaria.

AVV. GENTILI: non ho altre domande, grazie.

PRESIDENTE: gli altri Difensori di Parte Civile nessuna domanda? I Difensori degli imputati?

AVV. MASINI: alcune domanda. Allora, io volevo chiedere innanzi tutto al Professore il clima che lui stesso respirava dagli '77 al 1983, cioè quando esercitava una professione legale e poi un'attività giudiziaria, volevo sapere se subì delle interferenze nel suo lavoro dalla Giunta Militare, da militari dell'Esercito.

INTERPRETE: (...).

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: no, ma comunque non ho neanche avuto delle cause che fossero vincolate dalla repressione che si stava attuando.

AVV. MASINI: ma si sapeva, lei sapeva che vi erano... vi era una repressione in corso contro studenti che erano detenuti in centri clandestini, nell'ambiente giudiziario dico.

INTERPRETE: (...).

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: si sapeva che vi erano dei sequestri...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...non si conoscevano con esattezza i centri, né con certezza.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: si parlava molto della Scuola di Meccanica della Marina...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...e qualche cosa in più che io possa ricordare adesso.

AVV. MASINI: lei dovette in qualche modo giurare una sorta di fedeltà nel periodo in cui praticò la professione Forense oppure esercitò la pratica... la professione giudiziaria, cioè lei era legato da un giuramento, da un vincolo di fedeltà a questa Giunta?

INTERPRETE: (...).

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: sì, ma in qualità di Avvocato...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...però sì quando ho lavorato come Segretario della Corte Suprema.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: però vorrei indicare...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...proprio questa Corte Suprema...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...e la segreteria che ho dovuto avere a mio carico...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...fu quella che dispose...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...una modificazione sostanziale...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...nella dottrina degli "habeas corpus".

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: dicendo che non si limitavano...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...a indagare sulla causa di detenzioni...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...legali...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...o illegali chiedo scusa...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...comunque pubbliche, che erano note...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...ma bensì che imponevano al Giudice...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...l'obbligo di indagare quanto fosse possibile.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: fu precisamente il compito che hanno svolto i Giudici...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...in adempimento a queste risoluzioni della Corte Suprema...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...e nelle cause di privazione illegittima della libertà...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...che i Giudici hanno istituito durante il Governo Militare.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: da dove è provenuta la maggior parte delle prove...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...che abbiamo utilizzato nello svolgimento della "CAUSA 3".

AVV. MASINI: ma la Giunta Militare intervenne nelle nomine dei Giudici, cioè il potere giudiziario in quel momento era svincolato o meno dal potere della Giunta?

INTERPRETE: (...).

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: dall'inizio del Governo Militare il potere giudiziario...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...fornì segnali molto chiari...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...di non volersi sottomettere alla supremazia delle Giunte...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...e vi è un esempio molto chiaro...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...che lei potrà vedere se ha accesso al bollettino ufficiale di quei giorni.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: nella prima versione dello statuto...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...si affermava...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...di disposizione della costituzione...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...si sarebbero applicati sempre che non fossero in contraddizione...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...con il proprio statuto che i militari dettavano nel momento in cui assumevano il potere.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: la Corte si rifiutò di prestare giuramento...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...finché questa clausula non fu modificata...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...sopprimendo questa subordinazione dalla costituzione allo statuto.

AVV. MASINI: ma la...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: questa è stato una conseguenza...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...che sicuramente per un errore...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...i militari scelsero dei Giudici molto bene individuati...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...conservatori...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...però vincolati alle garanzie della Repubblica, repubblicane.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: io ricordo la profezia di un membro importante della Procura Generale...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...che dopo pochi giorni che il Governo Militare aveva preso il comando...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...quando fu emessa una legge...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...che diceva che si poteva licenziare i lavoratori di un'amministrazione pubblica...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...senza nessun tipo di indagine o istr... soltanto con l'imputazione...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...di avere vincoli con la sovversione.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: dice con questa Corte...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...che doveva assumere o forse aveva assunto la funzione il giorno precedente...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...questa legge non resiste...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...non... superiore al primo confronto che ci sarà nella Corte.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: questa è la Corte con la quale io ho avuto l'onore di lavorare...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...e con la quale ho avuto la possibilità di collaborare...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...per fare la giurisprudenza che ho citato e tante altre...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...che non... non ho citato perché non hanno a che fare con il motivo di questo Processo.

