24Marzo.it
24marzo Onlus
Chi siamo
Statuto
Attività 2018
Attività 2017
Attività 2016
Attività 2015
Attività 2014
Attività 2013
Attività 2012
Attività 2011


Processi in corso
Appello CONDOR
Sentenza CONDOR
Processo CONDOR
Vittime, avvocati e imputati
Preliminari CONDOR
Processo MALATTO

Processi 1999-2011
Processo PODLECH
Processo MASSERA
Preliminari MASSERA
Comitato MASSERA
Cassazione ESMA
Appello ESMA
Processo ESMA
Processo RIVEROS
Padre TEDESCHI

Con "Abuelas de Plaza de Mayo"
Uffici, telefoni, indirizzi
Promotori ed aderenti
Film "La vida de Estela"

Arte e Memoria
"IDENTIDAD DESAPARECIDA"
"AUSENCIAS"
"DISEGNI SUI GIORNALI"
"AYOTZINAPA"

24marzo Edizioni
"ESTELA", biografia di E.Carlotto
"Note a margine..."
"I ragazzi dell'esilio"
"Una voce argentina..."
"Buscando a Manuel"
"Il silenzio sopra le parole"
Catalogo
E-book
Distribuzione
"Vite senza corpi"


Log In
Username

Password





17.10.2000 - Graciela Lahitte

Stato

Presidente: MARIO D'ANDRIA
Giudice a Latere: STEFANO PETITTI
Pubblico Ministero: FRANCESCO CAPORALE
Cancelleria: ORIETTA CALIANDRO

UDIENZA DEL 17.10.2000
Esame del teste: GRACIELA LAHITTE



INTERPRETE: (...).
LAHITTE G.: (...).
INTERPRETE: mi impegno a dire la verità. (...).
LAHITTE G.: (...).
INTERPRETE: mi chiamo GRACIELA BEATIZ LAHITTE. (...).
LAHITTE B. G.: (...).
INTERPRETE: sono nata a BUENOS AIRES, ARGENTINA. (...).
LAHITTE B. G.: (...).
INTERPRETE: (...).
LAHITTE B. G.: (...).
INTERPRETE: il 12 dicembre 1939.
PRESIDENTE: può rispondere al Pubblico Ministero!
INTERPRETE: (...).
P.M.: signora, lei è sorella di CARLOS LUIS LAHITTE.
INTERPRETE: (...).
LAHITTE B. G.: (...).
INTERPRETE: sì, sono la sorella di CARLITOS.
P.M.: ci può dire quando, suo fratello venne sequestrato e poi che cosa ha saputo lei insieme ai suoi familiari sulla fine di CARLOS LUIS LAHITTE.
INTERPRETE: (...).
LAHITTE B. G.: (...).
INTERPRETE: CARLITOS è stato portato via dal mio domicilio dalle Forze di Sicurezza nella notte fra il 2 e il 3 marzo del 1978.
LAHITTE B. G.: (...).
INTERPRETE: e dopo ciò l'ho cercato incessantemente presso tutte le ripartizioni, mi sono portata anche presso il Ministero dell'Interno.
LAHITTE B. G.: (...).
INTERPRETE: ho presentato anche molti "habeas corpus", ma ho sempre ottenuto delle risposte negative.
LAHITTE B. G.: (...).
INTERPRETE: il 4 aprile dell'80 ho saputo che mio fratello era morto durante uno scontro con le Forze di Sicurezza.
LAHITTE B. G.: (...).
INTERPRETE: e mi fornirono i dati relativi alla sua scomparsa e anche alla sua morte.
LAHITTE B. G.: (...).
INTERPRETE: e ciò era accaduto nella... (...).
LAHITTE B. G.: (...).
INTERPRETE: ..."l'ascano"...
LAHITTE B. G.: (...).
INTERPRETE: ...tra PECHIN e BERLIN...
LAHITTE B. G.: (...).
INTERPRETE: ...a ISIDRO CASANOVA.
LAHITTE B. G.: (...).
INTERPRETE: il giorno... (...).
LAHITTE B. G.: (...).
INTERPRETE: ...25 agosto 1978.
LAHITTE B. G.: (...).
INTERPRETE: pertanto io ho cominciato a darmi da fare per trovare tutto quanto quello che fosse in relazione con la sua morte.
LAHITTE B. G.: (...).
INTERPRETE: e mi sono portata presso il cimitero nel quale era stato sepolto come n.n..
LAHITTE B. G.: (...).
INTERPRETE: ma se loro sapevano che era lui, per quale motivo era sepolto, come n.n..
LAHITTE B. G.: (...).
INTERPRETE: mi sono portato presso il Commissariato e appunto negarono in quanto nei... libri non risultava che in quel giorno c'era stato uno scontro armato.
LAHITTE B. G.: (...).
INTERPRETE: siccome io ero in relazione con le "avuelas", le nonne, e... visto la data e il luogo che mi era stato riferito abbiamo pensato che ci fosse qualche cosa e siccome erano simili a quelli di LAURA, abbiamo pensato che fosse qualche cosa in relazione.
LAHITTE B. G.: (...).
INTERPRETE: perché era stato offerto... (...).
LAHITTE B. G.: (...).
INTERPRETE: allora, perché è stato offerto loro, loro si intende ESTELA, di portar via un corpo insieme a quello della figlia.
P.M.: sì, prima di andare avanti una precisazione, lei ha detto suo fratello era interrato, sepolto, come n.n. ma la stranezza è che le fu mostrata la tomba, diciamo, dove si trovava suo fratello dicendo: "qui c'è suo fratello".
INTERPRETE: (...).
LAHITTE B. G.: (...).
INTERPRETE: nell'"habeas corpus" mi dissero che mio fratello era sepolto in un certo posto...
P.M.: nella risposta all'"habeas corpus" meglio questo, nella risposta all'"habeas corpus".
INTERPRETE: nella risposta all'"habeas corpus".
P.M.: quindi in realtà era già identificato nel momento in cui venne seppellito in quella fossa comune come CARLOS LUIS LAHITTE.
INTERPRETE: (...).
LAHITTE G.: (...).
INTERPRETE: è evidente che loro sapessero che era lui, colui che era sepolto colà, perché dopo due anni mi dissero dove era sepolto.
P.M.: ecco, lei ha detto prima che la versione ufficiale fu quella di un conflitto a fuoco, comunque di non essersi fermato a un controllo di Polizia da parte di suo fratello, le venne anche detto se in quella circostanza si trovava unitamente a una ragazza?
INTERPRETE: (...).
LAHITTE G.: (...).
INTERPRETE: no, a me non dis... non mi dissero questo.
P.M.: quindi poi ha ricostruito la vicenda anche attraverso il rapporto con la Signora ESTELA CARLOTTO con le "avuelas" a PLAZA DE MAYO.
INTERPRETE: (...).
LAHITTE G.: (...).
INTERPRETE: sì.