AVV. MASINI: ma la Giunta era un sistema incostituzionale?

INTERPRETE: (...).

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: senza ombra di dubbio.

AVV. MASINI: ed era l'organo superiore anche dal sistema giudiziario riconosciuto?

INTERPRETE: (...).

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: casualmente questo è rimasto come argomento di giudizio...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...è rimasta una cosa che si può opinare, insomma è opinabile.

AVV. MASINI: voleva fare un'altra serie di domande, come Professore universitario che le rivolgo anche, allora volevo sapere se dal '90 al '92 sono stati emessi degli indulti a favore di MASON, del Generale MASON e di altri componenti del regime militare, io volevo sapere questo: se lei sa se... che a seguito di questi indulti dei Giudici hanno emesso delle Sentenze di proscioglimento oppure se a seguito di questi indulti non c'è stato alcun tipo di Sentenza, cioè se... gli rifaccio la domanda, se agli indulti sono seguite delle Sentenze di proscioglimento degli imputati.

INTERPRETE: (...).

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: sì, nonostante questo sia stato molto discusso...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...e poiché la domanda mi è stata fatta in questa condizione, mi permetto di prolungarmi...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...su quali sono stati i motivi di questa decisione.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: la costituzione concede al Presidente la facoltà...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...di indultare delle pene...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...e di conseguenza l'opinione giuridica della maggioranza...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...e che soltanto in seguito a una Sentenza definitiva, passata in giudicato...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ... può essere un esercizio valido di questa facoltà.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: per questo motivo è stato molto discusso, anche se alla fine la Corte Suprema...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...ha dichiarato la validità di questi indulti...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...e di conseguenza sono state archiviate le cause aperte...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...nei confronti di RIVEROS in primo luogo...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...e un anno dopo nei confronti di SUAREZ MASON.

AVV. MASINI: lei ha parlato di archiviazione, il pronunciamento di archiviazione è provenuto da un Giudice?

INTERPRETE: (...).

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: non da un Giudice singolo, perché entrambe le cause...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...si trovano alla Corte d'Appello di...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...di RIVEROS e presso la Capitale Federale, la causa di SUAREZ MASON.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: e di conseguenza tre Giudici nella prima...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...e sei nella seconda causa.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: quello che non posso assicurare...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...e in questa istanza sono stati già ammessi gli indulti, dai Giudici...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...o se questo è successo invece presso la Corte Suprema, ossia...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...non ricordo se il caso è arrivato fino alla Corte Suprema...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...perché si sono appellate le vittime...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...o perché si sia appellato il Pubblico Ministero.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: e chiedo scusa alla Difesa...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...alla Difesa di SUAREZ MASON e RIVEROS.

AVV. MASINI: comunque è sicuro di poter affermare che il processo non sia estinto da sé, cioè senza l'intervento di alcun Giudice o monocratico oppure collegiale?

AVV.DE FIGUE.: Presidente, c'è una opposizione della... Presidente del Consiglio a questa domanda, se posso illustrarla.

PRESIDENTE: sì, brevemente.

AVV.DE FIGUE.: è molto semplice, la Difesa su questo argomento, la Difesa degli imputati ha già avuto occasione di diffondersi in udienze ormai lontane, nelle quali si è cercato ed è comprensibile ed è giusto che la Difesa cercasse di farlo, di dimostrare che c'era stato un giudizio o una Sentenza, queste questioni sono state già trattate e già risolte da questo Tribunale, perché la Difesa non è stata in grado di produrre l'atto, la testimonianza del teste D'ALESSIO, che è stata chiesta da questa Difesa, dalla Parte Civile Presidente del Consiglio dei Ministri è collega con un atto che è stato depositato a questa Corte, che è materialmente due tomi di una Sentenza. Allora io chiedo che o la Difesa degli imputati produce un atto giudiziale, riconoscibile come tale o non può ovviare a questa mancanza chiedendo a dei testi se ricordano che sia state emesse delle decisioni o pronunciamenti giurisdizionali qualificabili, secondo la dottrina giuridica del Paese, atti giudiziali Sentenze, questa è la ragione della opposizione, grazie.

PRESIDENTE: l'opposizione è respinta, lei risponda alla domanda dell'Avvocato e dicendo in particolare se ricorda quali provvedimenti siano stati emessi a conclusione di processi, se vi sono stati, a carico di SUAREZ MASON e a carico del Generale RIVEROS, per quello che lei sa.

INTERPRETE: (...).

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: cioè credo che la mia conoscenza in questo argomento è per aver sentito parlare, perché in quel momento...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...non ero un Funzionario Giudiziario e tanto meno era membro del Tribunale...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...che esaminò la causa di SUAREZ MASON.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: però so che vi è stato un dibattito giudiziario e già ho detto su quali basi...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...e alla fine anche se non ricordo quello che è successo alla base...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...vi fu una decisione per appello della Corte Suprema.

AVV. MASINI: la ringrazio non ho altre domande.

PRESIDENTE: l'Avvocato Strillacci nessuna domanda? Senta, volevo che lei ci confermasse che da parte della Giunta vi furono delle direttive impartite poi ai vari Capi zona, per l'esecuzione, direttive con le quali si dava indicazione circa le persone, le categorie di persone che dovevano essere oggetto di questa repressione, ci sono state delle direttive scritte da parte della Giunta?

INTERPRETE: (...).

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: vi erano delle direttive scritte...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...che in nessun caso riconoscevano con chiarezza...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...l'illegalità del procedimento che era stato disposto.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: negli ordini scritti si poteva notare...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...la struttura che si utilizzava per portarlo a termine.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: però ci sono state molte testimonianze nella causa...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...che figurano per iscritto e con il nome della persona che ha testimoniato...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...che gli ordini avvenivano in modo verbale.

PRESIDENTE: quindi il fatto che dovessero essere colpiti non soltanto gli appartenenti alla lotta armata, ma anche altre categorie di persone, come i Sindacalisti, gli studenti, in genere quelli che svolgevano un'attività politica o pseudo politica in contrasto con la tendenza del potere... della Giunta Militare, cioè il fatto che dovesse essere estesa questa repressione anche ad altre categorie di persone, quindi è stata oggetto di ordini soltanto verbali e non scritti.

INTERPRETE: (...).

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: la decisione a chi doveva essere applicato questo procedimento...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ....poteva rimanere persino nelle mani di un Ufficiale di grado medio.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: credo che la definizione migliore...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...è stata quella del Generale SANGIAN (o simile)...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...che dice primo... prima elimineremo i sovversivi...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...dopo i simpatizzanti...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...e finalmente elimineremo quelli che stanno in mezzo...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...e che non hanno una posizione molto concreta.

PRESIDENTE: ma queste decisioni venivano prese dalla Giunta o a queste decisioni c'era una partecipazione anche dei Capi zona.

INTERPRETE: (...).

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: no, secondo come noi abbiamo poi stabilito nella "CAUSA 13"...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...proveniva dai Comandati in capo...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...che componevano la Giunta.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: non della Giunta stessa, proprio la Giunta.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: sì, ma ognuno di loro in accordo tra di loro, perché il procedimento era lo stesso...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...questi ordini avevano come caratteristica...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...nell'ambito generale che io ho appena descritto...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...di permettere...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...di permettere ai subalterni un'autonomia significativa...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: (...).

PRESIDENTE: e in particolare ai Capi zona?

INTERPRETE: (...).

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: in particolare il Capo, il Comandante di zona che è il primo subalterno.

PRESIDENTE: le risulta che vi fossero delle liste di persone che dovevano essere imprigionate, sequestrate?

INTERPRETE: (...).