P.M.: senta più tardi, qualche anno dopo rispetto all'80 che è la data in cui le viene comunicato che suo fratello doveva trovarsi in questa tomba n.n., più tardi è stata effettuata la riesumazione dei resti del cadavere di suo fratello, quanti anni dopo?
INTERPRETE: (...).
LAHITTE G.: (...).
INTERPRETE: fu... avvenne nel 1988.
P.M.: in che circostanza, cioè per quale ragione?
INTERPRETE: (...).
LAHITTE G.: (...).
INTERPRETE: allora, siccome io nel certificato avevo visto n.n. pensavo che fosse stato redatto in quel modo, in modo che non si facessero ulteriori domande.
LAHITTE G.: (...).
INTERPRETE: poi sono entrata in relazione con l'equipe di Antropologi e ho voluto sapere.
P.M.: ricorda i nomi di qualcuno di questi componenti dell'equipe di Antropologi di cui sta facendo cenno?
INTERPRETE: (...).
LAHITTE G.: (...).
INTERPRETE: MORRIS...
LAHITTE G.: (...).
INTERPRETE: ...TIDBALL BINZ che è uno di quelli che appunto ha operato maggiormente.
LAHITTE G.: (...).
INTERPRETE: ALICANDRO INCIAURREI (come da pronuncia).
LAHITTE G.: (...).
INTERPRETE: PATRISIA (come da pronuncia) di cui non ricordo il cognome.
LAHITTE G.: (...).
P.M.: tra questi...
INTERPRETE: erano cinque o sei... cioè ragazzi che furono presenti all'esumazione.
P.M.: tra questi c'era anche un Antropologo e cioè DARIO MARIANO OLMO?
INTERPRETE: (...).
LAHITTE G.: (...).
INTERPRETE: sì.
P.M.: sì. Lei ha assistito alla riesumazione del cadavere?
INTERPRETE: (...).
LAHITTE G.: (...).
INTERPRETE: sì.
LAHITTE G.: (...).
INTERPRETE: sì, ero presente, era presente anche LUIS CORDOBA che mi aveva accompagnato.
P.M.: ricorda se al momento di recuperare i resti di suo fratello, venne trovato vicino a quello che rimaneva di suo fratello, una calzatura, una scarpa da donna?
INTERPRETE: (...).
LAHITTE G.: (...).
INTERPRETE: sì, vicino alla gamba di mio fratello c'era una scarpa da donna...
P.M.: ce la può descrivere?
INTERPRETE: ...dei resti... vicini ai resti de...
P.M.: ce la può descrivere che tipo di scarpa è?
INTERPRETE: (...).
LAHITTE G.: (...).
INTERPRETE: aveva una suola di sughero alta.
P.M.: vedendo questa scarpa LUIS NICANOR CORDOBA fece qualche commento?
INTERPRETE: (...).
LAHITTE G.: (...).
INTERPRETE: sì, lui ricordò esattamente che era la scarpa che aveva visto a LAURA.
P.M.: grazie, nessun'altra domanda.
AVV. GENTILI: Avvocato Gentili Difensore di Parte Civile. Come mai era presente il CORDOBA alle riesumazione?
INTERPRETE: (...).
LAHITTE G.: (...).
INTERPRETE: LUIS CORDOBA mi aveva voluto accompagnare, perché loro mi avevano scritto una lettera nella quale mi raccontavano delle cose relative a mio fratello.
LAHITTE G.: (...).
INTERPRETE: e uno desidera sapere che cosa era accaduto, come lo trattavano, come stava.
LAHITTE G.: (...).
INTERPRETE: e io ho sempre cercato di incontrare qualcuno che mi potesse dire qualche cosa di mio fratello, io ho due fratelli "Desaparecidos".
LAHITTE G.: (...).
INTERPRETE: e loro mi hanno molto aiutato...
LAHITTE G.: (...).
INTERPRETE: ...e hanno... e lui ha voluto accompagnarmi.
AVV. GENTILI: le hanno detto che era stato detenuto in un campo e quale?
INTERPRETE: (...).
LAHITTE G.: sì.
AVV. GENTILI: quale campo?
LAHITTE G.: (...).
INTERPRETE: sì, presso "LA CACHA".
AVV. GENTILI: mi rendo conto della... di come può apparire un corpo dopo... lei ha avuto modo di... ugualmente di riconoscere suo fratello o di avere perlomeno l'impressione che fosse suo fratello?
INTERPRETE: (...).
LAHITTE G.: (...).
INTERPRETE: la prima cosa che io ho fatto quando mio fratello era scomparso, mi sono portata presso la Facoltà... di Odontoiatria...
LAHITTE G.: (...).
INTERPRETE: ...e ho ritirato la scheda dentaria...
LAHITTE G.: (...).
INTERPRETE: ...perché so che questa è la forma migliore per poter riconoscere una persona.
LAHITTE G.: (...).
INTERPRETE: io poi l'ho consegnata appunto all'equipe degli Antropologi, perché potessero cercare di identificarlo.
LAHITTE G.: (...).
INTERPRETE: e io quando ho visto quelle ossa mi sono resa conto che era lui perché era... il suo aspetto, la sua forma.
AVV. GENTILI: è a conoscenza del risultato della Perizia, è a conoscenza che i Periti abbiano escluso il conflitto a fuoco?
INTERPRETE: (...).
LAHITTE G.: (...).