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: io non ho... non sono a conoscenza che siano state ammesse delle liste...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...dal tipo di procedimento...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...che si... che avveniva tramite gruppi di persone o persone singole...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...credo, ritengo che sia difficile che si sia fatta... si sia fatto un elenco delle persone che dovevano essere sequestrate.

PRESIDENTE: ma chi è che...

D'ALESSIO A.: (...).

PRESIDENTE: ...chi è che prendeva la decisione su chi doveva essere arrestato, chi doveva essere sequestrato e chi doveva essere poi ucciso?

INTERPRETE: (...).

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: poteva spettare dal Comandante in capo...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...fino ai gradi medi...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...che decidevano di eliminare qualcuno così.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: perché non la ritenevano una persona affidabile anche se non avevano riscontrato nessuna responsabilità in lui.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: volevo completare la domanda che mi è stata posta riguardo le liste.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: vi sono state molte testimonianze che hanno parla... molti testimoni che hanno parlato di liste...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...delle persone quando erano già ristrette all'interno dei centri di detenzione...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...e che venivano trasmesse tramite la via gerarchica al Comandante della zona.

PRESIDENTE: quindi i Comandanti della zone erano a conoscenza delle persone che venivano sequestrate e che poi venivano uccise?

INTERPRETE: (...).

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: loro le conoscevano le liste perché ne avevano disposizione.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: però c'era una prova più diretta di questa inferenza...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...ed è stata l'immensa quantità di azioni, di richieste...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...che sia i familiari delle vittime...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...sia gli organismi di diverso tipo...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...rivolsero direttamente ai Comandanti di zona.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: senza avere ottenuto mai una risposta.

PRESIDENTE: senta...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: valida.

PRESIDENTE: ...un'ultima cosa, volevo sapere lei in questo processo al quale lei ha partecipato come Giudice, nelle udienze quale sistema di documentazione veniva usato per queste udienza, cioè venivano... le deposizioni delle persone che venivano sentite, venivano verbalizzate?

INTERPRETE: (...).

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: sì, venivano verbalizzate.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: adesso mi spiego.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: c'era una grande raccolta di documenti...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...che iniziò dopo poco tempo di avere preso conoscenza della causa...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...ha proseguito durante le udienze...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...e in tutti i casi venivano messe a disposizione delle Parti.

PRESIDENTE: le risulta che sia stata...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...allo stesso tempo abbiamo ascoltato le testimonianze...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...dal 22...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...aprile e il mese di agosto del 1985.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: circa ottocento testimonianze.

PRESIDENTE: no, volevo sapere se c'era il sistema di documentazione attraverso la videoregistrazione?

INTERPRETE: (...).

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: sì, la Corte chiese...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...che la televisione ufficiale...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...registrasse tutte le udienze.

PRESIDENTE: quindi sono state registrate dalla televisione, non era un sistema di videoregistrazione come abbiamo noi in ITALIA, non so se è al corrente.

INTERPRETE: (...).

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: non sono al corrente di come avviene in ITALIA.

PRESIDENTE: cioè attualmente in ITALIA possiamo decidere di aggiungere alla documentazione scritta, anche quella tramite il sistema della videoregistrazione, vede, noi abbiamo qui un monitor...

D'ALESSIO A.: (...).

PRESIDENTE: cioè è lo stesso Tribunale, la stessa Corte che dispone che la documentazione avvenga con la videoregistrazione, invece nel vostro caso c'è stata un'autorizzazione alla Televisione.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: sì, sì, è stato...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...sì, fu una richiesta che loro utilizzassero i mezzi che avevano...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...però queste videocassette continuano...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...ad integrare...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...tutti gli atti della "CAUSA 13".

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: presso la Corte Federale... la Corte di Appello Federale.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: e che io sappia si è fatta soltanto una copia completa...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...che fu quella che i Giudici della Corte...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...hanno donato alla Fondazione Penale Penitenziaria...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...che la depositarono nel Parlamento Norvegese.

PRESIDENTE: va bene. Non ci sono altre domande dei Difensori?

AVV. MASINI: un chiarimento.

PRESIDENTE: aspetti l'Avvocato De Figueiredo non ha altre domande da fare?

AVV.DE FIGUE.: no, io...

PRESIDENTE: non è obbligatorio.

AVV.DE FIGUE.: ...una qualche precisazione su questa...

PRESIDENTE: cerchiamo di...

AVV.DE FIGUE.: ...su questo...

PRESIDENTE: ...il tempo poi stringe.

AVV.DE FIGUE.: ...trasferimento di... delle videoregistrazioni al Parlamento...

PRESIDENTE: beh, ha chiarito.

AVV.DE FIGUE.: ...Norvegese.

PRESIDENTE: ha confermato quello che...

AVV.DE FIGUE.: quindi...

PRESIDENTE: ...voi avevate detto.

AVV.DE FIGUE.: ...sono quelle che furono fatte ufficialmente.

PRESIDENTE: sì, e lo ha già detto. Nessun'altra domanda da parte degli altri Difensori. Avvocato Masini.

AVV. MASINI: Signor Presidente, temo di non aver capito esattamente invece. Questa videoregistrazioni, era considerata da voi una... una fonte di prova, cioè una fonte di registrazione della prova che si svolgeva davanti ai vostri occhi? Cioè, voi in Camera di Consiglio avete avuto anche questa registrazione a vostra disposizione?

INTERPRETE: (...).

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ovviamente era a nostra disposizione...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...perché la Televisione ufficiale le consegnava volta per volta alla Corte...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...e qualvolta noi le chiedevamo.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: perfino in un momento...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...ci sono state voci...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...che i Difensori...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...quando le udienze ormai avvenivano da qualche mese...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...avevano presentato la rinuncia...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...e avrebbero allegato di conseguenza che bisognava ricominciare tutte le udienze...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...con i Difensori ufficiali.

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: la Corte in quel momento ritenne...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...cioè pensò...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...e venne fuori che quello che avremmo fatto...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...era consegnare queste videocassette ai Difensori ufficiali...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...così che potessero visionare...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...e ascoltare...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...tutto quello che era avvenuto...

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: ...fino a quel momento e si sarebbero continuate le udienze.

PRESIDENTE: va bene. Si può accomodare grazie.

INTERPRETE: (...).

D'ALESSIO A.: (...).

INTERPRETE: grazie.

PRESIDENTE: facciamo entrare l'ultimo teste, sperando di... abbiamo al massimo mezz'ora/tre quarti d'ora, eh.

AVV. GENTILI: Signor Presidente, l'importanza di questo teste, il Professor D'ALESSIO, immagino del seguente enorme.

PRESIDENTE: è a vostro giudizio, ma per noi è dubbio anche che si potesse sentire come teste, ha capito? Quindi cerchiamo di stringere, perché non è...

AVV. GENTILI: ma io... io personalmente...

PRESIDENTE: noi abbiamo la Sentenza quindi...

AVV. GENTILI: ...ho una serie di domande...

PRESIDENTE: ...sentire dei Giudici su delle Sentenze, su delle prove raccolte come Giudici è una cosa molto opinabile, quindi non credo che noi potremo domani basare la Sentenza su questo che ci dicono questi testi. Adesso...

AVV. GENTILI: no, ma io...

PRESIDENTE: ...non mi va di anticipare giudizi, però...

AVV. GENTILI: ...sentirò il dovere di fare alcune domande...

PRESIDENTE: si...

AVV. GENTILI: ...a meno che non siano già state...

PRESIDENTE: ...si renda conto che anche se noi accogliessimo la sua tesi, non è detto poi che un domani altri Giudici possano pensarla nello stesso modo, quindi è veramente contraria ad ogni logica che si possa sentire dei Giudici su prove che hanno raccolto in quanto Giudici. Cerchiamo quindi di stringere e limitare le domande più che a quello che loro hanno raccolto, ma alla vicenda processuale, ecco, su quello potrà essere utile.


 Versione stampabile


Diritti umani in Argentina
Organismi storici
- Madres
- Abuelas
- Familiares
- M.E.D.H.
- C.E.L.S.
- A.P.D.H.
- Liga
- Serpaj


Processo Mastinu in Argentina

Cerca