INTERPRETE: sì, dal modo come appariva, loro appunto hanno descritto essere un omicidio.
AVV. GENTILI: l'ultima domanda è questa, io ho il certificato di morte che vorrei fosse, son poche parole come tutti i certificati, esibito alla... prodotto ed esibito alla teste, acquisito ed esibito alla teste perché c'è la circostanza importante dell'ora della morte.
INTERPRETE: (...).
PRESIDENTE: non ci sono opposizioni? Possiamo acquisire il documento e farlo mostrare alla teste.
AVV. GENTILI: è un certificato di morte come tanti altri.
VOCI: (in sottofondo).
AVV. GENTILI: se lo riconosce come il certificato di morte.
INTERPRETE: (...).
LAHITTE G.: (...).
INTERPRETE: sì, è questo.
AVV. GENTILI: che ora porta?
INTERPRETE: (...).
LAHITTE G.: (...).
INTERPRETE: 1:20.
AVV. GENTILI: grazie, non ho altre domande.
PRESIDENTE: gli altri Difensori nessuna domanda?
AVV. MASINI: io volevo fare una domanda, volevo sapere se oltre quella scarpa, oltre quella calzatura avete trovato altri resti di LAURA.
INTERPRETE: (...).
LAHITTE G.: (...).
INTERPRETE: c'erano dei vetri, come se fossero dei vetri di un veicolo di una parabrezza...
LAHITTE G.: (...).
INTERPRETE: allora, c'erano anche appunto delle cartucce.
AVV. MASINI: va bene, ho capito.
PRESIDENTE: può chiedere che attività svolgeva suo fratello.
INTERPRETE: (...).
LAHITTE G.: (...).
INTERPRETE: allora, mio fratello lavorava con il taxi ma dopo che aveva... che stava lavorando con i taxi è stato preso... è stato carcerato per due anni, poi lo hanno rilasciato in libertà...
LAHITTE G.: (...).
INTERPRETE: ...e questo era stato per una infrazione alle Legge 20/08/'40...
LAHITTE G.: (...).
INTERPRETE: ...ma non so come si chiamasse, solo che noi quando lo andavamo... andavamo a fargli visita venivamo identificati come i familiari dei sovversivi... del sovversivo.
PRESIDENTE: perché svolgeva un'attività politica?
INTERPRETE: (...).
LAHITTE G.: (...).
INTERPRETE: che avesse idee politiche sì, ma io non... non ho mai saputo che stesse in un'organizzazione armata o...
LAHITTE G.: (...).
INTERPRETE: ...mio fratello difendeva la vita in tutte le sue forme.
LAHITTE G.: (...).
INTERPRETE: era un ragazzo molto allegro, amava vivere cantando e amava la solidarietà.
PRESIDENTE: quali idee politiche aveva?
LAHITTE G.: (...).
INTERPRETE: era peronista.
PRESIDENTE: non ci sono altre domande da parte del Pubblico Ministero? Si può accomodare, può andare la ringraziamo.
P.M.: Presidente adesso c'è un ultimo teste, ma è molto importante e sarà sicuramente un esame che richiederà molta attenzione da parte di tutti, perché è un Medico Legale TIDBALL BINZ MORRIS che dovrà riferire su nozioni tecniche ovviamente, relative sia alla riesumazione dei resti di LAURA CARLOTTO e di CARLOS LUIS LAHITTE, ma dovrà anche riferire su dei casi che in realtà tratteremo nelle prossime due udienze, MORRESI e MAZZOCCHI, perché anche in relazione ai resti di quei due poveri giovani, lui ha effettuato le operazioni, diciamo, peritali, perché tutto questo si inquadra all'interno credo della... procedimento nei confronti di SUAREZ MASON poi interrotto dal cosiddetto indulto del '90. Quindi io proporrei, fatta questa premessa, se la Corte lo ritiene, dieci minuti soltanto di pausa per consentire poi di affrontare un esame che immagino sarà piuttosto lungo.
VOCI: (in sottofondo).
PRESIDENTE: l'abbiamo fatta da poco la pausa.
P.M.: sì, questo è vero, cioè no volevo solo avvertire che insomma...
PRESIDENTE: se dovesse andare per le lunghe facciamo una pausa, sospendiamo poi la deposizione e la riprendiamo, intanto adesso mi sembra che è da poco che abbiamo fatto la pausa.
P.M.: sì.
PRESIDENTE: quindi iniziamo poi vediamo quando dura.
P.M.: la mia preoccupazione è che possa, come dire, scemare l'attenzione da parte di tutti, dico anche di chi sta da questa parte, cioè dalla parte nostra.
PRESIDENTE: ormai anche i Giurati si sono abituati, è parecchio che...
P.M.: va bene.
PRESIDENTE: ...fanno parte di questa Corte.
VOCI: (in sottofondo).


 Versione stampabile


Diritti umani in Argentina
Organismi storici
- Madres
- Abuelas
- Familiares
- M.E.D.H.
- C.E.L.S.
- A.P.D.H.
- Liga
- Serpaj


Processo Mastinu in Argentina

Cerca